giovedì, Giugno 20, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

Guida Completa ai Guantoni da Pugilato

Guantoni

Contents

Guida Completa ai Guantoni da Pugilato: Come Scegliere i Migliori per Allenamento, Sparring e Competizione

Quale guantoni devi usare per allenarti?

I guanti da pugilato proteggono le tue mani quando si colpisce, e “proteggono” da lesioni la pelle del viso del tuo avversario evitando che si strappi.

Gli uomini di solito indossano i guanti 16 once mentre le ragazze da 12 once mentre altri che vengono da una formazione professionale usano guanti da 14 o 16 once in base al peso.

I pugili più attenti e i semi pro e pro avranno guanti di diverse dimensioni in base al tipo di allenamento:

Per un ragazzo di circa 65-70kg (145lb) consiglio i guanti da 12 once per allenamento al sacco, guanti da 16 once per lo sparring, e poi guanti da competizione a qualunque sia la dimensione ufficiale è per la propria classe di peso.

A volte prova a usare quanti da 16 once per il lavoro al sacco.

I guanti da pugilato sono essenziali per proteggere le tue mani durante i colpi e per ridurre il rischio di lesioni alla pelle del viso del tuo avversario.

La scelta del peso e del tipo di guantoni dipende dal tuo livello di esperienza, dal tipo di allenamento e dal tuo peso corporeo.

Ecco una guida dettagliata su quali guantoni utilizzare per i diversi tipi di allenamento.

Peso dei Guantoni in Base al Genere e al Livello di Esperienza

  • Uomini: Generalmente indossano guantoni da 16 once.
  • Donne: Preferiscono guantoni da 12 once.
  • Professionisti e Semi-Professionisti: Usano guantoni da 14 o 16 once, a seconda del peso corporeo.

Tipi di Guantoni in Base all’Allenamento

  1. Formazione Tecnica
    • Peso consigliato: 12-14 once.
    • Caratteristiche: Guantoni versatili che offrono un buon equilibrio tra protezione e leggerezza, ideali per migliorare la tecnica e la precisione dei colpi.
  2. Sacco
    • Peso consigliato: 12-16 once.
    • Caratteristiche: Guantoni densamente imbottiti per resistere all’usura del sacco pesante. Utile per sviluppare potenza e resistenza. Per un ragazzo di circa 65-70 kg (145 lb), consigliati guantoni da 12 once per l’allenamento al sacco.
  3. Focus Mitt
    • Peso consigliato: 12-14 once.
    • Caratteristiche: Guantoni leggeri e flessibili, progettati per migliorare la velocità e la precisione dei colpi durante il lavoro con i focus mitt.
  4. Sparring
    • Peso consigliato: 16 once.
    • Caratteristiche: Guantoni con imbottitura più morbida per proteggere il compagno di allenamento e minimizzare i danni. Per un ragazzo di circa 65-70 kg, consigliati guantoni da 16 once.
  5. Competizione
    • Peso consigliato: Secondo le specifiche regolamentari per la propria classe di peso.
    • Caratteristiche: Guantoni leggeri e meno imbottiti, progettati per massimizzare la velocità e la potenza dei colpi durante le competizioni ufficiali.

Consigli per l’Allenamento

  • Alternare Guantoni: A volte prova a usare guantoni da 16 once anche per il lavoro al sacco. Questo può aiutare a migliorare la tua resistenza e forza nei colpi.
  • Prova Vari Pesi: Sperimenta con guantoni di diverso peso per trovare il miglior equilibrio tra protezione e comfort.

Guida all’Acquisto

  • Prova i Guantoni: Se possibile, visita una palestra di boxe e prova diversi modelli prima di acquistare.
  • Scegli la Qualità: Investi in guantoni di buona qualità. Evita i modelli troppo economici che potrebbero compromettere la tua sicurezza e durabilità.
  • Considera il Materiale: I guantoni in pelle offrono maggiore durabilità e comfort rispetto ai guantoni in tessuto sintetico o similpelle.

La scelta dei guantoni da pugilato dipende da vari fattori, inclusi il tipo di allenamento, il tuo peso corporeo e il livello di esperienza.

Per un allenamento efficace e sicuro, usa guantoni appropriati per ogni tipo di allenamento.

Boxing Gloves Focus Pad

Consigli generali circa guantoni da pugilato:

Quando si tratta di scegliere i guantoni da pugilato, ci sono diverse considerazioni importanti da tenere a mente per garantire la massima protezione, comfort e durata.

