domenica, Maggio 19, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

Double Dagger Knife

Double end dagger - Double Knife

Double Dagger Knife, una ginnastica per la scherma di coltello.

Quello di cui ti parlo oggi lo trovi nel 6 settore del Kali filippino dove troviamo il double end dagger.

Ps. Ti consiglio di andare a leggere l’articolo per vedere i 12 settori del kali filippino soprattutto se non pratichi o non conosci questa arte.

Il double end dagger è un’arma versatile ma che richiede movimenti precisi.

La possibilità di avere una doppia lama nella stessa arma ha degli enormi vantaggi ma allo stesso tempo richiede maggiori abilità perché la posizione relativa delle punte rispetto al tuo corpo diventa fondamentale.

Il rischio è quello di ferirti da solo, o che una spinta del tuo avversario porti la punta della lama verso di te.

Questo non deve mai accadere per questo il double end dagger è una scuola per quanto riguarda il controllo della punta perché impari a tenere la punta mai rivolta verso se stessi.

image

La doppia punta ti permette di inserire colpi senza ruotare il coltello quindi un oggetto che si presta moltissimo ad attacchi multipli contro più aggressori da direzioni differenti.

Attaccati dal branco

Hai in mano un coltello che ha insieme l’impugnatura in Hammer e in Ice Peak.

La possibilità di colpire di punta a destra e sinistra, davanti e dietro senza muovere la posizione del polso permette di eliminare dei tempi che in un combattimento contro avversari multipli diventa fondamentale.

Tutte le culture e arti marziali nel mondo dove è presente il combattimento con il coltello hanno sviluppato delle loro varianti di questo coltello pensandolo e dandogli la forma più vicino alla loro cultura.

Di seguito alcuni esempi di double end dagger:

L’haladie è un pugnale a doppio taglio dell’antica Siria e dell’India, costituito da due lame curve, ciascuna lunga circa 22 cm, attaccate a un unico manico.

Ancient Indian Double Dagger, called Haladie, with the 110th Sura of the Quran >>> Assistance from Allah and speedy victory (more or less) <<<
Ancient Indian Double Dagger Knife, called Haladie, with the 110th Sura of the Quran Assistance from Allah and speedy victory (more or less)
Double Dagger Knife Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport
Double Karambit Dagger
Kunai double end
Kunai double

OLYMPUS DIGITAL CAMERAimage

Lo studio che devi fare è partendo per esempio dai 5 o dai 12 angoli di coltello a salire e studiare le possibilità che hai avendo la doppia punta.

Esplora le possibilità prima tutto in slash quindi con  colpi di taglio e poi tutto inserendo i colpi di punta e infine mixando le possibilità di colpi di punta e di taglio insieme.

Studia lentamente e poi aumenta la velocità e infine la potenza.

Ora hai in mano un coltello che ha insieme l’impugnatura in Hammer e in Ice Peak.

Double Dagger Knife Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

All’inizio fai questo studio sui primi 5 angoli base con il double dagger knife:

Double Dagger Knife Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Double End Dagger vs. Coltello Standard

Confrontare il double end dagger con un coltello standard offre una chiara visione delle distinzioni funzionali e tattiche tra le due armi, il che è cruciale per capire le loro applicazioni specifiche nelle arti marziali e nella difesa personale.

Double End Dagger:

  • Dualità delle Lame: Il double end dagger è dotato di due punte affilate, permettendo attacchi e difese da entrambi i lati senza dover ruotare il polso o cambiare la presa.
  • Versatilità in Combattimento: Questo tipo di coltello permette una vasta gamma di tecniche, sia in termini di attacchi che di difesa, rendendolo estremamente versatile durante combattimenti dinamici e multi-direzionali.
  • Richiede Maggiore Abilità: L’uso efficace di un double end dagger richiede un’alta capacità di controllo e precisione, dato il rischio maggiore di auto lesionarsi a causa delle lame su entrambe le estremità.

Coltello Standard:

  • Semplicità di Uso: Generalmente, un coltello standard ha una singola lama affilata e una parte smussata o un manico. Questa configurazione lo rende più intuitivo e sicuro da maneggiare, specialmente per i principianti.
  • Flessibilità di Impiego: Un coltello standard è versatile in numerosi contesti, dalla cucina al campo di battaglia. La sua semplicità lo rende adatto sia per attività quotidiane che per la difesa personale.
  • Controllo e Sicurezza: La presenza di una sola lama affilata riduce il rischio di autolesionarsi durante l’uso, e la sua impugnatura è spesso progettata per massimizzare il controllo e la sicurezza durante il taglio.

