giovedì, Aprile 25, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

Disarmare il coltello con un calcio

Disarmare il coltello con un calcio

Disarmare il coltello con un calcio è qualcosa di possibile?

Spesso nei film si vede un attore che disarma un’aggressione armato di coltello con un calcio ma credere ancora nel 2022 che queste cose siano possibile significa non avere capito ancora che cos’è il combattimento di coltello dove tutto è possibile anche che chi tiene coltello sviene da solo però siamo nella statistica dello 0,001% quindi in pratica non puoi contare su questa cosa.

Per quanto riguarda il calcio sulla mano armata di coltello dell’aggressore è rimasta un’icona storica in alcune scene dei film di Bruce Lee che dà un calcio e disarma uno degli aggressori multipli armato di mannaia.

Chiaramente si tratta di un film e anche ammettiamo che questo sia possibile è riservato a una persona unica al mondo, diciamo speciale, un pò come è James Lebron nel basket, non è che ce ne sono milioni, c’è lui e basta.

Quindi anche se una cosa non è impossibile lo diventa per la maggior parte delle persone.

Al di là del fatto che sia un evento che possa accadere calciare il coltello per disarmare non è una delle soluzioni per disarmare il tuo aggressore.

Il concetto di colpire con un’arma lunga è l’unica vera opzione di disarmo o in condizioni più estreme utilizzando il tuo coltello.

Il concetto di rompere il dente del serpente è fondamentale ed è l’unico vero principio di disarmo, ma calciare o disarmare un uomo armato di coltello a mano nuda è davvero qualcosa di impossibile o comunque estremamente rischioso anche se la persona non è esperta nel maneggio del coltello, quindi nel mondo reale il disarmo avviene solo attraverso altri strumenti come armi lunghe, o armi da taglio, ecc. comunque non a mano nuda.

I disarmi a mano nuda in realtà derivano dallo studio generali delle armi, non solo quelle bianche ma molte persone ne fanno una associazione generale.

Chiaramente si studiano i disarmi con tutte le armi, comprese con le armi da taglio anche perchè se per qualche motivo ne ha la possibilità magari perchè ha colpito una persona e ne hai afferrato il polso devi sapere cosa fare.

Si studiano con tutte le armi perchè il disarmo è una manipolazione che deve essere in qualche modo slegata dall’arma per adattarsi, non si lavora per schemi come fanno molti sistemi, non c’è niente di prestabilito nel combattimento e la semplificazione statistica va bene per dare una infarinatura a persone che probabilmente in una reale aggressione verrebbero schiacciate ma per fortuna le statistiche dicono anche che probabilmente le persone che frequentano corsi farlocchi difficilmente verranno aggredite.

Forse più che 3-4 tecniche di combattimento fuori contesto è meglio imparare tutto quello che è l’analisi del contesto, i livelli di allerta, tecniche di de escalation, ecc. , dimenticavo, una buona capacità aerobica non per combattere ma per fuggire, oltre a dotarsi di tolls come pepper spray, ecc.

Chiaramente è una condizione estrema dove uscirne feriti e non morti è già una fortuna, non a caso il coltello è una delle armi più letali della storia dell’umanità.

Sul profilo instagram ci sono diversi video di persone colpite e ferite che riescono ad afferrare e prendere il coltello e colpire l’aggressore armato anche se chiaramente alcune volte sono stati a loro volta feriti o altre volte feriti a loro volta a morte.

Difesa da coltello 01

Disarmare il coltello con un calcio con una persona a terra

Se durante la colluttazione l’aggressore finisce a terra e la mano armata è appoggiata a terra, dare un pestone per ferire la mano e fare perdere la presa del coltello può essere una strategia se non decidi di scappare.

Una volta che ha perso il coltello, calciare il coltello per allontanarlo o prenderne il possesso facendo strisciare il piede per allontanarlo dall’aggressore e raccoglierlo può essere una strategia.

Calciare in questo caso può essere una strategia migliore che avvicinarsi e abbassarsi per afferrare la mano armata o colpire con il coltello abbassandosi per arrivare a bersaglio.

Diverso è se si ha un bastone che permette di avere un range di attacco da una distanza di sicurezza ma a quel punto la cosa migliore è comunque non calciare per disarmare ma utilizzare sempre e comunque il bastone.

Calciare una mano in movimento è complicato, richiede precisione, timing e il calcio non è uno dei colpi più veloci anche se in quel caso non richiede molta forza ma più precisione e timing ma si tratta di skill o attributi al combattimento di livello.

L’ideale sarebbe oltre alla possibilità di fuggire, avere un’arma da fuoco già estratta ma i civili nella maggior parte dei paesi difficilmente la possono portare come arma da difesa, avere un’arma lunga come un bastone ma con una buona formazione di stick fighting, un coltello, o oggetti pesanti da poter lanciare.

All’Havana ho assistito a uno scontro tra uno armato di machete, il tizio ha preso due pietre e con la prima lo ha centrato in testa sdraiandolo, ha allontanato il machete, un pò di insulti ed è finita così.

Non è facile ma è stato efficace ed ha funzionato, l’uso delle pietre come oggetto da difesa è comune in Sud America, in Africa ma non solo.

Aggressione di coltello

La mia esperienza personale su disarmare il coltello con un calcio

Durante una sessione di sparring di scherma corta con coltelli da training in alluminio a un certo punto ho visto la mano del mio avversario un pò ferma e con la lama impugnata in Hammer Grip e invece di cercare con il coltello con la lama ho sferrato un calcio disarmandolo.

Il coltello da training ha attraversato tutta la palestra volteggiando e per fortuna non ha colpito nessuno.

Ora indossavo delle scarpe da ginnastica, non ho provato nessun dolore anche perchè l’impatto non è avvenuto sul coltello da training e ho colpito sotto il polso facendo aprire la mano.

Ora anche se ho eseguito questa azione è stato durante un “gioco” durante lo sparring e psicologicamente so che la lama per quanto di alluminio non ha punta e non ha filo.

Anche se è riuscita questa tipologia di disarmo non può essere usato come regola generale di possibilità tecnica.

Chiaramente l’obiettivo non era la lama ma il polso dell’avversario per fare aprire la mano.

Ora la scherma di coltello è molto veloce e alzare la gamba limita il movimento anzi, c’è anche il rischio di sbilanciarsi nel tentativo di calciare o venire sbilanciati nella fase di appoggio del piede che ha calciato.

Non puoi anche escludere che una lama tenuta in Ice Peak tende a colpire più facilmente un colpo che arriva dal basso verso l’alto quindi ci sono tutta una serie di variabili che vanno considerate ma sicuramente non è qualcosa di applicabile in caso di aggressione.

Knife is not a game!

Stay Tuned!

Street Fight Mentality

Disarmare il coltello con un calcio Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea
Andreahttps://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!