Ecco alcuni consigli generali per aiutarti nella scelta:

1. Chiusura dei Guantoni

  • Lacci:
    • Adattabilità: Offrono una migliore aderenza intorno ai polsi, garantendo una stabilità superiore.
    • Difficoltà d’Uso: Richiedono l’aiuto di un compagno per essere indossati e allacciati correttamente.
    • Uso Consigliato: Ideali per agonisti e professionisti, principalmente per competizioni.
  • Velcro:
    • Praticità: Facili da mettere e togliere da soli, ideali per allenamenti rapidi.
    • Durata: Le chiusure moderne sono ben salde e durature.
    • Uso Consigliato: Ottimi per allenamenti quotidiani in palestra, dove è necessario cambiare spesso esercizio.

2. Tipi di Guantoni

  • Guanti per Allenamento Tecnico e Formazione Generale:
    • Uso: Versatili, adatti a un uso generale di boxe.
    • Peso: Generalmente tra le 12 e le 14 once.
  • Guanti da Sacco:
    • Imbottitura: Densamente imbottiti per resistere all’usura del sacco pesante.
    • Uso Consigliato: Specifici per sessioni intensive al sacco.
    • Peso: 12-16 once.
  • Guanti da Sparring:
    • Morbidezza: Più morbidi con maggiore cuscino per minimizzare i danni al tuo compagno di allenamento.
    • Durata: Diventano piatti rapidamente se usati per il sacco pesante.
    • Peso: 16 once per la massima protezione durante lo sparring.
  • Guanti da Gara:
    • Progettazione: Realizzati per competizioni, conformi ai regolamenti ufficiali.
    • Peso: Più leggeri e meno imbottiti, non adatti per l’allenamento quotidiano.

3. Considerazioni sul Peso dei Guantoni

  • Combattenti Più Grandi (>65-70 kg):
    • Guantoni Più Grandi: 18 once e superiori per allenamento e sparring.
    • Nota: Non raccomandati per combattenti più piccoli poiché possono rallentare i movimenti.
  • Combattenti Più Piccoli (<65-70 kg):
    • Guantoni di Peso Adeguato: 12-16 once, a seconda dell’uso specifico (sacco, sparring, etc.).

4. Durata e Qualità

  • Buona Qualità:
    • Durata: Un buon paio di guantoni può durare per anni.
    • Protezione: Proteggono efficacemente le mani e i polsi.
  • Guantoni Economici:
    • Durata Limitata: Tendono a deteriorarsi più rapidamente.
    • Rischio di Lesioni: Possono provocare lesioni a mani e polsi.

5. Prova Prima di Acquistare

  • Visita una Palestra:
    • Test dei Guantoni: Prova diversi modelli e marche per trovare quelli più adatti a te.
    • Consigli: Chiedi consiglio a istruttori e compagni di allenamento per una scelta informata.

La scelta dei guantoni da pugilato è un processo che richiede attenzione e considerazione delle tue esigenze specifiche.

Assicurati di scegliere guantoni di buona qualità, adatti al tipo di allenamento che pratichi, e di testarli prima di effettuare un acquisto.

ATTENZIONE! ACQUISTA SEMPRE UN MARCHIO RISPETTABILE E DI QUALITA’.

E’ importante per te e per il tuo compagno di allenamenti e avversario che devi rispettare. 

Buone marche di guanti da pugilato:

  • Ringside, Rival, Grant – eccellente qualità e il comfort
  • Fighting/Title/ProMex – poco costoso ma buono (non comprare niente di più economico di questi)
  • Winning – costoso, ottima imbottitura, usato da molti pro
  • Cleto Reyes – ottimi i guanti, i guanti pro hanno imbottitura minima

Ecco una tabella che riassume le buone marche di guanti da pugilato con le loro caratteristiche principali:

MarcaQualitàComfortCostoIdeali per
RingsideEccellenteOttimoMedioTutti i livelli
RivalEccellenteOttimoMedioAllenamento e competizione
GrantEccellenteOttimoAltoProfessionisti
Fighting/Title/ProMexBuonaBuonoBassoBudget limitato
WinningEccezionaleOttima imbottituraMolto altoProfessionisti
Cleto ReyesOttimaMinima imbottituraAltoCompetizioni, avanzati

 

Questa tabella fornisce una rapida panoramica delle marche di guanti da pugilato, evidenziando le loro caratteristiche chiave e suggerendo per quali usi sono ideali.

Scegliere i guantoni giusti è fondamentale per un allenamento sicuro ed efficace. Opta per marchi di qualità come Ringside, Rival, Grant, Winning e Cleto Reyes.

Marche economiche di guanti da pugilato

Per esempio Century, PRO Boxing Equip, ma qualsiasi guanto economico come Everlast sono guanti che si vedono a prezzi scontati nei negozi di articoli sportivi.

Valuta bene l’acquisto del tuo guanto da pugilato e non risparmiare pochi euro per guanti scadenti.

Spendi in base all’uso che intendi fare durante gli allenamenti.

