mercoledì, Giugno 19, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

Il movimento dei colpi nello Stick Fighting

Stick Fighting

Il movimento dei colpi nello Stick Fighting

Oggi ti parlo di alcuni dei movimenti fondamentali che devi conoscere nel combattimento di stick fighting.

Indipendentemente dalla tua guardia che sia abierta (aperta) o serada (chiusa) puoi eseguire una serie di colpi che a un occhio non esperto sono bastonate ma che in realtà sono dei colpi con scopi e funzioni ben precise.

Tutti questi metodi di colpire andrebbero studiati sugli angoli base e facendo sessioni sulle gomme e nello sparring.

Come per il pugilato anche nello stick fighting esistono delle combinazioni di colpi a bastone singolo o con la doppia arma che lavorano in combinazione.

Iniziamo…

È importante notare che il stick fighting è una disciplina molto varia con molte tradizioni e stili diversi, quindi i movimenti possono variare leggermente da una scuola all’altra.

Ecco alcuni dei movimenti di base nel stick fighting:

  1. Attacco diretto: Questo è il colpo più semplice e diretto. Consiste nel colpire il tuo avversario con un colpo diretto verso una specifica area del corpo, come la testa, il corpo o le gambe. Può essere eseguito sia con una mano che con entrambe, a seconda dello stile.
  2. Attacco circolare: Questo movimento coinvolge un colpo circolare che può essere utilizzato per colpire l’avversario da diverse angolazioni. Può essere utilizzato per attaccare la testa, il corpo o le gambe.
  3. Attacco diagonale: Questo colpo coinvolge un movimento obliquo del bastone, che può essere utilizzato per colpire l’avversario dall’alto verso il basso o dal basso verso l’alto. Può essere efficace per attaccare le gambe o il busto dell’avversario.
  4. Attacco a fendente: Questo movimento è simile all’attacco diagonale, ma con un movimento più ampio. Può essere utilizzato per sfondare la guardia dell’avversario e colpire con maggiore forza.
  5. Attacco a punta: Questo movimento coinvolge la punta del bastone ed è spesso utilizzato per colpire aree specifiche come gli occhi o il torace dell’avversario.
  6. Blocco: Non tutto nel stick fighting riguarda l’attacco. Il blocco è un movimento difensivo importante per proteggersi dagli attacchi dell’avversario. Può essere eseguito utilizzando il bastone per parare i colpi dell’avversario.
  7. Spinta: La spinta coinvolge il movimento del bastone per spingere l’avversario lontano da te o per creare distanza.
  8. Manovre evasive: Nelle arti marziali con bastone, è importante anche imparare a schivare gli attacchi dell’avversario e a muoversi agilmente per evitare di essere colpiti.
  9. Combinazioni: Le combinazioni di colpi sono fondamentali nel combattimento con il bastone. Questo implica l’uso sequenziale di vari tipi di attacchi per confondere e sorprendere l’avversario.

È fondamentale allenarsi regolarmente per padroneggiare questi movimenti e adattarli alle situazioni di combattimento.

Lavorare sugli angoli di attacco, fare esercizi con il dummy da colpire e praticare nello sparring sono tutti metodi efficaci per migliorare le tue abilità nel stick fighting.

Ricorda sempre di farlo sotto la guida di un istruttore esperto e di rispettare e indossare le norme e attrezzature di sicurezza per evitare lesioni.

Il movimento dei colpi nello Stick Fighting Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Il movimento dei colpi

Lobtik

Il lungo arco o colpo staccato, simile al movimento di una spada che tagliando attraverso qualcosa.

Si tratta di uno colpo pieno, molto carico che è diretto attraverso una destinazione desiderata con grande forza.

E’ un colpo passante per colpire con forza e decisione.

Questo metodo di colpire non si ferma a metà  ma si deve fermare nel punto di impatto.

Questo colpo segue il suo percorso dall’inizio alla fine.

Questo colpo non si ferma fino a quando non si trova alla fine del suo moto, a meno che non Ha incontrato una resistenza o è bloccato.

Una variante di questo movimento è il mezzo colpo un “un lobtik con meno colpo”, un arco accorciato o staminali meno soffiare che i sono tirato verso l’interno a metà strada attraverso lo swing.

Il movimento dei colpi nello stick fighting

Witik

Il “rap”, che è un colpo che restituisce lungo lo stesso percorso che esso è andato.

È un colpo frustato che quindi ritorna a caricarsi immediatamente per colpire di nuovo.

Questo metodo di colpire comporta retrazione, che è utile quando si vogliono variare gli angoli di attacco.

Il vantaggio di questo colpo è la sua velocità e incertezza che da al tuo aggressore da dove verrà il colpo successivo.

