sabato, Maggio 25, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

La violenza sulle donne in Spagna

La violenza sulle donne in Spagna

La violenza sulle donne in Spagna.

In Spagna, la lotta contro la violenza di genere ha segnato un passo storico con la firma di un “patto di Stato”, una mossa ampiamente celebrata dalla stampa nazionale.

Questo patto non solo evidenzia l’importanza del tema, ma si propone anche come un punto di riferimento internazionale per l’azione e l’impegno contro la violenza sulle donne.

La Spagna fa sul serio contro la violenza di genere firmando un «patto di Stato» che la stampa del paese definisce storico e che è destinato a fare da riferimento per molti altri paesi.

Ora perchè questo articolo, come tu sai se segui il blog l’attenzione al tema della violenza sulle donne e sulla difesa personale femminile è qualcosa che viene trattato con molta attenzione.

La difesa personale femminile e la sensibilizzazione sulla violenza di genere sono temi di primo piano nel nostro blog.

Sebbene siamo consapevoli che alcune righe su un blog non possano eliminare il problema, il nostro obiettivo è contribuire alla sensibilizzazione e offrire supporto, promuovendo la necessità di strutture adeguate e legislazioni efficaci anche in Italia.

Lo so che questo non basta e che non sono poche righe su un blog a eliminare il problema ma voglio comunque fare la mia parte e aiutare il più possibile le persone a sensibilizzarsi su questo tema perchè anche in Italia è necessario costruire delle vere strutture e leggi adatte a fermare le forme di violenza di genere.

Se sei una donna, una ragazza che per fortuna non ha questo tipo di problema non restare indifferente, ma aiuta le persone che non hanno la tua fortuna e diffondi queste informazioni, parlane nei luoghi che frequenti e sensibilizza le persone.

Questo paese ha bisogno di fare dei passi avanti importanti su questo tema, e molta più attenzione da parte di tutti, privati cittadini e istituzioni che spesso non prestano una reale attenzione al tema.

Partiamo dalla cifra messa a disposizione dal governo spagnolo per questo:

un miliardo di euro da spendere nei prossimi cinque anni per cominciare a mettere in pratica quel che adesso è soltanto sulla carta”.

Un miliardo. Si hai capito bene.

La legge sulla violenza sulle donne in Spagna non è solo fatta di parole ma anche di investimenti economici importanti.

La violenza sulle donne in Spagna

Tantissimi soldi, soprattutto se visti dalle cifre spacchettate e ben più modeste dedicate qui da noi al contrasto della violenza di genere.

Voglio farti capire meglio, trentuno milioni ripartiti (tre mesi fa) fra tutte le Regioni come «fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità» per gli anni 2017/2018.

La violenza sulle donne in Spagna

La nuova legge spagnola sulle violenze di genere

Il testo della legge spagnola prevede inoltre 200 nuove misure e fra queste ce n’è una che riguarda la lotta alla «violenza maschilista già nella scuola».

L’intenzione è puntare sull’educazione e un cambio culturale per fare in modo che a tutti i livelli d’istruzione si promuovano «i valori egualitari e la prevenzione di comportamenti violenti».

La nuova legge spagnola contro la violenza di genere rappresenta un approccio rivoluzionario e multidimensionale al problema della violenza maschilista. Con l’introduzione di 200 misure innovative, il governo spagnolo mira a instaurare un cambiamento culturale profondo, iniziando dall’educazione dei più giovani. Questo approccio comprende diverse strategie chiave, ciascuna progettata per affrontare le radici della violenza di genere a vari livelli della società.

Educazione e Sensibilizzazione nelle Scuole

Uno degli aspetti più importanti della legge è l’integrazione della sensibilizzazione sulla violenza di genere e la promozione di valori egualitari all’interno dei programmi scolastici. Questo significa che, fin dalla più tenera età, gli studenti saranno esposti a lezioni che mirano a decostruire stereotipi di genere dannosi e a promuovere il rispetto reciproco e l’uguaglianza. Queste lezioni includeranno:

  • Formazione Obbligatoria sui Diritti Umani e l’Uguaglianza di Genere: Programmi scolastici che incorporano l’educazione ai diritti umani e l’uguaglianza di genere come materie di studio fondamentali.
  • Workshop e Attività Interattive: Attività didattiche progettate per stimolare la discussione e la riflessione tra gli studenti sui temi della violenza di genere e del rispetto reciproco.
  • Formazione degli Insegnanti: Gli insegnanti riceveranno formazione specifica per poter guidare efficacemente le discussioni su questi temi sensibili, garantendo un ambiente di apprendimento sicuro e supportivo per tutti gli studenti.