Lo so che la scelta di un guantone può mettere in difficoltà il neofita che si avvicina alla pratica sportiva, come le scarpe per un calciatore e la racchetta per il tennista.

Ma voglio che andiamo ancora di più nel dettaglio perché è davvero un tema che sembra semplice e chiaro ma voglio che vai più a fondo quindi fatti alcune domande importanti.

Quando si inizia a praticare il pugilato, è comprensibile cercare opzioni più economiche per i guantoni ma è importante bilanciare il costo con la qualità per garantire la sicurezza e la durata dei guantoni.

Ecco alcune marche economiche e consigli per fare una scelta informata.

Marche Economiche

  1. Century:
    • Descrizione: Offrono una gamma di guantoni accessibili e di qualità accettabile per i principianti.
    • Pro: Prezzo competitivo, adatti per chi inizia.
    • Contro: Durabilità limitata rispetto a marche più costose.
  2. PRO Boxing Equip:
    • Descrizione: Conosciuti per prodotti economici ma funzionali.
    • Pro: Buona opzione per chi cerca guantoni a basso costo.
    • Contro: Potrebbero non offrire la stessa protezione e comfort di marchi più prestigiosi.
  3. Everlast:
    • Descrizione: Una delle marche più popolari e facilmente reperibili nei negozi di articoli sportivi.
    • Pro: Prezzi spesso scontati, disponibili ovunque.
    • Contro: La qualità può variare notevolmente tra i modelli, quindi è importante scegliere con attenzione.

Consigli per l’Acquisto di Guanti Economici

  1. Valuta l’Utilizzo:
    • Allenamenti Leggeri: Se intendi usarli principalmente per allenamenti leggeri e occasionali, i guantoni economici possono essere una scelta accettabile.
    • Allenamenti Intensi: Se ti alleni frequentemente o con alta intensità, considera di investire un po’ di più in guantoni di qualità superiore.
  2. Prova Prima di Acquistare:
    • Comfort e Vestibilità: Assicurati che i guantoni siano comodi e si adattino bene alle tue mani. Provali in palestra se possibile.
    • Supporto del Polso: Verifica che offrano un buon supporto del polso per evitare infortuni.
  3. Durabilità e Materiali:
    • Materiale: Anche i guantoni economici dovrebbero essere realizzati con materiali resistenti. Evita quelli che sembrano troppo leggeri o mal rifiniti.
    • Cuciture: Controlla le cuciture per assicurarti che siano robuste e ben fatte.
  4. Bendaggi:
    • Protezione Extra: Usa sempre i bendaggi sotto i guantoni per proteggere ulteriormente le mani e migliorare la durabilità dei guantoni.
  5. Feedback e Recensioni:
    • Ricerca Online: Leggi recensioni e feedback di altri utenti per avere un’idea della qualità e delle prestazioni dei guantoni.

Domande Importanti da Porsi

  1. Quanto spesso ti allenerai?
    • Più frequenti sono gli allenamenti, maggiore è l’esigenza di guantoni di qualità superiore.
  2. Qual è il tuo budget?
    • Stabilire un budget ti aiuterà a restringere le opzioni, ma cerca di non risparmiare troppo a scapito della qualità e della sicurezza.
  3. Qual è il tuo livello di esperienza?
    • I principianti possono iniziare con guantoni economici, ma è importante considerare l’aggiornamento a modelli migliori man mano che si progredisce.
  4. Qual è la tua priorità principale (comfort, durabilità, protezione)?
    • Identificare la tua priorità ti aiuterà a scegliere i guantoni che soddisfano meglio le tue esigenze.

La scelta dei guantoni da pugilato può essere complicata per i neofiti, ma con le giuste informazioni e un po’ di ricerca, puoi trovare un paio di guantoni che offrano un buon equilibrio tra costo e qualità.

Ricorda sempre di mettere la sicurezza al primo posto e di non risparmiare troppo sui guantoni, poiché sono un elemento essenziale per proteggere le tue mani e migliorare le tue prestazioni.

 

Come vuoi che si chiuda il tuo guantone?

Il guantone può essere con chiusura a velcro o con i lacci.

I guantoni con i lacci sono consigliati per agonisti e professionisti, per chi pratica discipline a contatto pieno, va esclusivamente usato come guanto da gara perché richiedono più tempo per essere indossati, un compagno che te li allacci;

indossarli correttamente da soli è quasi impossibile, non ci credi?.

Come fai ad allacciarti i guantoni senza mani?.

Il tipo di chiusura offre il vantaggio di essere molto stretta, garantendo una stabilità e un’aderenza del guanto alla tua mano ma hai bisogno di un aiuto esterno per essere indossati e tolti.

