in ,

Muay Thai Knee

Le ginocchiate che devi conoscere

Italiano Inglese Spagnolo

0f142ccd49a7994f6297f83dfa89ebb2-e1620992413590 Muay Thai Knee

Muay Thai Knee o Knee Strike

Perchè le ginocchiate della Muay Thai e non le ginocchiate in generale, semplicemente perchè sono dei veri e propri specialisti.

Per questo ho deciso di di fare questo post con un focus importante sulla Muay Thai parlando di ginocchiate, perchè molti arti marziali hanno sviluppate colpi di ginocchio ma la Muay Thai è una di quelle che le ha utilizzate e sviluppate attraverso decenni match di sport da combattimento.

Le ginocchiate nella Muay Thai sono un arsenale di attacco centrale tirate dalla media distanza, corta distanza e dal clinch.

Si hai capito bene la ginocchiata non è tirata solo dalla corta distanza e dal clinch ma è un colpo dalla media distanza per intenderci dalla distanza di pugno.

Le ginocchiate sono uno degli strumenti di attacco tra i più potenti in assoluto per via della potenza che si sviluppa anche con un breve caricamento e la durezza strutturale del ginocchio.

Spesso gli attacchi di ginocchio non sono consentiti in alcune sessioni di sparring di molte arti marziali e sport da combattimento per motivi di sicurezza ma questo non per la Muay Thai dove anzi sono ampiamente utilizzati nello sparring.

Essendo un colpo potenzialmente pericoloso anche senza inserire moltissima potenza un pò come avviene per le gomitate tutte le altre tecniche dovrebbero essere praticate solo sotto la supervisione di un istruttore qualificato e con le giuste protezioni al fine di prevenire lesioni e per garantire che venga utilizzata la tecnica corretta. Inoltre ricordati che tutte le tecniche e gli allenamenti delle arti marziali e sport da combattimento dovrebbero essere usati in modo sicuro e responsabile.

Ricordati che le ginocchiate messe a segno durante un incontro di thai boxe contribuiscono ad aumentare il tuo punteggio quindi imparare a tirarle aumenta il tuo arsenale di attacco nei match se vuoi diventare un praticante agonista

Purtroppo si vede spesso usare le ginocchiate solo dalla distanza di Clinch quando si deve e si può tirarle nello striking e la maggior parte dei combattenti va in crisi se usi bene le ginocchiate da quella distanza oltre che dal clinch.

Le ginocchiate hanno una efficacia incredibile quindi impara a usarle bene allenandole per espandere il tuo arsenale di attacco!

Muay-Thai-Knee Muay Thai Knee

Un pò di storia di questa tecnica nella Muay Thai

Oggi le ginocchiate nella Muay Thai sono molto utilizzate ma nel passato non era così e ci sono versioni discordanti sul periodo in cui è iniziato l’uso che si vede oggi delle tecniche di ginocchio.

Nel passato le uniche tecniche di ginocchiate utilizzate durante gli incontri erano la ginocchiata volante (Khao Lai) e la ginocchiata saltata (Khao Dode), proprio per il fatto che i pugni erano fasciati con questi particolari bendaggi.

Era praticamente impossibile afferrare l’avversario dal collo con queste fasce intrise di collo senza provocargli dei tagli e delle ferite che avrebbero stoppato l’incontro.

Solo dopo l’introduzione dei guantoni da thai boxe è stata possibile l’evoluzione delle varie tecniche di ginocchiate di Muay Thai che oggi conosciamo.

Se la tecnica di ginocchiate è ottimale, pulita, esplosiva, è un tipo di attacco che è difficile da  evitare per l’avversario.

Tipologia di ginocchiate

In thailandese le ginocchiate della Muay Thai sono chiamate Khao e sono una delle armi più letali della thai boxe.

La ginocchiata può essere:

  • con la gamba avanzata o
  • con la gamba posteriore

ma varia in basa alla tecnica.

La ginocchiata con la gamba avanzata e quindi come capire a seconda della situazione o della distanza come impostare questo attacco.

Fondamentalmente puoi farlo in 2 modi:

A seconda della situazione decidi se usare il cambio passo oppure se fare  direttamente un passo.

  • Se l’avversario rimane statico davanti a te prediligi il primo metodo.
  • Invece se lui balza indietro usa la seconda strategia per coprire più spazio.

