in , ,

Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello

Lingua: Italiano Inglese

copyscape-banner-white-200x25 Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello
f65f11c3-b475-4689-962b-77dc6ebba9fc Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello
Attacco di punta con coltello

Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello

Nel combattimento con il coltello il ruolo di pugnalare e tagliare ha dei significati e scopi diversi ma se afferri un coltello per difenderti devi conoscere la tua arma e sapere cosa può fare perché la tua sopravvivenza può anche dipendere da essa.

Nel combattimento con i coltelli devi sapere che danno può fare una lama all’anatomia umana perchè pugnalare e tagliare sono i due modi fondamentali per infliggere un trauma con un coltello ma come e dove fa moltissima differenze.
Il coltello in tutte le culture è un oggetto comune e molto usato e che quindi in linea di massima tutti sanno usare anche per questo ancora oggi è una degli strumenti più semplici, versatili e letali del pianeta.

Un principio base del combattimento con i coltelli dice:

“In ogni colpo c’è un taglio e in ogni taglio c’è una spinta”.

 

Le ferite da arma da fuoco sono considerate più letali delle ferite da taglio a causa della maggiore possibilità di danni agli organi interni con il vantaggio che possono essere inferte dalla distanza e richiedono “meno abilità” di fare dei danni con un coltello.

Ora se consideri questi due elementi, l’applicazione della forza e il posizionamento dell’arma, l’accoltellamento ha una maggiore possibilità di perforare un organo vitale rispetto al taglio ma il taglio può essere mortale anche se recide un’arteria.
La morte per ferita da arma da taglio o ferita da taglio è spesso causata dallo shock ma questo tipo di shock è diverso dallo stato emotivo di shock e ha un suono nome “Shock Ipovolemico”.

 

Lo shock ipovolemico è lo stato di shock causato dalla diminuzione acuta della massa sanguigna circolante, causata da emorragia o da perdita di liquidi (ipovolemia).

oppure

“Lo shock ipovolemico è definito come diminuzione della perfusione tissutale e ossigenazione con collasso circolatorio causato dalla perdita acuta del volume intravascolare secondaria a varie condizioni mediche o chirurgiche.”

(Da Greenberg’s Text-Atlas of Emergency Medicine a cura di Michael I. Greenberg). “

 

Questa condizione si verifica quando una persona perde un grande volume di sangue a causa di una lesione e considera che il corpo subisce uno shock quando perde il 20% del suo volume totale di sangue.

Il sangue trasporta ossigeno e i vari nutrienti in tutto il corpo e gravi interruzioni della circolazione causano la morte, quindi un taglio può

 

Punta o taglio?

Dato che sia la ferita da arma da taglio di punta sia la ferita da taglio sono entrambe mortali, quale delle due possiede un maggiore potere “frenante”?

Lo studio degli angoli e dei punti di attacco legati all’anatomia umana sono dei fondamentali.

Molti esperti di combattimento e autore di libri sui coltelli hanno svolto eccellenti ricerche su questo argomento e oggi grazie ai video di telecamere di sorveglianza e un’approfondita analisi dei dati forensi, la moderna medicina traumatica e la consulenza con esperti in materia, conclude che quando si tratta di combattimento con i coltelli, l’accoltellamento e la perdita di sangue non possono in breve tempo rendere incapace un attaccante.

danger_sign_t Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello
Danger

Questo ti deve subito fare accendere un campanello di allarme.

In una situazione di difesa personale ogni secondo conta e più velocemente si riesce a neutralizzare un aggressore più è alta la possibilità di sfuggire a ferite o alla morte.

Ricordati che anche se ferisci mortalmente un aggressore non significa che non ha ancora l’abilità per fare lo stesso con te, c’è ancora un tempo di delay che è molto pericoloso e che non devi sottovalutare.

Con le armi 1 a 1 non è mai buono!

final_trophee_monal_2012_n08-2 Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello
Attacco di punta scherma

Ci sono diversi casi di persone che nonostante le pugnalate ricevute non sono state rese inabili all’istante nonostante la gravità delle ferite subite.

  • Il caso di ragazzo coinvolto in una rissa e che a causa dell’ubriachezza non si è reso conto che era stato pugnalato ed è riuscito a tornare a casa e solo lì ha scoperto la sua ferita solo dopo aver iniziato a sputare sangue. E’ sopravvissuto anche se è stato un bel pò di tempo in ospedale recuperando da un polmone perforato.
  • Un’altro caso la vittima è stata pugnalata con un coltello da cucina, ma è stata in grado di fuggire e cercare un trattamento medico. Anche lui è sopravvissuto all’attacco con il coltello.
  • Un caso in cui un combattente ha ricevuto 50 coltellate e ancora è riuscito a combattere per ben cinque minuti prima di collassare a causa della perdita di sangue acumulata.

knife-3 Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello

Nel concetto filippino si preferisce prima tagliare i muscoli e i tendini prima che colpire con una pugnalata al tronco o tagliare le arterie quando l’obiettivo è immediatamente inabilitare un attaccante, rompere il dente del serpente.

