HomeFight SportBrazilian Jiu-Jitsu & GrapplingI soldi nel Brazilian Jiu Jitsu

I soldi nel Brazilian Jiu Jitsu

I soldi nel Brazilian Jiu Jitsu

I soldi nel Brazilian Jiu Jitsu.

Lottare nei tornei di BJJ paga ma poco!

Soldi e BJJ, ma quanto si guadagna a competere di Brazilian Jiu Jitsu partecipando a aventi sportivi in giro per il proprio paese o anche all’estero?

Ogni tanto mi piace fare qualche post un pò più venale e che chiarifica alcuni aspetti che possono diventare importanti quando un atleta passa dalla pratica dilettantistica al professionismo.

Purtroppo anche la lotta a terra è uno di quegli sport che da molte soddisfazioni ma non quella economica e più avanti capirete perchè soldi e BJJ non è qualcosa per tutti..

Chiaramente sto parlando dei premi in denaro ricevuti nelle gare ufficiali e come riferimento prendiamo quelli della IBJJF, quindi stiamo parlando già di una grande federazione e di conseguenza puoi immaginare quelle più piccole.

Chiaramente sto parlando dei premi economici in palio nei tornei perchè comunque gli atleti più in vista (per le vittorie ma non solo) e che hanno buone capacità imprenditoriali hanno anche altre forme di remunerazione come sponsor e le loro accademie, stage, ecc. ma chiaramente è qualcosa non per tutti.

La IBJJF (International Brazilian Jiu-Jitsu Federation) è sicuramente la federazione più famosa al mondo nel Brazilian Jiu Jitsu e da tantissimi anni la IBJJF è la più importante federazione di Brazilian Jiu Jitsu nel mondo.

La federazione organizza moltissimi eventi in tutto il mondo, ma sono 4 gli appuntamenti più importanti del circuito:

  • Mondiale,
  • Panamericano,
  • Europeo e
  • Brasileiro.

Vincere un Mondiale IBJJF è un sogno per qualsiasi praticante di BJJ e vincerlo nelle cinture nere adult significa scrivere il proprio nome nella storia del Jiu Jitsu!

Il record di medaglie d’oro nelle Black Belts adult è nelle mani di Marcus “Buchecha” Almeida nel maschile (135 Matches, 123 Wins (65 Submissions), 11 Losses (6 Submissions), 1 draw), mentre nel femminile il primato spetta a Michelle Nicolini e Beatriz Mesquita.

L’evento, dal 1996 al 2006, si è tenuto al leggendario Tijuca Tenis Clube di Rio De Janeiro, ma dal 2007 è organizzato a Long Beach, in California.

Il Panamericano e l’Europeo sono invece le due competizioni di livello “continentale” più importanti:

  • il Panamericano viene solitamente organizzato negli Stati Uniti (la città può variare)
  • l’Europeo si tiene solitamente a Lisbona, in Portogallo.

Brazilian Jiu JitsuSi tratta di due eventi imperdibili perchè in questi due appuntamenti si fanno notare le future stelle di questa bellissima arte e sport!

Il Brasileiro è considerato il torneo meno importante tra questi “Big Four”, ma il livello di competizione è sempre altissimo ma la più grossa differenza è che al Brasileiro partecipano tantissimi talenti brasiliani che però non hanno i soldi per affrontare una trasferta negli Stati Uniti o in Europa.

Il Brasileiro per molti è quindi l’unica grande competizione in cui possono mettersi in mostra.

Questo torneo viene ovviamente organizzato ogni anno in Brasile ed è l’ultimo grande appuntamento prima del Mondiale e permette di vedere lo stato di forma degli atleti prima dell’evento più importante dell’anno!

La federazione organizza moltissime gare in ogni angolo del pianeta e ha sicuramente avuto un ruolo fondamentale per la crescita e la diffusione del Jiu Jitsu come attività sportiva.

I soldi nel Brazilian Jiu Jitsu

Ma quanto si guadagna a competere?

Partecipare ad aventi sportivi in giro per il proprio paese o anche all’estero ha molti costi da sostenere oltre all’iscrizione.

La IBJJF nella stagione agonistica 2018-2019 ha creato per gli atleti tre modi di vincere denaro:

  • vincere il Brasileiro,
  • vincere il Mundial,
  • essere al primo posto nel Ranking ufficiale a fine stagione.

Anche in questo caso arriva un punto della passione dove soldi e BJJ diventano necessari per poter partecipare a eventi internazionali.

 

Il Brasileiro

Questo è stato il primo anno in cui la federazione ha messo in palio dei premi in denaro in alcuni tornei che ha organizzato.

In ordine cronologico il primo è stato il Brasileiro (co-organizzato con la CBJJ), che ha proposto un premio in denaro per il vincitore e il finalista di ogni categoria di peso nelle cinture Nere, sia maschili che femminili.

I premi andavano dai 5mila agli 8mila Real Brasiliani per i vincitori, dai 1000 ai 1600 Real ai finalisti, tutto in base al numero di atleti iscritti nel bracket.