La forza di impatto se eseguita con buona tecnica e timing può essere devastante, come per colpi di gomito con le famose gomitate della Muay Thai. 

Nella Muay Thai le ginocchiate si dividono in 7 categorie:

  • Khao TrongGinocchiata frontale o in inglese Straight Knee, viene eseguita indirizzando il ginocchio davanti a sè diritto o a salire verso il mento.
  • Khao DodeGinocchiata saltata, si esegue come la ginocchiata frontale con la differenza che il thai boxer, durante l’esecuzione, fa un salto in avanti in modo da imprimere maggiore forza all’attacco.
  •  Khao Noi – Ginocchiata corta viene utilizzata per contrastare la ginocchiata dell’avversario o un suo calcio.
  • Khao Kratai – The Rabbit Knee Strike – Ginocchiata del clinch, letteralmente la “ginocchiata del coniglio”, viene appunto utilizzata durante la tecnica del clinch a bordo ring o al centro di esso.
  • Khao La – Ginocchiata per liberarsi da un attacco, è una tecnica utilizzata per svincolarsi dal clinch.
  • Khao Lod – Ginocchiata bassa è una tecnica di thai boxe molto utile se si vuole stancare il proprio avversario.
  • Khao Lai – Ginocchiata volante o in inglese Flying Knee, è tecnica di thai boxe molto potente che, se ben eseguita, è in grado di mettere K.O. l’avversario.
  • Khao Yao – Knee Bomb – Ginocchiata saltata ma dopo avere eseguito un doppio passo in avanti, prendendo la rincorsa.

035084f1-5082-42a5-b085-7835901e6d99 Muay Thai Knee

I bersagli delle ginocchiate:

  • Gambe (principalmente le cosce nella zona dei quadricipiti colpendo dall’esterno, dall’interno, dirette, da sotto un calcio nel bicipite femorale, ecc.)
  • Corpo (Sterno, Costato, Basso Addome) attenzione no genitali perchè è uno sport con un regolamento
  • Testa (Mento, Tempie, Naso, Aree Orbitali, ecc.)

 

La ginocchiata per essere efficace deve essere un colpo esplosivo e potente.

2f287b54bf15a344a3c04d01f9f91d3a-e1620994270942 Muay Thai Knee

Come attaccare con una ginocchiata di muay thai?

Il migliore metodo per attaccare tramite una ginocchiata è quello di sollevare il ginocchio proprio di fronte a voi nella direzione del bersaglio scelto.

Le aree da colpire tramite questa tecnica sono il corpo lungo la linea centrale e il mento, fegato e milza, alcuni dicono di non cercate di colpire le costole del tuo avversario con una ginocchiata che per questo attacco ci sono i calci della thai boxe, ma non sono d’accordo con questa affermazione.

Nel caso la vostra ginocchiata mancasse il bersaglio può facilmente diventare un calcio frontale che non sarà fortissimo ma eviterà il contrattacco del tuo avversario sulla ginocchiata andata a vuoto.

Questo calcio non sarà un attacco di forte impatto ma basterà per destabilizzare l’altro fighter e renderlo vulnerabile ad altri attacchi.

 

Come allenare le ginocchiate

Per aumentare l’abilità nell’utilizzare le ginocchiate di Muay Thai è necessaria.

  • la pratica al sacco,
  • ai pao (leggiti questo post),
  • il vuoto,
  • e lo sparring.

La ginocchiata diretta o dal clinch per essere portata necessita di una distanza media o corta che ti porta a essere molto vicino al tuo avversario e ai suoi colpi e necessita di pratica e di esperienza per trovarsi a proprio agio a quella distanza e a portare colpi efficaci, è una distanza che necessità molta pratica e esperienza.

Le ginocchiate al sacco

Devi riuscire a farle correttamente se vuoi potenziare questo colpo, ti consiglio fondamentalmente 2 esercizi che puoi fare a questo scopo:

  • Spingi il sacco e colpiscilo con una ginocchiata forte nel momento giusto, quando sta per tornare,
  • Afferra con le mani le catene o corde del sacco pesante e fai delle ginocchiate ripetute, dirette, a sportello, saltate, ecc!