La chiusura a velcro è molto più pratica, ottima in palestra dove per passare da un esercizio ad un altro è richiesto di mettere e togliere il guantone.

Ti permette di indossare velocemente il guanto, anche senza aiuto esterno.

Durante l’allenamento permette di passare da esercitazioni a corpo libero a pratiche di sparring nel giro di pochi secondi.

Ora le chiusure sono diventante ben salde e durature nel tempo cosa che in passato era più lasciato al caso è anche dopo anni di utilizzo la chiusura in velcro difficilmente si allenta durante l’allenamento.

Ahahah anni un guantone?. Se ti durano anni ti alleni poco o tiri solo per aria.

La scelta del tipo di chiusura del guantone è un aspetto fondamentale che può influenzare la praticità e la sicurezza del tuo allenamento.

Ecco una panoramica sui due principali tipi di chiusura:

Chiusura a Lacci

  1. Per Chi è Indicata:
    • Consigliata per agonisti e professionisti.
    • Ideale per chi pratica discipline a contatto pieno.
    • Utilizzata principalmente come guanto da gara.
  2. Vantaggi:
    • Aderenza Perfetta: Offre una stabilità e un’aderenza superiore, adattandosi perfettamente alla forma del polso.
    • Sicurezza: La chiusura stretta garantisce che il guantone rimanga saldamente al suo posto durante tutto l’allenamento o il combattimento.
  3. Svantaggi:
    • Difficoltà d’Uso: Richiede l’aiuto di un compagno per essere allacciata correttamente.
    • Tempo di Preparazione: Più tempo necessario per indossarli e toglierli.
  4. Conclusione:
    • Ideale per sessioni di allenamento prolungate e competizioni, dove la sicurezza e l’aderenza sono fondamentali.

Chiusura a Velcro

  1. Per Chi è Indicata:
    • Ottima per atleti di tutti i livelli, dall’amatore al professionista.
    • Perfetta per l’allenamento in palestra dove è necessario cambiare spesso esercizio.
  2. Vantaggi:
    • Praticità: Facile da mettere e togliere, anche senza aiuto esterno.
    • Versatilità: Consente di passare rapidamente da esercitazioni a corpo libero a pratiche di sparring.
    • Durabilità: Le moderne chiusure a velcro sono molto resistenti e rimangono ben salde anche dopo anni di utilizzo.
  3. Svantaggi:
    • Meno Aderente: Rispetto ai lacci, la chiusura a velcro potrebbe offrire una stabilità leggermente inferiore.
  4. Conclusione:
    • Ideale per l’uso quotidiano in palestra, grazie alla facilità d’uso e alla rapidità nel metterli e toglierli.

La scelta tra chiusura a lacci o a velcro dipende dalle tue esigenze specifiche:

  • Allenamenti Intensivi e Competizioni: Opta per i lacci se cerchi la massima stabilità e sei disposto a dedicare più tempo alla preparazione.
  • Allenamento Quotidiano e Versatilità: Scegli il velcro per la praticità e la facilità d’uso, soprattutto se devi cambiare frequentemente esercizio durante le sessioni di allenamento.

Ricorda, indipendentemente dalla chiusura, un buon paio di guantoni dovrebbe sempre essere comodo, sicuro e adatto al tipo di allenamento che pratichi.

Vuoi che sia comodo?

Come quando scegli le scarpe per correre, anche il guantone un pò alla volta si adatta alla forma della vostra mano ma deve essere comodo.

Ti ricordo che devi sempre SEMPRE bendare le tue mani quindi mi raccomando i bendaggi sotto il guantone, sia per proteggere le tue mani durante l’allenamento/gara, sia per evitare che il sudore impregni velocemente l’interno del vostro guantone, rendendolo puzzolente e inutilizzabile nel giro di pochi mesi.

Adatta il bendaggio alle caratteristiche del guanto e alla specialità che pratichi, ma come regola rinforza maggiormente a livello del polso, delle nocche o del pollice.

Ecco alcuni consigli per assicurarti che i tuoi guantoni siano comodi e duraturi:

Importanza del Bendaggio

  1. Protezione delle Mani:
    • Benda sempre le tue mani prima di indossare i guantoni. Questo protegge le articolazioni e le ossa durante l’allenamento o la gara.
    • I bendaggi aiutano a stabilizzare il polso, riducendo il rischio di lesioni.
  2. Igiene e Durata dei Guantoni:
    • I bendaggi assorbono il sudore, impedendo che impregni l’interno del guantone.
    • Mantenendo l’interno asciutto, eviti cattivi odori e prolunghi la vita dei guantoni.