Supporto alle Vittime e Intervento Precoce

La legge prevede anche misure per il supporto precoce alle vittime di violenza di genere, inclusi:

  • Servizi di Supporto e Counseling nelle Scuole: Implementazione di servizi di consulenza per gli studenti che potrebbero essere testimoni o vittime di violenza di genere, offrendo loro un luogo sicuro per parlare e ricevere aiuto.
  • Protocolli di Intervento Precoce: Sviluppo di protocolli chiari per l’identificazione e l’intervento precoce in casi di violenza di genere tra gli studenti, assicurando che le vittime ricevano il sostegno necessario il più presto possibile.

Campagne di Sensibilizzazione Pubblica

Oltre all’educazione nelle scuole, la legge prevede campagne di sensibilizzazione pubblica volte a:

  • Aumentare la Consapevolezza: Campagne mediatiche e pubblicitarie progettate per informare il pubblico sulla violenza di genere e sulle risorse disponibili per le vittime.
  • Promuovere il Cambiamento Culturale: Iniziative che mirano a cambiare le percezioni pubbliche sulla violenza di genere, sfidando gli stereotipi di genere radicati e promuovendo una cultura di rispetto e uguaglianza.

Rafforzamento della Legislazione e delle Pene

Infine, la legge introduce misure più severe per i trasgressori, tra cui:

  • Pene Più Severe per i Reati di Violenza di Genere: Un inasprimento delle pene per coloro che vengono giudicati colpevoli di reati di violenza di genere, come un deterrente contro tali comportamenti.
  • Miglioramento dei Processi Giudiziari: Procedure più efficienti e sensibili al genere all’interno del sistema giudiziario per trattare i casi di violenza di genere, riducendo il trauma per le vittime durante il processo legale.

Queste misure rappresentano un tentativo complesso e ben strutturato di affrontare la violenza di genere non solo punendo i trasgressori ma, soprattutto, prevenendo il problema alla radice attraverso l’educazione e il cambiamento culturale.

La Spagna, con questa legge, si pone all’avanguardia nella lotta contro la violenza di genere, offrendo un modello che potrebbe ispirare altre nazioni a seguire il suo esempio.

 

E in Italia cosa succede per contrastare la violenza sulle donne?

Anche nel nostro piano nazionale anti violenza del 2015 si è parlato di prevenzione a partire dalle scuole ma non si è mai ragionato sull’obbligatorietà di quell’indicazione che, di fatto, è rimasta sulla carta.

Eventualità che forse gli spagnoli eviteranno avendo previsto una rigidissima road map per applicare il patto di Stato e controllare se e come funziona.

Molti giornali spagnoli dicono che la violenza di genere è «una delle peggiori piaghe del Paese», con 32 donne uccise dall’inizio dell’anno.

Da noi in Italia, con l’omicidio di ieri, ne abbiamo contate 45 nel 2017.

E questo non esclude tutte le forme di violenza che non portano a un omicidio ma che comunque rovinano la vita delle persone e sono tantissime.

Chi lavora nelle istituzione dovrebbe immediatamente studiare il lavoro fatto riguardo alla violenza sulle donne in Spagna perchè non è più tollerabile che su certe tematiche l’attenzione sia solo uno spot elettorale o di forma.

La violenza sulle donne in Spagna.

La Spagna dimostra che l’attenzione alla violenza sulle donne non deve essere un mero spot elettorale, ma richiede azioni concrete e un impegno costante.

È tempo di ispirarsi a questo esempio e agire con determinazione.

La violenza sulle donne è un problema globale che richiede una risposta globale.

Non Restare Indifferente. La Difesa Personale Inizia con l’Informazione e l’Impegno.

Street Fight Mentality

Andrea

violenza sulle donne in Spagna

Andrea
Andreahttp://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!