Stai facendo un esercizio al sacco con ginocchiate dirette o dal clinch, presta attenzione alla posizione del corpo, equilibrio, rilassatezza, direzione di impatto, ecc.

E’ importante allenare/studiare le ginocchiate a vuoto o al sacco e quindi capire come tenere le braccia e come posizionarti correttamente rispetto ad un avversario o al sacco.

Muay-Thai-Knee-1024x574-1-e1620994175508 Muay Thai Knee

Metodi di attacco delle ginocchiate 

Per attaccare nella maniera corretta con una ginocchiata non basta solamente sollevarla e colpire il bersaglio prescelto perchè si tratta di un vero gesto tecnico per rendere efficace e potente la ginocchiata..

Se non si possiedono le giuste conoscenze tecniche per una corretta esecuzione la chance di successo sarà veramente limitata.

Una cosa fondamentale da tenere a mente è la direzione della ginocchiata che per essere efficace deve essere diretta e frontale se al corpo, così come il dettaglio della punta del piede in modo da essere pronti nello sferrare una calcio nel caso che la ginocchiata non va a buon fine o a vuoto.

La ginocchiata la puoi tirare dalla distanza media o dal clinch, è importante imparare a tirare le ginocchiate anche senza afferrare il tuo avversario dal collo o dalle spalle.

La tecnica delle ginocchiate di Muay Thai può essere anche utilizzata quando il tuo avversario tiene una guardia molto stretta e alta limitata al viso.

In questo caso devi provare a entrare nella guardia dell’altro fighter, afferrarlo dietro il collo in clinch e sferrare una ginocchiata verso l’alto, per colpire il mento o diretta allo stomaco oppure allo sterno.

La distanza è un aspetto sempre importante ma lo è ancora di più con la ginocchiata perchè  la distanza tra te ed il tuo avversario deve permettere di compiere i movimenti nel modo corretto.

Lo sparring è il miglior metodo per imparare a usare realmente questa tecnica di attacco facendo delle sessioni dedicate come degli sparring condizionati per isolare la tecnica dividendo i round facendo sparring di ginocchiate dal clinch, sparring solo ginocchiate, sparring libero, ma mi raccomando protezione complete.

Lo sparring fatto in questo modo ti permette fare esperienza con questa tecnica e sviluppare anche gli skill difensivi che sono fondamentali e grazie al tuo maestro che guida lo sparring o filmandoti puoi correggere i difetti e questo è molto più di come potreste fare da soli con l’allenamento al sacco.

Il test finale per vedere se i vostri allenamenti sono stati efficaci è l’incontro sul ring o delle sessioni di sparring con degli agonisti se non sei un fighter che fa match.

เข่าตรง Khao Tone – Ginocchiata frontale

The-Straight-Knee-Strike-–-Khao-Trong Muay Thai KneeLa ginocchiata frontale o in inglese Straight Knee, viene eseguita indirizzando il ginocchio davanti a sè diritto o a salire verso il torace e il mento.

Si tratta di una delle ginocchiate frontali più apprezzate della thai boxe e in questo caso viene eseguita come ginocchiata diretta senza afferrare l’avversario in clinch per colpirlo con una ginocchiata al corpo o al mento.

I bersagli principali sono l’addome (fegato e milza), lo sterno o il mento se sei molto lungo come leve o il tuo avversario abbassa la testa per colpire.

E’ un colpo che viene dato dalla distanza media o corta distanza e spesso viene tirata in combinazione con colpi di gomito per rendere l’attacco davvero devastante.

La tecnica di ginocchio diretta non è di facile esecuzione perchè oltre all’abilità di essere nel giusto range di attacco per questo colpo subentra la capacità di equilibrio mentre si fa esplodere il colpo che deve essere fulmineo e attenzione con la guardia alta che può essere una maschera ma che comunque è fondamentale perchè oltre a proteggerti permette di mantenere l’equilibrio e concatenare altri attacchi.

La direzione è diritta quando è rivolta verso l’addome e per questo è un movimento complicato e spesso si vedono tirare ginocchiate con direzioni della forza con una componente che va a disperdere l’energia generata.

Se la distanza è sbagliata o l’azione non è fulminea si rischia di non arrivare a bersaglio quindi allenate questa tecnica moltissimo durante lo sparring.