Come Bendare le Mani

  1. Materiale e Lunghezza:
    • Usa bendaggi di cotone elastico per una migliore vestibilità.
    • La lunghezza ideale varia tra i 3 e i 4,5 metri, a seconda delle dimensioni della tua mano e del livello di protezione desiderato.
  2. Tecnica di Bendaggio:
    • Inizia avvolgendo il polso, salendo poi alle nocche.
    • Assicurati di fare più giri attorno alle nocche per una protezione extra.
    • Rinforza il pollice con un giro dedicato per prevenire infortuni.
    • Termina con alcuni giri attorno al polso per una maggiore stabilità.

Consigli per l’Adattamento del Guantone

  1. Test di Comfort:
    • Prova diversi modelli per trovare quello che si adatta meglio alla tua mano.
    • Indossa i guantoni con i bendaggi per assicurarti che siano comodi e ben aderenti.
  2. Materiali di Qualità:
    • I guantoni in pelle si adattano meglio alla mano rispetto a quelli in materiali sintetici.
    • La qualità dell’imbottitura influisce sul comfort e sulla protezione delle nocche.
  3. Manutenzione:
    • Lascia asciugare i guantoni all’aria dopo ogni allenamento per prevenire cattivi odori.
    • Usa deodoranti specifici per guantoni per mantenere l’interno fresco.

Seguendo questi consigli, i tuoi guantoni non solo saranno comodi, ma garantiranno anche una maggiore protezione e durata nel tempo.

Che materiale del guantone

I guantoni possono essere rivestiti in tessuto sintetico, in similpelle o in pelle.

Fino a qualche anno fa i guantoni rivestiti in tessuto sintetico tendevano a spellarsi e a deteriorarsi nel giro di pochi mesi di utilizzo, soprattutto se utilizzati in maniera intensa al sacco o su guanti da passata; oggi la qualità dei rivestimenti è parecchio migliorata e non ha niente da invidiare in termini di durata ai guantoni in pelle.

Il guanto in pelle ha un costo maggiore, a fronte di una qualità del tessuto superiore; questo maggior costo si ripagherà nel tempo grazie alla maggior longevità del guanto.

Se state iniziando a praticare sport da combattimento vi consigliamo di iniziare con un guanto rivestito in tessuto sintetico; quando inizierete a gareggiare potrete valutare l’acquisto di un paio di guantoni in pelle, da utilizzare solo in gara.

Quando si sceglie un paio di guantoni da pugilato, è fondamentale considerare il materiale di cui sono fatti.

Questo influisce non solo sulla durabilità dei guantoni, ma anche sul comfort e sulla protezione che offrono.

Ecco un’analisi dei diversi materiali disponibili:

1. Tessuto Sintetico

  • Durata e Qualità:
    • In passato, i guantoni in tessuto sintetico tendevano a deteriorarsi rapidamente, soprattutto se utilizzati intensamente.
    • Oggi, la qualità dei rivestimenti sintetici è notevolmente migliorata, offrendo una durata comparabile a quella dei guantoni in pelle.
  • Costo:
    • Generalmente più economici rispetto ai guantoni in pelle.
    • Ottimi per chi inizia a praticare sport da combattimento e non vuole fare un investimento eccessivo.
  • Vantaggi:
    • Costi iniziali più bassi.
    • Buona durata per un uso regolare, senza un’intensità estrema.
  • Svantaggi:
    • Potrebbero non offrire lo stesso livello di comfort e adattabilità dei guantoni in pelle.
    • Potrebbero essere meno traspiranti, portando a una maggiore sudorazione delle mani.

2. Similpelle

  • Durata e Qualità:
    • La similpelle offre una buona alternativa alla pelle vera, con una durabilità media.
    • Adatta per allenamenti regolari, ma potrebbe non durare quanto la pelle vera sotto uso intensivo.
  • Costo:
    • Prezzo intermedio tra tessuto sintetico e pelle vera.
  • Vantaggi:
    • Buon equilibrio tra costo e durata.
    • Aspetto simile alla pelle vera.
  • Svantaggi:
    • Potrebbe non durare quanto la pelle vera sotto uso intensivo.

3. Pelle

  • Durata e Qualità:
    • La pelle è considerata il materiale migliore per i guantoni da pugilato grazie alla sua durabilità e qualità superiore.
    • Con il tempo, i guantoni in pelle si adattano meglio alla forma della mano, offrendo un comfort superiore.
  • Costo:
    • Più costosi rispetto ai guantoni in tessuto sintetico o similpelle.
    • L’investimento iniziale più alto si ripaga con la maggiore longevità del prodotto.
  • Vantaggi:
    • Maggiore durabilità e qualità.
    • Comfort superiore e adattabilità.
    • Migliore traspirabilità, riducendo la sudorazione delle mani.
  • Svantaggi:
    • Costo iniziale più elevato.

