HomeSelf DefenceKnife FightingLa spada e il coltello

La spada e il coltello

la spada e il coltello

La spada e il coltello

”Un vecchio coltello diceva alla Spada: 

Ferisco e sbudello la gente di strada, e il sangue che verso da quelle ferite diventa un fattaccio, diventa una lite…” 

Rispose la Spada: 

”Io pure sbudello, ma faccio queste cose soltanto in duello, e quando la lama la usa il signore la lite si chiama partita d’onore!” 

The Sword and The Knife

” An old knife said to the Sword:

I wound and gutted the street people, and the blood towards those wounds becomes a crime, it becomes a fight … ”

He replied the Sword:

” I also gutted, but I do these things only in a duel, and when the blade to use the Lord lite is called game of honor! ”

L’etica e la morale della spada e il coltello

Come puoi vedere in questo detto antico c’è racchiuso un utilizzo del coltello anche nel passato per nulla nobile ma con un utilizzo del coltello per fare assalti vili, di nascosto, alle spalle, senza il minimo avviso.

Oggi non è diverso e la lama rimane ancora uno strumento molto usato per i regolamenti di conti.

la spada e il coltelloLa cronaca purtroppo è piena di episodi di regolamenti di conti e vendette utilizzando lame.

Bellissima l’immagine dove si vede il concetto “di mano viva” dove il tizio a sinistra prende un pietrone da scagliare a tutta potenza sulla faccia di quello armato di coltello e l’utilizzo della giacca per proteggere il braccio.

Nessun vantaggio e senza lasciare nulla al caso, niente di giusto, niente di nobile ma sopravvivenza.

A Cuba ho visto questo tipo di approccio contro il machete dove un tizio a preso un machete e l’altro ha iniziato a raccogliere pietroni da lanciare.

La spada e il coltello

Il coltello

Il tema del coltello è qualcosa che incute interesse e timore allo stesso tempo indipendentemente dall’arte marziale praticata.

Un obiettivo che mi sono posto sul blog e negli articoli scritti è quello di rimettere ordine perchè tutte le chiacchiere lette nei forum e social non è colpa delle persone di per se ma sono il frutto di una sbagliata cultura e approccio allo studio del coltello che come sai se leggi il blog deve partire dalla scherma corta.

E’ inutile studiare partendo da condizioni come coltello contro mano nuda quando non sai neanche cosa fare se entrambi hanno un coltello in mano e non si ha la minia conoscenza della distanza e del footwork.

Inoltre spesso si vedono fare lavori a mano nuda contro coltello che oltre a essere fantasiosi sono proprio concettualmente sbagliati perchè la mano nuda contro coltello non è quello che si pensa!

Presto dedicherò un articolo su questo specifico tema che è molto controverso ma che presuppone che sei nella merda perchè non hai con te un arma e non puoi scappare.

Le soluzioni esistono ma è necessario cambiare l’approccio al concetto di mano nuda contro coltello.

Quindi ci sono delle azioni immediate che devi fare ma per poterlo fare devi creare degli automatismi per procurarti immediate protezioni e elementi per poter contrastare l’arma.

Serve molta fortuna e capacità per poter sopravvivere a un attacco di coltello da disarmati ma tanto non hai alternative qualcosa devi fare quindi perchè non imparare a fare il massimo e a darti una chance?.

Leggere frasi del tipo “tanto non puoi fare niente” non da una soluzione e non credo che è quello che cerchi e soprattutto è una frase che non ti permette di sopravvivere.

Serve costruire un lavoro specifico ma per iniziarlo la strada è sempre e solo una, imparare la scherma corta, dopodichè si lavora anche su aspetti “disarmati” ma andando a modificare totalmente l’approccio anche del tua attaccante perchè sicuramente sapere di essere solo lui armato non le fa avere lo stesso atteggiamento di quando sa che anche tu hai un coltello in mano.

Per questo devi imparare ad usare tutto quello che hai in quel momento!

Il lavoro con il coltello richiede dedizione e pazienza perchè stai “giocando” con l’arma/strumento più insidiosa che l’uomo abbia mai creato ma è anche lo strumento che ti permette di fare evolvere la tua arte marziale proprio per le sue caratteristiche intrinseche che rieducano l’approccio al combattimento.

Buon viaggio! e Stay Blade!

Knife is not a game!

Street Fight Mentality!

Andrea

La spada e il coltello Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea
Andreahttps://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments

Maurizio Vita on Keysi Fighting Method
Maurizio Vita on Keysi Fighting Method
Angus Balboa on CorBag
Tor Carbone CrossFit on Crossfit per le arti marziali?
Andrea Resta on La ruota per addominali
Felicia Slivka on Kino Mutai
Vilfredo on Chin Na
Lorenzo Zulian on Chin Na
Lorenzo Zulian on Chin Na
Maurizio Vorzitelli on La geografia delle arti marziali
Roberto on Plastic Knuckle
dolore al ginocchio on L’igiene personale nel BJJ
corrado cobianchi on NiteCore Titanium 120 dB
The Who on Karambit
Eliza on Karambit
Giovanni on Karambit
Graciela on Karambit
Thako Jiu Jiutsu on Famosi Kimono per il BJJ
dolore al ginocchio on Pugno al mento
Adrianna on Pugno al mento
Medical center on Pugno al mento
error: Content is protected !!