Spesso questa tecnica di attacco è fatta schivando un attacco di pugno dell’avversario e piazzando il colpo sotto il suo colpo  sfruttando il fatto che l’avversario viene in avanti con il suo peso portando il colpo che hai schivato.

Può anche essere tirata dal clinch ma lo vediamo nella tecnica specifica Khao Katai che è la ginocchiata del clinch.

La ginocchiata frontale è utile anche per difendersi da un high kick.

Uno dei modi per parare un high kick è sollevare il ginocchio come per una ginocchiata frontale al viso e piegate il gomito con il pugno verso l’alto.

In questo modo il calcio dell’avversario può colpire il ginocchio e parte della coscia, ma nessun punto vitale del vostro corpo.

Grazie a questa difesa sei subito in grado di contrattaccare immediatamente.

Attenzione che spesso un avversario finge di volerti colpire con questa tecnica per poi colpirti con delle tecniche di boxe mentre sei con il ginocchio sollevato e il braccio per parare l’high kick.

La difesa dalla ginocchiata frontale di muay thai?

Molti sono i modi con cui puoi parare vediamone alcuni:

  • Evasione sfruttando il footwork,
  • Con il ginocchio,
  • Con i gomiti deviando la direzione del colpo e contrattaccando,
  • Con i gomiti dalla posizione di guardia andando a colpire la coscia,
  • Con i guantoni sul ginocchio dell’avversario ma attenzione che stai abbassando la guardia e spesso può essere una finta per piazzare una gomitata al viso,
  • Anticipando con un calcio frontale che faccia allontanare il thai boxer da voi,
  • Per difendersi efficacemente da una ginocchiata frontale durante uno scontro ravvicinato puoi anche afferrare la vita del vostro avversario e spingerlo indietro in modo da fargli perdere l’equilibrio e non dargli la possibilità di colpirvi con una ginocchiata.
  • ecc.

Attenzione che quando pari devi rispondere immediatamente perchè spesso la guardia è aperta o scoperta e puoi colpirlo facilmente con un colpo di pugno.

Un altro esempio è la ginocchiata da difesa da un diretto.

Il tuo avversario, a guardia stretta, ti sferra un diretto all’area del viso e tu puoi  arretrare di un passo per schivare il colpo o spostarvi verso un lato e il mancato bersaglio farà perdere l’equilibrio dell’altro thai boxer e sarà facile colpirlo con tecniche di boxe o ginocchiate.

Oppure il tuo avversario, a guardia stretta, ti sferra un diretto all’area del viso e tu puoi deviare il colpo mentre contemporaneamente sferri una ginocchiata proprio sotto il colpo che hai sferrato.

Oppure su un attacco di Hook

Se il tuo avversario ti sta per colpire con un gancio all’altezza delle orecchie para il colpo alzando il braccio, mentre con l’altro afferrate la spalla dell’altro thai boxer.

Spingetelo con forza verso il basso e colpitelo con una ginocchiata frontale ben piazzata all’altezza del mento o del torace dipende dalla tua altezza, dall’altezza del tuo avversario, di quanto riesci a piegarlo verso il basso e a salire con la ginocchiata.

Khao Done – Ginocchiata saltata

Khao-Done-Ginocchiata-saltata-2 Muay Thai Knee

L’esecuzione di una ginocchiata saltata è molto simile a quella della ginocchiata frontale.

La differenza sta nel fatto che questa tecnica di ginocchiata viene eseguita con un salto verso l’avversario.

La puoi eseguire dalla guardia o dal clinch afferrando il tuo avversario con la gamba avanzata o con la gamba posteriore.

La differenza principale tra la ginocchiata saltata e quella volante è che la prima viene eseguita con un singolo salto e non con una sforbiciata.

I bersagli principali del corpo umano per questa tecnica di ginocchio è la bocca dello stomaco e l’area del mento.

Come per l’esecuzione della maggior parte delle tecniche di Muay Thai, dove è caratteristica l’esplosività dei colpi anche in questo caso la velocità e la decisione di esecuzione è importante.

La difesa dal Kao Done è spostarsi dalla traiettoria dell’avversario e colpirlo con un diretto.