Consigli per Principianti e Professionisti

  • Principianti:
    • Si consiglia di iniziare con guantoni rivestiti in tessuto sintetico. Questi offrono una buona qualità a un prezzo accessibile, permettendo di familiarizzare con il pugilato senza un grande investimento iniziale.
  • Professionisti e Competitori:
    • Una volta che si inizia a gareggiare, valutare l’acquisto di un paio di guantoni in pelle. Utilizzali principalmente in gara o per sessioni di allenamento intense, dove la maggiore qualità e durabilità fanno la differenza.

La scelta del materiale dei guantoni da pugilato dipende dalle tue esigenze e dal tuo livello di esperienza.

I guantoni in tessuto sintetico sono ideali per chi inizia, mentre i guantoni in pelle offrono il massimo in termini di qualità e durabilità per chi pratica il pugilato a livello competitivo.

Valuta attentamente le tue esigenze e il tuo budget per fare la scelta migliore.

Importante – La Zona del Polso e del Palmo della Mano

Se pratichi Muay Thai devi fare attenzione a questi due dettagli perché i guantoni da Muay Thai devono essere più imbottiti a livello del polso, permettendo una maggiore protezioni durante il bloccaggio dei calci e devono avere il palmo più aperto per permettere di afferrare meglio i calci e lavorare adeguatamente nel clinch.

Quando si scelgono i guantoni da pugilato, è essenziale considerare come sono progettati per adattarsi alla tua disciplina specifica, specialmente se pratichi Muay Thai.

Ecco cosa tenere a mente:

Polso e Palmo nella Muay Thai

  1. Imbottitura del Polso:
    • Maggiore Protezione: I guantoni da Muay Thai devono avere un’imbottitura più spessa e robusta nella zona del polso.
    • Blocco dei Calci: Questa caratteristica è cruciale per assorbire l’impatto durante i blocchi dei calci, proteggendo le articolazioni e riducendo il rischio di infortuni.
  2. Palmo Aperto:
    • Presa e Clinch: I guantoni da Muay Thai devono avere un design con il palmo più aperto rispetto ai guantoni tradizionali da pugilato. Questo permette di afferrare meglio i calci e di lavorare efficacemente nel clinch.
    • Flessibilità: Un palmo più aperto offre una maggiore flessibilità e mobilità delle mani, essenziale per eseguire le tecniche di Muay Thai.

Scegliere i Guantoni Giusti

  1. Controlla l’Imbottitura:
    • Assicurati che i guantoni abbiano un’imbottitura sufficiente nel polso. Prova diversi modelli per trovare quello che offre la migliore protezione senza sacrificare la mobilità.
  2. Palmo Aperto:
    • Verifica che il design del guanto permetta una buona presa. Prova a simulare movimenti di clinch e afferrare i calci per vedere se ti senti a tuo agio.
  3. Materiali di Qualità:
    • Scegli guantoni realizzati con materiali resistenti che possano sopportare l’intensità degli allenamenti di Muay Thai.

Esempi di Marche Consigliate per Muay Thai

  • Twins Special: Conosciuti per la loro durabilità e design specifico per Muay Thai.
  • Fairtex: Offrono un’ottima protezione del polso e una buona apertura del palmo.
  • Top King: Ottima imbottitura e design ergonomico per il clinch.

Per chi pratica Muay Thai, scegliere guantoni con un’imbottitura adeguata nel polso e un palmo più aperto è fondamentale per proteggere le mani e migliorare le prestazioni.

Ricorda di provare diversi modelli per trovare quello che meglio si adatta alle tue esigenze specifiche.

Boxing Stance

Dimensioni e peso del guantone – che taglia indosso? Tranquillo non è come per i pantaloni.

I guantoni a mano chiusa non hanno taglia, ma li devi distinguere per il peso, che va dalle 8 alle 18 once.

Quindi che siate uomo o donna la taglia che dovrete utilizzare, almeno per quel che riguarda i guanti a mano chiusa, è sempre di 10 once.

Recentemente il marchio Leone 1947 ha introdotto nella sua nuova linea di prodotti un guanto da 10 once con taglia M che meglio si adatta alle mani delle ragazze o degli atleti più giovani.

Per i bambini potrebbe essere sufficiente anche un guanto da 8 once.

Se praticate discipline a contatto pieno (anche MMA) un guanto tra le 12 e le 16 once vi permetterà di allenarvi in sicurezza, mantenendo alta la potenza dei colpi.

Utilizzare guanti più pesanti durante l’allenamento può essere un metodo di condizionamento per migliorare la TUA resistenza, nonché la VELOCITÀ dei colpi!

Al termine di una ripresa da tre o 5 minuti, anche pochi etti di differenza si fanno sentire sulle tue braccia!

