giovedì, Luglio 18, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

Ogni tanto devi affilare la tua ascia

85 / 100

Ogni tanto devi affilare la tua ascia

Ogni tanto devi affilare la tua ascia!

Oggi voglio che leggi e conosci questa storia perché sicuramente anche a te è capitata la stessa cosa perché succede a tutti nel proprio percorso marziale come in questa storia del taglialegna:

“C’era una volta un possente taglialegna in cerca di lavoro.

Dopo aver girato diverse città, il taglialegna trovò finalmente impiego presso un importante commerciante di legno.

L’ottima paga e le eccellenti condizioni di lavoro convinsero il taglialegna a dare il meglio di sé.

Il primo giorno il capo diede al nuovo arrivato un’ascia e gli indicò l’area del bosco dove avrebbe dovuto lavorare.

Al termine della giornata, il possente taglialegna frantumò il record degli altri dipendenti, raggiungendo i 18 alberi abbattuti.

Il capo si congratulò sinceramente con lui e questo motivò ancor più il taglialegna.

Il secondo giorno il taglialegna lavorò con tutte le sue energie, ma al tramonto gli alberi abbattuti furono 15.

Per nulla demoralizzato, il terzo giorno il taglialegna si impegnò con ancora più vigore, ma anche questa volta il numero di alberi calò: 10 unità.

Per quanta energia mettesse nel suo lavoro, giorno dopo giorno, il numero di alberi abbattuti continuò a calare inesorabilmente.

Mortificato, il taglialegna sì presentò dal capo scusandosi per lo scarso rendimento.

Al che l’esperto commerciante di legno pose al suo dipendente una semplice domanda: “Quando è stata l’ultima volta che hai affilato la tua ascia?”.

Un po’ imbarazzato il taglialegna rispose: “Signore, non ho avuto tempo per affilare la mia ascia, ero troppo impegnato a tagliare gli alberi”.

 

E tu… quando è stata l’ultima volta che hai affilato la tua ascia?

Se continui ad impegnarti con tutte le tue forze, senza ottenere i risultati sperati, probabilmente stai lavorando con “un’ascia smussata“.

Ogni tanto devi affilare la tua ascia
Conclusione

Aumentare le ore di allenamento, intestardirsi, in questi casi, può dimostrarsi un’inutile perdita di tempo: fermati, impara a ritagliarti regolarmente dei momenti di relax per fare fluire le idee e riposarti, dedica del tempo ad affilare la tua… mente.

Non smettere mai di formarti, sperimenta nuove strade, esci dalla tua zona di comfort, guarda altri metodi per allenare la stessa cosa, scrivimi per sapere io cosa faccio o scrivi a un tuo amico.

Devi concederti il lusso di sbagliare, ti provare nuove strade perché ti serve per trovare la tua vera via e quando l’avrai trovato allora imprimerai alla tua rinnovata “ascia” tutta la forza che hai in corpo per espandere la tua arte marziale.

Ricordati che a volte, prendersi una pausa è la scelta più efficace.

Questo non significa non allenarsi ma comprendere che se continui a fare le stesse cose difficilmente otterrai un risultato diverso da quello che hai oggi.

Lascia fluire i tuoi pensieri, espandi e metti in dubbio quello che sai sperimentando nuove forme di allenamento.

Stai semplicemente affilando la tua ascia o modificandola per renderla più efficace al tuo scopo.

Affila la tua ascia!!!

Stay Tuned!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea

Andrea
Andreahttp://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!