in ,

Aggressione multipla nella difesa personale

Come si combatte contro più aggressori? Il principio del cerchio

Italiano Inglese Spagnolo

zombies-aggressioni-multiple-violenza-di-gruppo-branco Aggressione multipla nella difesa personale

Aggressione multipla nella difesa personale e il principio del cerchio.

E’ pieno di episodi di cronaca che raccontano di una aggressione multipla da parte di un branco o  dove un ragazzo è stato aggredito da due o tre persone, o una ragazza aggredita da 2 o 3 malintenzionati, ecc.

L’aggressione multipla non è una rarità nelle aggressioni da strada ma sono le situazioni tipiche di aggressioni per bullismo, stupro, rapina, risse per futili motivi.

Come si combatte contro più aggressori?

Combattere contro più aggressori non è semplice.

Oggi se cerchi nella cronaca non è difficile trovare notizie di aggressioni di gruppi di ragazzi che attaccano uno o due ragazzi in branco, ora al di là dei futili motivi le condizioni di attacco in branco non sono episodi così rari quando ci sono delle aggressioni.

Interessante è il torneo di MMA Team Fighting Championship (TFC) che promuove un nuovo approccio alle arti marziali basato su match di MMA 5 contro 5 che comunque è qualcosa di diverso del 5 contro 1 ma quasi sempre dopo pochi secondi è facile vedere più avversari contro uno.

Ma come si combatte in una aggressione multipla?

Sicuramente molti di voi si sono allenati in un one to one, quindi sono sicuro che ti senti preparato nel modo migliore, forse prendi lezioni, ti alleni in palestra o con un amico e spero che hai letto i numerosi articoli di di Expert Fighting Tips sull’autodifesa.

Tu non sei Bruce Lee, ti senti che potresti tenere testa a un teppista del quartiere che vuole infastidirti o minacciarti, ma che cosa fai se sei confrontato da due, tre, forse dieci avversari?
Ti sei preparato per una aggressione multipla di un branco?
Oggi ti voglio dare alcune strategie per contrastare più assalitori.

Il tuo atteggiamento sui tuoi aggressori può fare la differenza

Prima di parlare di ciò che dovrà accadere nella tua mente per essere in grado di gestire questo scenario, prima di entrare in tattiche specifiche perché quando si tratta di “ingaggiare” un gruppo di avversari, il successo dipende meno da ciò che si fa con i piedi e con i pugni (anche se ciò è importante), e più su come spaventare i tuoi avversari.

Se vedi qualche evento del torneo di Team Fighting Championship ti renderai subito conto della difficoltà che c’è quando ti trovi contro più avversari anche se c’è da dire che sono tutti fighter professionisti e che quindi già la cosa si complica perchè sono tutti motivati, allenati, determinati e se trovi un branco così non è facile uscirne a meno di essere armato e molto preparato sia fisicamente che psicologicamente
Non ti voglio illudere e devi sapere che la prima opzioni che devi cercare e lo spazio e il tempo per scappare! Questa per te deve essere la prima opzione!

Ma se non puoi scappare c’è un metodo di combattimento che necessita allenamento e esperienza, che tu devi fare se sei interessato a questo aspetto della difesa personale che non puoi trascurare, simulando degli sparring mirati contro due avversari e poi successivamente contro tre, ecc.

Considera che è qualcosa di estremamente complicato ma anche attaccare in più persone in maniera coordinate non è semplice se non si hanno delle strategie precise e non si è mai fatto.

Le esperienze

Personalmente avendolo allenato diverse volte, intendo in attacco di gruppo con i ragazzi eravamo affiatati che ognuno aveva il suo compito all’interno della strategia di attacco e questo per la per persona che subiva questo attacco multiplo diventava molto più che difficile ma si tratta di esperienze per entrambi che significa che uno sa cosa fare e l’altro cosa cercare assolutamente di fare e non farsi fare.

Il branco di aggressori

Il branco che attacca è qualcosa di estremamente pericoloso per la logica e la psicologia, di questo ho parlato in altri articoli ma ha anche in se degli enormi punti deboli che sono quelli che devi sfruttare, perchè solitamente è una sicurezza coperta da solo uno di loro, diverso invece se si tratta di un gruppo che è apposta per te, li è un agguato non è una situazione casuale, ma è successo qualcosa prima e sono lì per farti la pelle o darti una lezione, facilmente anche armati di oggetti atti a offendere.

Ricordati che la realtà della difesa personale non ha niente di cavalleresco e di onorevole, ma è subdolo, vigliacco, nascosto, chi può attacca senza avvisarti.

aggressione-di-notte-02-aggressioni-multiple-violenza-di-gruppo-branco Aggressione multipla nella difesa personale

"use strict"; var adace_load_607d86576a95b = function(){ var viewport = $(window).width(); var tabletStart = 601; var landscapeStart = 801; var tabletEnd = 961; var content = '%3Cdiv%20class%3D%22adace_adsense_607d86576a91b%22%3E%3Cscript%20async%20src%3D%22%2F%2Fpagead2.googlesyndication.com%2Fpagead%2Fjs%2Fadsbygoogle.js%22%3E%3C%2Fscript%3E%0A%09%09%3Cins%20class%3D%22adsbygoogle%22%0A%09%09style%3D%22display%3Ablock%3B%22%0A%09%09data-ad-client%3D%22pub-2747105964170608%22%0A%09%09data-ad-slot%3D%22%22%0A%09%09data-ad-format%3D%22auto%22%0A%09%09%3E%3C%2Fins%3E%0A%09%09%3Cscript%3E%28adsbygoogle%20%3D%20window.adsbygoogle%20%7C%7C%20%5B%5D%29.push%28%7B%7D%29%3B%3C%2Fscript%3E%3C%2Fdiv%3E'; var unpack = true; if(viewport=tabletStart && viewport=landscapeStart && viewport=tabletStart && viewport=tabletEnd){ if ($wrapper.hasClass('.adace-hide-on-desktop')){ $wrapper.remove(); } } if(unpack) { $self.replaceWith(decodeURIComponent(content)); } } if($wrapper.css('visibility') === 'visible' ) { adace_load_607d86576a95b(); } else { //fire when visible. var refreshIntervalId = setInterval(function(){ if($wrapper.css('visibility') === 'visible' ) { adace_load_607d86576a95b(); clearInterval(refreshIntervalId); } }, 999); }

})(jQuery);

La situazione sensibile – Zanshin

Zanshin è un concetto usato nelle arti marziali giapponesi che si riferisce ad uno stato di consapevolezza ed è simile al concetto di consapevolezza situazionale usata in Occidente.

Il tuo Zanshin cresce mentre si progredisce nella tua formazione come combattente e artista marziale, e i dettagli fisici dei combattimenti diventano più radicati – quasi una seconda natura.
Una volta arrivati ​​a questo livello di formazione, alcune delle tue capacità mentali che una volta erano state completamente consumate dalla lotta sono liberate per concentrarsi su tattiche di alto livello.

Se sei nelle fasi iniziali di apprendimento delle arti marziali, la tua mente è probabilmente interamente focalizzata sugli aspetti interamente focalizzati del lato fisico del combattimento – che colpi usare, come ci si muove e sulle tecniche e manovre da utilizzare nelle varie situazioni