Un po’ alla volta, nel tuo borsone da allenamento devi avere almeno tre paia di guanti: un paio di guanti da sacco, un paio di guantoni da allenamento (12, 14, o 16 oz) e un paio da gara (10 oz).

Negli sport da combattimento la scelta più difficile riguarda proprio i guantoni: che come hai visto ce ne sono di diverse forme, dimensioni e peso.

Boxing Fast Hand

E il colore?

Ascolta quello sceglilo TU, io una volta ne ho comprato uno arancione fosforescente perché non volevo scuse sul fatto che non si vedessero i colpi.

Ora che hai impara tre cose importanti puoi decidere quale è quali guantoni ti servono:

  • Quali guantoni acquistare se sei un principiante
  • La taglia del guantone (espressa in once, “oz”) che non ha niente a che vedere con la dimensione della tua mano, ma solo con l’uso che ne devi fare. In altre parole i guantoni sono “taglia unica”, ma si dividono in guantoni da combattimento (10 oz), sparring (12, 14, 16 oz), guantoni per bambini e ragazzi (6-8 oz), guantoni per MMA/Grappling 4-8 oz
  • Non utilizzare i tuoi guantoni da gara per allenarti al sacco, usa i guanti da sacco o eventualmente guantoni ma solo per il sacco che ti dico già che distruggerai.

 

Ora in base alla disciplina o discipline  multi style che richiedono oltre i guanti del pugilato altri guantoni differenti dovresti avere nella tua borsa questi possibili guantoni:

Quando pratichi diverse discipline di sport da combattimento, è importante avere il giusto tipo di guantoni per ciascuna.

Ecco una guida sui vari guantoni che dovresti avere nella tua borsa in base alle discipline che pratichi.

Guanti da Competizione

Sono i guantoni utilizzati in gara, durante i combattimenti. Generalmente sia negli sport da tatami (Light Contact e Kick Light) che negli sport da ring (Low Kick, Full Contact, K1, Muay Thai, Pugilato, Savate, Sanda) vengono utilizzati i guantoni da 10 once (280 grammi circa).

  • Descrizione: Utilizzati durante i combattimenti ufficiali.
  • Peso: Generalmente 10 once (280 grammi circa).
  • Discipline: Sport da tatami (Light Contact e Kick Light), sport da ring (Low Kick, Full Contact, K1, Muay Thai, Pugilato, Savate, Sanda).
  • Caratteristiche: Progettati secondo regolamenti ufficiali, offrono il giusto equilibrio tra protezione e agilità.

 

Guanti da MMA

Sono i guanti più leggeri, con un peso che va dalle 4 alle 8 once.

Soltanto le nocche sono coperte e imbottite, mentre le dita sono senza protezione, permettendo all’atleta di eseguire manovre di grappling, come sottomissioni, clinch e proiezioni.

Durante l’allenamento è consigliabile utilizzarli solo durante la pratica di queste tecniche, mentre durante lo sparring o quando si allenano i colpi di braccia (diretti, ganci e montanti) è consigliato l’utilizzo di guanti dalle 10 once in su.

  • Descrizione: Leggeri e progettati per le esigenze specifiche delle arti marziali miste.
  • Peso: 4-8 once.
  • Caratteristiche: Nocche coperte e imbottite, dita senza protezione per permettere manovre di grappling, sottomissioni, clinch e proiezioni.
  • Uso: Allenamento per tecniche di grappling, durante lo sparring con colpi di braccia (consigliato l’uso di guanti da 10 once in su).

 

Guanti da Sacco

Sono dei guanti che utilizzi moltissimo in ogni disciplina di sport da combattimento ma non solo, in particolar modo durante gli allenamenti al sacco, ai guanti da passata, alla pera veloce o con il sacco da fit boxe.

No aiutooo !!! non mi dire che tiri a quel tipo di sacco.

Il pollice è l’unico dito senza imbottitura.

Vengono utilizzati in quanto la loro conformazione permette un minor deterioramento durante attività ripetitive come riprese al sacco, scambi su guanti da passata ecc.

Generalmente sono leggeri da 6-8 once ma se vuoi in commercio ne puoi trovare di più pesanti. Visto il loro utilizzo è importante che siano ben imbottiti a livello delle nocche;

Attenzione!! devi sempre è indossarli con i bendaggi, in quanto la maggior parte dei modelli non offre molta stabilità a livello del polso.

  • Descrizione: Utilizzati per allenamenti intensivi al sacco, guanti da passata, pera veloce o sacco da fit boxe.
  • Peso: Generalmente 6-8 once, ma disponibili anche più pesanti.
  • Caratteristiche: Pollice senza imbottitura, ben imbottiti a livello delle nocche. Importante utilizzare i bendaggi per stabilizzare il polso.

 

Guanti da Point Fighting

Sono i guanti utilizzati nelle specialità di Point Fighting.

