giovedì, Luglio 18, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

21 termini usati nel Brazilian Jiu Jitsu che devi conoscere

83 / 100

21 termini usati nel Brazilian Jiu Jitsu che devi conoscere

 

21 termini usati nel Brazilian Jiu Jitsu che devi conoscere.

Le parole più utilizzate nel Brazilian Jiu Jitsu e nella lotta a terra.

Oggi voglio dirti alcuni termini e alcune delle parole chiave, termini e comandi utilizzati nel Brazilian Jiu-Jitsu o BJJ chiamalo come preferisci.

Tra gli sport, il Brazilian Jiu Jitsu è sicuramente uno dei più completi poiché favorisce una corretta coordinazione neuromotoria e sostiene l’armonico sviluppo di ossa, muscoli e articolazioni.
E’ un’arte fatta di riti e tradizioni che crea una forte coesione nel gruppo e aiuta a sviluppare la fiducia in se stessi.

Questo sicuramente sono le parole conosciute dai praticanti ma spesso durante gli stage mi rendo conto che ci sono persone che provengono da altre arti marziali e che non comprendono il significato di molte parole dette.

Chiaramente non ti sto scrivendo tutte le terminologia o le tecniche del BJJ ma puoi trovare le parole che ti aiutano a comprendere se ti avvicini a questa fantastica arte.

21 termini usati nel Brazilian Jiu Jitsu che devi conoscere.

21 termini usati nel Brazilian Jiu-Jitsu (BJJ) che devi conoscere e comandi usati:

Gi – Uniforme

No-Gi – Praticare o allenarsi senza Gi (uniforme)

Submission – La sottomissione è quando uno studente forza un avversario O compagno di allenamenti a sottomettersi attraverso un soffocamento o una chiave articolare, ecc.

Tap Out or Tapping – Indica quando uno studente o avversario di BJJ è sottomesso e lui indica la sottomissione battendo sul tappeto oppure sull’avversario per evitare di subire danni articolari o soffocamenti. (Meglio sul compagno perché se c’è rumore può anche succedere che non senta)

Armbar – Chiave articolare all’articolazione del gomito del braccio del tuo avversario. Solitamente questa leva provoca il tap out del tuo avversario. Una specialista oggi nell’UFC è Ronda Rousey che nella famiglia Gracie ha trovato dei grandi allenatori e con questa tecnica ha finalizzato molte avversarie.

Back Mount or Rear Mount – Si tratta di una posizione di vantaggio in cui uno studente ha il controllo di un altro studente dal dietro (cioè uno studente è a faccia in giù con un altro studente a cavallo sulla sua schiena).

21 termini usati nel Brazilian Jiu Jitsu che devi conoscere

Break Fall – Una tecnica di “break your fall, rompere la tua caduta” cioè quando viene lanciato, sbilanciato o vieni fatto cadere , nella caduta dai uno schiaffino con la mano e il braccio a terra e correttamente posizioni  il corpo per assorbire la caduta e riposizionarsi in guardia.

Bridge – È un movimento tecnico per “buck” buttare fuori o sbilanciare un avversario che si trova nella posizione di monta.

Closed Guard – Quando si è sulla schiena appoggiata a terra e avete le gambe avvolte intorno alla schiena del tuo avversario e i piedi sono bloccati insieme.

Gi Choke – Quando usi il tuo kimono o quello del tuo avversario per applicare una tecnica di soffocamento

Choke – Quando applico una tecnica di soffocamento al mio avversario per sottometterlo. La tecnica può essere applicata da diverse posizioni, in piedi, in mount, in guardia, ecc.

Guard Position – Quando uno studente si trova con la schiena a terra cercando di difendersi contro un altro studente (che è sopra di lui tra le sue gambe) avvolgendo le sue gambe intorno all’avversario, o avvolgendo un piede e puntando l’altro piede sulle sue anche.

Half Guard – Una posizione difensiva dove siete sulla schiena. Uno dei vostri piedi è sulla parte interna della gamba di un avversario e l’altra è sul lato esterno. Da questa posizione, molti studenti cercheranno di spostarsi in una posizione di guardia. Ci sono dei veri specialisti nell’attaccare da questa posizione intermedia.

Mount Position – Quando uno studente è seduto sopra un altro studente sul suo petto o sulle sue anche.

Neck Crank – Una tecnica in cui uno studente tira o storce la testa di un avversario al fine di creare dolore al collo / spinale. Vietata in molte competizioni.

Pass – Transizione da una posizione all’altra (vale a dire “passaggio” o andare a prendere una posizione di di vantaggio di un avversario, al fine di ottenere il controllo).

Side Control – Questa è una posizione in cui uno studente controlla un altro studente dal lato (cioè uno studente è sulla schiena e l’altro studente è in cima con le gambe posizionate fuori al lato dell’avversario per un migliore controllo). possono variare le posizioni della braccia che avvolgono e controllano il corpo dell’avversario e la pozione delle gambe e di come portare il peso.

Side control

Sweep – Ottenere una posizione di vantaggio attraverso una tecnica che riporta in una posizione di vantaggio (Esistono tantissimi sweep per tutte le posizioni e per la stessa posizione ci sono più possibilità). Per sweeps si intendono anche gli sbilanciamenti in piedi.

Take The Back – È la manovrare che è in grado di prendere la posizione dietro il tuo avversario (o montare posteriormente).

Wrist Lock – Chiave articolare al polso

image

Turtle – Una posizione difensiva a terra dove si racchiudono le tue braccia, le tue gambe e la tua testa come un nascondiglio di una tartaruga nel suo guscio.

image

Conclusioni

Ora non sei diventato un esperto di Brazilian Jiu Jitsu però sicuramente conosci dei termini che sentirai dire migliaia di volte.

Chiaramente c’è ne sono molti altri e anche con una certa importanza ma se tu ti stai avvicinando a questa splendida arte o vuoi approfondire con degli stage l’argomento lotta (cosa che ti consiglio) questa serie di “parole” molto usate ti possono essere utili per comprendere meglio che cosa si vuole e deve fare.

Jiu Jitsu

Allenati nell’arte del Brazilian Jiu Jitsu!

Allenati nella lotta a terra.

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea

Andrea
Andreahttp://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!