Khao Noi – Ginocchiata corta – The Small Knee Strike

The-Small-Knee-Strike-–-Khao-Noi Muay Thai KneeSi tratta di una delle tecniche di ginocchiate della Muay Thai in grado di ferire gravemente il vostro avversario debilitando la sua capacità di movimento.

Si tratta di una ginocchiata corta da distanza ravvicinata e il bersaglio è

  • l’interno della coscia molto vicino al ginocchio o
  • la coscia frontalmente
  • o esternamente.

La forza d’impatto di questa ginocchiata se precisa è importante e può fare perdere sicurezza al Thai Boxer che la riceve che sente di perdere l’appoggio e la capacità di movimento.

Viene anche usata per fare cambiare la guardia all’avversario creando aperture per colpirlo o sbilanciarlo e inserire altre tecniche di attacco.

La difesa da questa ginocchiata è il contatto o spostare la gamba, ma attenzione alle proiezioni. 

Si tratta di una tecnica molto efficace soprattutto se usata in combinazione perchè destruttura la base del tuo avversario e crea delle aperture per inserire altre tipologie di ginocchiate.

 

Khao Khong  o Khao La – Ginocchiata laterale o circolare – The Curved Knee Strike

The-Curved-Knee-Strike-–-Khao-Khong Muay Thai KneeQuesta tecnica di ginocchiata viene anche detta ginocchiata circolare o a sportello.

Viene tirata circolare o a sportello

Nella ginocchiata circolare il piede del ginocchio che colpisce è orizzontale come se stessi tirando un calcio ma tenendo il piede piegato e impattando di ginocchio, si tratta di una ginocchiata molto potente.

Nella ginocchiata a sportello il piede del ginocchio che impatta rimane verticale aprendo bene l’anca e rientrando verso le costole del tuo avversario come se chiudessi uno sportello, è una ginocchiata che per essere efficace necessita di precisione e velocità.

Viene normalmente utilizzata dal clinch quando l’avversario perde l’equilibrio spostato dalla tua manipolazione della linea centrale e le aree da colpire sono il corpo all’altezza delle costole, le cosce.

Per poter mettere in pratica questa tecnica durante un incontro devi portare dal clinch la testa dell’avversario facendolo sbilanciare verso la direzione da cui arriva la ginocchiata.

E’ una tecnica che puoi fare al sacco o con un partner di allenamento afferrando il sacco come se andassi in clinch ed eseguire alternando ginocchiate a destra e a sinistra a sportello o circolare.

Khao Loi – Ginocchiata volante

Khao-Done-Ginocchiata-saltata Muay Thai KneeLa ginocchiata volante può essere molto efficace come arma di attacco ma può anche essere molto svantaggiosa per il thai boxer che decide di eseguirla.

La ginocchiata volante viene eseguita come la ginocchiata saltata con la differenza del salto utilizzato per l’esecuzione tecnica dove con questa tecnica devi prima sollevare il piede sinistro e poi spingerlo a terra per darti la maggiore spinta possibile per il salto (il contrario usi piede destro se siete mancini come me), e nello stesso momento alzate il ginocchio destro più in alto possibile con l’intenzione di colpire il corpo o mento dell’avversario.

Non appena sarete vicini al vostro avversario utilizzata le braccia per aprire e scoprire la guardia dell’altro thai boxer per piazzare la ginocchiata saltata o piazzare altri colpi.

Attenzione! che se non eseguita correttamente ti espone ai colpi del tuo avversario perchè sei in volo e quando atterri devi recuperare la posizione e questi tempi se non vai a bersaglio possono essere sfruttati dal tuo avversario per colpirti.

Come per ogni tecnica di calcio anche con il ginocchio è importante tenere sempre la guardia alta sfruttando delle cover a maschere singole e combinate che ti permettono di avere slancio e di proteggerti da contrattacchi mentre stai eseguendo la tecnica di attacco!

Per difenderti efficacemente da questa tecnica di thai boxe esistono diversi metodi:

  • Luk Tieb o calcio frontale: quando il thai boxer si appresta ad eseguire la ginocchiata volante e solleva il primo piede, non dategli il tempo di appoggiarlo per terra ma colpitelo con un calcio all’altra gamba all’altezza della tibia. In questo modo gli fai perdere l’equilibrio e puoi facilmente colpirlo magari a tua volta con una ginocchiata saltata. Si tratta di un colpo di antico.
  • Evitarla: poiche la ginocchiata volante è una attacco molto forte, potreste giocare sul fatto di essere più veloci del vostro avversario e quindi di schivarla e toglierti attraverso il footwork.