Tutte e cinque le dita sono interamente coperte e imbottite.

La caratteristica principale è il volume ridotto, e il fatto che il palmo della mano sia scoperto.

Le principali federazioni chiedono che l’imbottitura tra il pollice e le altre dita sia cucita tramite una linguetta.

Alcuni modelli in lattice, privi di questo accorgimento, potrebbero non essere utilizzabili in alcune competizioni ufficiali.

  • Descrizione: Specifici per le specialità di Point Fighting.
  • Caratteristiche: Volume ridotto, palmo della mano scoperto, tutte e cinque le dita coperte e imbottite. L’imbottitura tra il pollice e le altre dita deve essere cucita tramite una linguetta.
  • Nota: Alcuni modelli in lattice potrebbero non essere utilizzabili in competizioni ufficiali se privi di questa cucitura.

 

Guanti a Mano Aperta da Kumite

Sono dei guanti con le nocche imbottite e le dita libere, utilizzati nella specialità del Kumite, che permettono all’atleta di afferrare l’avversario per proiettarlo o spazzarlo.

A differenza dei guanti a mano aperta, il pollice è completamente scoperto, mentre le altre dita sono coperte e imbottite solo a livello delle nocche.

Questi guanti possono essere utilizzati anche nei corsi di fit boxe.

  • Descrizione: Utilizzati nella specialità del Kumite.
  • Caratteristiche: Nocche imbottite, dita libere. Il pollice è completamente scoperto, mentre le altre dita sono coperte e imbottite solo a livello delle nocche.
  • Uso: Consentono di afferrare l’avversario per proiettarlo o spazzarlo, utilizzabili anche nei corsi di fit boxe.

Guanti a Mano Aperta da Kumite

Guantoni da Sparring

Sono dei guantoni a mano chiusa da utilizzare in allenamento, soprattutto per gli atleti che praticano sport da ring (Pugilato, Full Contact, Low Kick, K1, Muay Thai).

Permettono un allenamento in sicurezza sia per l’atleta che per il suo compagno d’allenamento. Vanno da un minimo di 12 once (340 grammi circa) a un massimo di 18 (510 grammi).

  • Descrizione: Guantoni a mano chiusa per allenamento, particolarmente per sport da ring.
  • Peso: Da un minimo di 12 once (340 grammi) a un massimo di 18 once (510 grammi).
  • Discipline: Pugilato, Full Contact, Low Kick, K1, Muay Thai.
  • Caratteristiche: Offrono protezione durante l’allenamento sia per l’atleta che per il compagno di allenamento.

Conclusioni

Adesso credo che anche tu abbia le idee chiare su quale guantone indossare.

Riassumiamo i punti principali per aiutarti nella scelta:

  1. Tipologia di Guantoni:
    • Allenamento Tecnico e Generale: Versatili per vari esercizi.
    • Sacco: Densamente imbottiti per resistere all’usura.
    • Sparring: Imbottitura morbida per minimizzare i danni al compagno di allenamento.
    • Competizione: Realizzati secondo le specifiche ufficiali, leggeri e meno imbottiti.
  2. Chiusura:
    • Lacci: Maggiore stabilità e aderenza, ideale per professionisti e competizioni.
    • Velcro: Praticità e facilità d’uso, perfetti per l’allenamento quotidiano.
  3. Materiale:
    • Pelle: Maggiore durata e qualità, ideale per chi si allena intensamente.
    • Sintetico: Buona qualità per chi inizia, più economico.
  4. Polso e Palmo:
    • Muay Thai: Imbottitura extra nel polso per bloccare i calci e palmo più aperto per il clinch.
  5. Peso e Dimensioni:
    • Scelta del peso (once) in base alla tipologia di allenamento e competizione.
  6. Marchi Consigliati:
    • Alta Qualità: Ringside, Rival, Grant, Winning, Cleto Reyes.
    • Buona Qualità a Prezzo Accessibile: Fighting, Title, ProMex.
  7. Consigli Pratici:
    • Prova i Guantoni: Se possibile, visita una palestra e prova diversi modelli.
    • Investi in Qualità: Non risparmiare su guantoni di qualità inferiore, la tua sicurezza è fondamentale.
    • Manutenzione: Usa sempre i bendaggi e mantieni i guantoni puliti e asciutti.

Seguendo questi consigli, sarai in grado di scegliere i guantoni da pugilato che meglio si adattano alle tue esigenze, garantendo sicurezza, comfort e prestazioni ottimali.

Buon allenamento e continua a migliorare le tue abilità nel pugilato!

Adesso credo che anche tu hai le idee chiare su quale guantone indossare.

Stay Tuned!

Buon allenamento!!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea
Andreahttp://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!