Simula delle manovre e colpisce di più sono tutti eseguiti nel modulo witik.

Stick Fighting

Saksak

La spinta o jab.

Spinta attacchi soprattutto andare a destra verso il basso al centro, ma possono verificarsi a qualsiasi angolo.

Ci sono due tipi di energia che vanno in un movimento di spinta.

Il primo è molto simile a un jab con l’estremità dell’arma.

Come un jab in eguale enfasi è data da movimenti veloci che sorprendono e retrattili perché una volta colpito devi tornare subito in guardia.

l movimento della spinta trafittivo è molto simile a quella della witik dove il flusso del movimento di retrazione porta al movimento successivo.

Il bastone deve sempre fluire.

Il secondo tipo di energia è la pugnalata che suggerisce un’arma con l’estremità appuntita come una spada o il pugnale.

La spinta lancinante è una mossa di uccisione pienamente impegnata, consegnata come una grazia de coupe.

L’unico posto che potrebbe essere utilizzato in caso contrario è come un corpo sparato con un’arma smussata pesante o lunga.

 Il movimento dei colpi nello Stick Fighting Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Abaniko

Il colpo abaniko è un movimento rotatorio che è fatto con il bastone.

È uno colpo witik che passa angoli d’attacco.

L’abaniko può essere eseguito in orizzontale, diagonale o in verticale.

È importante che il corpo e le braccia muovano in sincronia per fornire la corretta meccanica necessaria per un movimento potente frustate.

Molte volte l’ abaniko viene utilizzato per falsificare o set-up il tuo avversario, consentendo di scegliere la zona di destinazione desiderata.

 

Arko

L’arko è la base eskrima twirl o cerchio del bastone.

Il bastone può essere roteato in un movimento verso l’alto o verso il basso.

Rilassare la mano, ma tenere le dita afferrando il bastone.

C’è un trucco ma non te lo svelo qui.

 

Bantay

Kamay Bantay Kamay è la “mano viva” o la mano vuota.

Questa è la mano responsabile per il controllo o monitoraggio della mano del tuo avversario o la stessa arma.

Serve anche per disarmare, colpire, spingere con un coltello e passare e deviare.

Eventualmente ha anche la funzione di una parata in sacrificio

Il movimento dei colpi nello stick fighting

 

Specifiche di impressionante moto nello Stick Fighting

Fondamentalmente, ci sono quattro proposte sorprendenti che possono verificarsi in qualsiasi attacco. (Vedi diagramma).

  1. Lobtik – l’arco lungo o colpo staccato.
  2. Lobtik – arco accorciato o stemless colpo che viene tirato verso l’interno a metà strada attraverso l’oscillazione.
  3. Witik – rap che è un colpo che restituisce lungo lo stesso percorso che è andato fuori.
  4. Saksak – colpo di punta o jab.

Il colpo può essere portato con più movimento del tuo corpo

  1. Di polso, è un colpo di studio non ha molta potenza e deve essere preciso, va diretto aglio occhi al naso e alla bocca.
  2. Di Spalla e polso, è un colpo più forte che sfrutta la rotazione della spalla e del polso aumentando la potenza
  3. Di Gambe spalla e polso, è il colpo più forte perchè sfrutta tutto il peso del tuo corpo e aumentare il peso del colpo aumentato la forza distruttiva

Questi tre modi di portare i colpi vanno combinati e indipendentemente dalla tipologia i colpi vanno tirati a bersagli primari (occhi – gola – genitali) e nelle giunture del corpo perchè il bastone anche se è vero che fa male se colpisci i muscoli ma diventa devastante sulle parti ossee scoperte come il cranio, gomito, mani, ginocchio, piede.

Il movimento dei colpi nello Stick Fighting Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

La durata di un colpo

Questo è un aspetto importante per darti una idea della velocità del bastone.

La durata di un colpo nel combattimento con il bastone è un aspetto cruciale per valutare la sua velocità e efficienza.

La capacità di eseguire colpi rapidi è fondamentale nel combattimento con il bastone, poiché una maggiore velocità può aumentare le tue possibilità di colpire l’avversario prima che possa reagire o difendersi in modo adeguato.

Il fatto che uno colpo dovrebbe prendere meno di 2/10 di secondo è una guida interessante per valutare la velocità desiderata ma è importante tenere presente che la velocità effettiva di un colpo può variare da persona a persona e dipendere da vari fattori, tra cui la tecnica, la forza, la coordinazione e l’esperienza dell’individuo.

Allenarsi regolarmente e concentrarsi sulla tecnica possono aiutare a migliorare la velocità dei colpi nel combattimento con il bastone.