Valutazione e Applicazioni

Mentre il double end dagger offre vantaggi significativi in termini di capacità offensiva e difensiva in situazioni di combattimento contro più avversari, il coltello standard rimane una scelta più pratica e sicura per la maggior parte delle persone. La sua semplicità e l’efficacia lo rendono adatto non solo alla difesa personale ma anche a un’ampia gamma di utilizzi quotidiani.

Il coltello standard è più accessibile e meno intimidatorio da usare, rendendolo preferibile per chi non ha una formazione avanzata nel maneggio delle armi bianche. D’altra parte, il double end dagger si distingue in scenari specifici dove l’abilità tecnica elevata e la velocità sono cruciali, tipici delle arti marziali avanzate o del combattimento militare specializzato.

La scelta tra un double end dagger e un coltello standard dipende fortemente dal contesto di uso, dalla competenza dell’utente e dagli obiettivi specifici dell’impiego dell’arma.

Confronto con altre armi

Per ampliare la sezione di confronto tra il double end dagger e altre armi simili nelle diverse arti marziali, esploreremo alcune caratteristiche uniche di questa arma e le contrapporremo con altri strumenti di combattimento usati in diverse culture e stili di lotta.

Double End Dagger vs. Karambit

Double End Dagger:

  • Presenta due lame, permettendo attacchi multi-direzionali senza la necessità di girare il polso.
  • Ideale per movimenti rapidi e colpi multipli, aumentando l’efficienza in combattimento contro più avversari.
  • Richiede una grande precisione e controllo per evitare autolesioni.

Karambit:

  • Originario dell’Indonesia, ha una lama curva che emula un artiglio.
  • Eccelle in tecniche di taglio e strappo, adatto per agganciare e controllare il movimento dell’avversario.
  • Meno versatile per colpi di punta ma offre una maggiore capacità di controllo e difesa.

Double End Dagger vs. Sai

Double End Dagger:

  • Lame affilate su entrambi i lati che offrono una maggiore letalità in attacchi diretti.
  • Più adatto per tecniche offensive che richiedono colpi rapidi e continui.

Sai:

  • Usato principalmente in Okinawa e nelle arti marziali giapponesi, non è principalmente un’arma da taglio ma più un implemento di difesa e intrappolamento.
  • Struttura robusta, usata per bloccare e rompere altre armi, nonché per attacchi non letali.
  • Offre una versatilità difensiva superiore rispetto al double end dagger.

Double End Dagger vs. Butterfly Swords

Double End Dagger:

  • Concentrato su attacchi rapidi e la capacità di colpire da diverse direzioni senza la necessità di movimenti complessi del polso.

Butterfly Swords:

  • Tipici del Kung Fu cinese, spesso usati in coppia.
  • Offrono una combinazione di taglio e parata, con la capacità di bloccare e disinnescare armi avversarie.
  • Più corti e maneggevoli rispetto al double end dagger, consentono rapide transizioni tra attacco e difesa.

Valutazione Generale

Il double end dagger è unico nel suo genere per la capacità di eseguire colpi rapidi e multi-direzionali, il che lo rende particolarmente efficace in scenari di combattimento contro più avversari.

Questa arma richiede un alto livello di abilità e attenzione per evitare danni a se stessi, una caratteristica che può essere meno critica in altre armi più focalizzate sulla difesa o il controllo, come il Sai o i Butterfly Swords.

Questa analisi ti mostra come ogni arma sia adattata a specifici contesti e stili di combattimento, con il double end dagger che si distingue per la sua aggressività e capacità offensiva, ma con richieste elevate in termini di controllo e precisione.

 

Conclusioni

Esegui le tecniche sia con la mano destra che con la tua mano sinistra con il tuo double dagger knife.

Presta sempre attenzione alla posizione relativa rispetto al tuo corpo del coltello.

Allenati a sfruttare il vantaggio di avere due lati opposti con la punta perché devi esplorare il suo utilizzo rispetto a un coltello tradizionale.

La stessa cosa dovresti fare anche quando usi un coltello mono tagliente rispetto a un pugnale che ti permette di fare un cambio di direzione senza dover ruotare il polso che se usato correttamente può dare un importante vantaggio.

Ti ricordo che un coltello con doppio filo è classificato come pugnale e di conseguenza è un oggetto che deve essere dichiarato in alcuni stati perchè considerato come un’arma.

Si tratta di uno strumento da taglio che permette di correggere molti difetti e ti insegna a controllare la direzione della punta della lama sia in Hammer che in Ice Peak, un difetto che spesso si vede in molti anche “esperti” di coltello, che denota una mancanza di basi e di competenza nell’uso delle armi da taglio reali.

Knife is not a game!

Stay Tuned

Street Fight Mentality

Andrea

Double Dagger Knife Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea
Andreahttps://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!