Per quanto riguarda gli Assoluti i premi andavano dai 7mila ai 10mila Real per il vincitore e dai 2mila ai 2600 per il finalista.

Prendiamo l’esempio pratico di Nicholas Meregali, che ha vinto categoria e Assoluto al Brasileiro 2018: Meregali ha intascato un assegno da 7mila Real per la categoria e uno da 10mila per l’Absolute, per un totale di 17mila Real che corrispondono a circa 4mila Euro col cambio attuale.

 

Il Mundial

Al Mondiale la IBJJF ha mantenuto uno schema simile: le cinture nere potevano incassare dai 4mila ai 7mila dollari per la vittoria della propria categoria (sempre in base al numero di iscritti), mentre i vincitori dell’Assoluto si sono portati a casa 10mila dollari.

Nel caso del Mundial niente premio per i secondi classificati.

Mercegali, che ha vinto la sua categoria, ha quindi incassato 6mila dollari (circa 5mila Euro) che sommati a quanto guadagnato al Brasileiro risultano in totale 9mila Euro, nel giro di un mese circa.

Facciamo poi i conti in tasca a Buchecha, oro in categoria e Assoluto: 5mila dollari + 10mila dollari per un totale di 15mila dollari, corrispondenti a circa 13mila Euro.

I soldi nel Brazilian Jiu Jitsu

La vittoria del Ranking di fine stagione

Il ranking è la somma delle vittorie e calcola il punteggio che ogni atleta ottiene in ogni gara della stagione agonistica (che inizia con il Mundial e termina il giorno prima del Mundial successivo) e tiene in considerazione anche il punteggio ottenuto nelle precedenti stagioni.

Anche questo è un modo per guadagnare ma si tratta davvero di una impresa non semplice!

Il vincitore del ranking maschile 2018/2019 Black Belt Adult è stato Lucas “Hulk” Barbosa, che ha potuto incassare ben 15mila dollari (circa 13mila Euro).

Sarà diverso il premio del ranking della prossima stagione: oltre ai 15mila dollari per il primo classificato, ci saranno 4 mila per il secondo e mille dollari per il terzo della classifica.

IBJJF Adult Black Belt League – Ranking Awards

Black Belt Adult Male and Female Awards* at the end of ranking season 2019/20:

  • 1st place – $15,000 (USD)
  • 2nd place – $4,000 (USD)
  • 3rd place – $1,000 (USD)Ovviamente tutto questo discorso fa riferimento soltanto alle cinture nere.

Come vedi da questi numeri davvero tanta passione ma soldi e bjj non vanno molto d’accordo.

I soldi nel Brazilian Jiu Jitsu Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight SportI soldi nel Brazilian Jiu Jitsu Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight SportI soldi nel Brazilian Jiu Jitsu Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight SportIl ranking per le accademie

I soldi nel Brazilian Jiu Jitsu Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight SportConclusioni

Negli anni molte federazioni hanno investito risorse per cercare di offrire agli atleti che partecipano dei premi più generosi e la direzione presa dalla IBJJF è quella concettualmente corretta dove è dato come assunto che gli atleti vanno pagati!

Considera che a certi livelli ci sono molte spese da sostenere e se si vuole fare crescere un atleta i soldi e bjj  diventano necessari entrambi.

Quindi la speranza è che ci sia sempre di più un sostegno per degli sport che non hanno un seguito enorme ma che comunque richiedono molto impegno sportivo per gli atleti.

Quindi la speranza è che ci sia più attenzione da parte delle federazioni e degli stati per creare un sistema per cui (come per esempio in Italia) non deve per forza entrare nelle forze di polizia o dell’esercito per poter fare lo sportivo professionista.

Il Brazilian Jiu Jitsu è un’arte e uno sport che nonostante sia apprezzata e rispettata non è ancora riuscita a entrare realmente in certi ambiti come quello olimpionico a mio parere inspiegabilmente.

Il concetto di base che deve passare a chi organizza gli eventi è che quando si passa al professionismo gli atleti vanno pagati.

Stay Tuned!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea
Andreahttps://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments

Maurizio Vita on Keysi Fighting Method
Maurizio Vita on Keysi Fighting Method
Angus Balboa on CorBag
Tor Carbone CrossFit on Crossfit per le arti marziali?
Andrea Resta on La ruota per addominali
Felicia Slivka on Kino Mutai
Vilfredo on Chin Na
Lorenzo Zulian on Chin Na
Lorenzo Zulian on Chin Na
Maurizio Vorzitelli on La geografia delle arti marziali
Roberto on Plastic Knuckle
dolore al ginocchio on L’igiene personale nel BJJ
corrado cobianchi on NiteCore Titanium 120 dB
The Who on Karambit
Eliza on Karambit
Giovanni on Karambit
Graciela on Karambit
Thako Jiu Jiutsu on Famosi Kimono per il BJJ
dolore al ginocchio on Pugno al mento
Adrianna on Pugno al mento
Medical center on Pugno al mento
error: Content is protected !!