Lo stick fighting non solo sviluppa la velocità fisica ma anche la prontezza mentale e la capacità di prendere decisioni rapide durante il combattimento, il che lo rende un ottimo allenamento per l’arte marziale e per la mente.

Per questo lo stick fighting è una palestra per qualunque arte marziale ed è una ginnastica per la tua mente.

Uno colpo dovrebbe prendere meno di 2/10 di secondo.

 

Applicazioni Pratiche

Ecco alcune applicazioni pratiche del combattimento con il bastone:

  1. Difesa Personale: Il combattimento con il bastone è spesso insegnato come una forma di difesa personale efficace. Gli individui possono imparare a utilizzare il bastone come un’estensione del proprio corpo per respingere aggressori e proteggersi da potenziali minacce. Ad esempio, in una situazione in cui si è attaccati da un aggressore armato di coltello, l’uso del bastone per parare e neutralizzare l’attacco può essere altamente efficace.
  2. Autodifesa Urbana: In contesti urbani, come camminare per strada o in luoghi affollati, il bastone può essere usato per difendersi da potenziali aggressori o molestatori. Ad esempio, utilizzando il bastone per tenere a distanza un aggressore o per bloccare attacchi improvvisi.
  3. Competizione Sportiva: Il combattimento con il bastone è anche praticato come sport in molte parti del mondo. Le competizioni sportive possono coinvolgere regole specifiche, punteggi e obiettivi. Gli atleti competono per dimostrare la loro abilità tecnica e tattica nel colpire e nel difendersi utilizzando il bastone. Ci sono varie categorie e stili di competizione, come il “sinawali” nelle arti marziali filippine.
  4. Risposta alle Minacce con Armi da Taglio: In alcune situazioni, è possibile che ti trovi di fronte a un aggressore armato con armi da taglio come coltelli o machete. L’addestramento nel combattimento con il bastone può essere utile per disinnescare tali minacce, immobilizzando l’arma o difendendosi efficacemente.
  5. Situazioni di Lavoro: In alcuni lavori, come la sicurezza privata o la vigilanza, l’uso del bastone come strumento di difesa può essere parte integrante del lavoro. Gli operatori di sicurezza possono apprendere le tecniche del combattimento con il bastone per mantenere la sicurezza nelle situazioni potenzialmente pericolose.
  6. Concetti di Autodifesa Femminile: Le donne spesso studiano il combattimento con il bastone come parte di programmi di autodifesa. Questo può dar loro la fiducia necessaria per affrontare situazioni di minaccia e ridurre il rischio di aggressioni.

È importante notare che l’addestramento nel combattimento con il bastone dovrebbe essere effettuato in modo responsabile e sotto la guida di un istruttore esperto.

La pratica regolare come lo sparring di bastone è fondamentale per acquisire le abilità necessarie per utilizzare il bastone in modo efficace in situazioni pratiche.

 

Conclusioni

I movimenti nel combattimento con il bastone, noti come stick fighting, sono una parte essenziale di molte tradizioni marziali in tutto il mondo.

Questi movimenti non sono solo efficaci da un punto di vista tattico, ma anche un’importante palestra per la mente e il corpo.

Qui abbiamo esaminato alcuni dei movimenti fondamentali:

  • Il “Lobtik,” un colpo lungo e potente che attraversa l’obiettivo con grande forza.
  • Il “Witik,” un colpo che ritorna lungo la stessa traiettoria da cui è partito, creando incertezza nell’avversario.
  • Il “Saksak,” un colpo simile a una pugnalata eseguito con il bastone.
  • L'”Abaniko,” movimenti che simulano l’apertura e la chiusura di un ventaglio.
  • Il “Bantay,” che può riferirsi alle posizioni di guardia o alle posture difensive.

Questi movimenti hanno applicazioni pratiche in una varietà di contesti, tra cui la difesa personale, la competizione sportiva e situazioni lavorative che richiedono sicurezza e vigilanza ma è essenziale sottolineare che l’addestramento corretto e la pratica costante sono fondamentali per padroneggiare questi movimenti in modo efficace e sicuro.

Il combattimento con il bastone non è solo una disciplina fisica ma anche un’arte marziale che richiede concentrazione mentale, reattività e capacità di prendere decisioni rapide.

È una forma di allenamento completa che può migliorare la tua forza, agilità e capacità di difenderti in situazioni potenzialmente pericolose.

La conoscenza e il rispetto delle tradizioni culturali e delle filosofie associate al combattimento con il bastone possono arricchire l’esperienza e la comprensione di questa forma d’arte marziale.

Striking Motions!! Il movimento dei colpi nello stick fighting!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea

Andrea
Andreahttp://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!