Nelle tattiche delle arti marziali filippine, così come la tattica di molti sistemi occidentali collaudati in battaglia, l’obiettivo principale è il braccio che brandisce le armi dell’attaccante.

Questo perchè?

Per afferrare un’arma, i muscoli dell’avambraccio si contraggono e tirano i tendini flessori, che passano attraverso il polso e si attaccano alle dita.

Separando i tendini oi muscoli che li alimentano, questa connessione si rompe e la mano non può più chiudere per afferrare nulla.

Il ‘fang‘ (arma) è preso dal ‘serpente‘ (braccio).

Fisiologicamente, questo concetto si applica a tutti i gruppi muscolari, i tendini e gli arti.

Se si separano i tessuti responsabili del movimento di un arto, si distrugge o almeno si inibisce severamente la funzione di quell’arto.

A volte chiamato “taglio biomeccanico”, questo è un approccio che è stato usato da secoli in tutto il mondonelle culture dove le armi da taglio sono usate come armi .

Ps. Questa tesi del taglio biomeccanico è anche convalidata dai numerosi casi di incidenti domestici e industriali in cui le persone sono state tagliate e hanno subito perso l’uso dell’arto colpito.

Questo permette di capire l’affidabile e efficacia di un taglio con una forza necessaria a recidere i tendini per arrestare l’arto e renderlo inutilizzabile a fare danni.

7c040058-80d0-4a8c-b3ac-c4778fe7bdda Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello

Gli obiettivi

Per il taglio biomeccanico ci sono specificamente i seguenti obiettivi:

  • i tendini o i muscoli flessori dell’avambraccio, del bicipite e / o del tricipite del braccio,
  • i quadricipiti appena sopra il ginocchio.

Un parentesi importante al taglio sopra al ginocchio contestualizzandola:

“Appena sopra il ginocchio, dove i muscoli si restringono e si connette al tendine rotuleo, è tipicamente coperto da un singolo strato di materiale per i pantaloni”.

Questa area è sotto il fondo della maggior parte delle giacche e sotto le tasche dei pantaloni con dentro monete e portafogli, oggetti vari che potrebbero proteggere del tuo taglio.

Immagina le giacche spesse e pesanti invernali e lungo sotto la vita!

Sebbene sia un bersaglio specifico è anche un bersaglio relativamente grande, e se sei abbastanza vicino da raggiungere il busto, sei abbastanza vicino da raggiungere il quadricipite.

Tagliare questo obiettivo significa impedirgli di muoversi, quello che in gergo viene chiamato mobility kill.

knife Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello

Conclusioni

La prima cosa che voglio che sia chiara e che voglio sottolineare visto il tema delicata di cui sto trattando è che questo post è per i bravi ragazzi e non è mai stata mia intenzione promuovere o esaltare anche “romanticamente” la violenza.

Spero che le seguenti parole di Dan Inosanto possano servire a tutti come un solenne richiamo a tutti i praticanti delle arti della daga:

“Non c’è nessuna scusa per prendere la vita di un uomo per la vita è preziosa.
Ogni uomo può prendere una vita, ma nessun uomo può restituire una vita.
Uccidere è quindi una questione tra un uomo e la sua convinzione personale di giusto o sbagliato.
È quindi importante allenare la mente prima di allenare il corpo. “

Oggi sempre più persone sono attratti dallo studio della lotta con i coltelli, la scherma corta, una parola che grazie a questo blog si sta diffondendo.

Un termine che prima era totalmente non utilizzato anche se esiste dalla notte dei tempi ma evidentemente perduto.

Qquesto mi fa piacere quando è usata con etica e non dai soliti ciarlatani che in rete si riempono la bocca di parole a loro lontanissime e senza rendersi conto della grande responsabilità che deriva dall’apprendimento di questa arte assassina.

Quindi l’apprendimento di questa arte richiede una grandissima responsabilità ed è per questo che le lezioni le faccio solo privatamente, perchè è fondamentale conoscere la persona e soprattutto comprendere la sua natura.

Rispetta sempre la lama!

Ci vediamo nel box dei commenti! E mi raccomando, condividi questo articolo sui tuoi canali social!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea

copyscape-seal-blue-120x100 Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello
copyscape-seal-blue-120x100 Il ruolo che hanno i colpi di punta e di taglio nel combattimento di coltello

Lingua: Italiano Inglese

What do you think?

Written by Andrea

Istruttore e appassionato di arti marziali del Sud Est Asiatico e Fight Sport.

AM Praticate: Boxing, Kali, Muay Thai, Silat, Jeet Kune Do, BJJ, CSW, MMA, Self Defence, Fencing Knife, Stick Fighting.

Street Fight Mentality & Fight Sport!

State Of Love And Trust!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
9DF94562-3E2C-4D85-893B-43C1C67310B7

Impara a guardare oltre la tecnica

Female-UFC-fighter-Polyana-Viana-brutally-beats-thief-lailasnews

Ladro prova a rapinare la combattente dell’UFC Polyana e viene fermato