Khao Lod – Ginocchiata bassa

E’ una tecnica poco utilizzate ed è la diretta conseguenza della ginocchiata volante nel caso che questa non vada a buon fine andando a correggere la traiettoria della ginocchiata verso il basso in modo da colpire la zona degli addominali.

Una tecnica molto più usata in passato ma molto utile ancora oggi.

L’impatto risulta più una spinta e ti aiuta principalmente per evitare il contrattacco del tuo avversario dopo che hai mancato il target con la ginocchiata saltata.

E’ una tecnica più inusuale ma che se allenata fornisce al tuo arsenale delle nuove possibilità di attacco.

เข่ายาว Khao Youn o Khao Yao – Knee Bomb

Muay-Thai-Knee-Bomb-1 Muay Thai KneeGinocchiata a bomba della Muay Thai è una tecniche dove il fighter che attacca salterà su un avversario da lontano con un colpo dritto di ginocchio per sfondare le sue difese.

Si tratta di un ginocchiata con rincorsa eseguendo almeno un doppio passo per entrare con una ginocchiata potente a sfondare.

Viene spesso usata quando si crea uno spazio e l’avversario è all’angolo.

 

Alcuni suggerimenti riguardante le ginocchiate di Muay Thai:

  • Para una ginocchiata sollevando a tua volta il ginocchio.
  • Ricordati di avere sempre la guardia alta quando attacchi di ginocchio
  • Dato che la maggior parte delle ginocchiate non vanno a segno, approfittane per contrattaccare con dei colpi di pugno, gomito o calci.
  • Se il ritmo di esecuzione della ginocchiata è incostante sarà più facile colpire il tuo avversario.
  • Presta attenzione quando vai in clinch (afferrare il collo dell’altro fighter) per attaccarlo con una ginocchiata perchè il tuo avversario potrebbe afferrarvi per la gamba sollevata e farvi perdere l’equilibrio.
  • Quando attacchi con le ginocchia devi essere deciso altrimenti diventi più vulnerabile agli attacchi avversari, la ginocchiata è esplosiva.
  • Non irrigidirti e resta sempre mobile
  • Sfrutta il clinch per muovere il corpo del tuo avversario e sferrare potenti e precise ginocchiate
  • Comprendi da dove puoi arrivare a colpire con la ginocchiata diretta non solo dal clinch è importante.

 

muay-thai-knee Muay Thai Knee

Khao Katai – Ginocchiata del clinch 

E’ una delle ginocchiate caratteristiche della Muay Thai, spesso usata anche nelle MMA ed è una tecnica di Muay Thai molto efficace e utile quando l’avversario cerca di bloccarvi con un clinch.

Durante l’esecuzione di questa tecnica ti trovi in una posizione molto ravvicinata con il tuo avversario e i tuoi attacchi devono essere intensi e veloci in modo da sfinire l’altro thai boxer.

Tenta se possibile di eseguire attacchi multipli di ginocchio!

E’ importante sfruttare il clinch al collo o per la vita per farlo spostare sulla giusta traiettoria della ginocchiata aumentando l’efficacia della tecnica.

La difesa da questa ginocchiata è attaccarsi bene al corpo dell’avversario per non farvi abbassare la testa o sferrare un sinistro o un destro agli addominali dell’avversario mentre ha le mani alte in clinch in quel momento e si troverà a guardia scoperta in basso ma attenzione alle gomitate.

The-Straight-Knee-Strike-–-Khao-Trong-dal-clinch Muay Thai Knee

Per eseguire correttamente questa tecnica avvicinatevi all’altro fighter, afferratelo per il collo o per le spalle, e tira il corpo dell’avversario verso il basso in modo da poterlo colpire con una ginocchiata e magari piazzare in sequenza anche una gomitata o una sequenza di gomitate.

Non si tratta di una tecnica di facile esecuzione perchè oltre all’abilità tecnica di tirare la ginocchiata sono necessarie abilità tecniche di entrare in clinch e afferrare il tuo avversario fatte in velocità e decisione fulminea per la fase di entrata in clinch e il momento di attacco.

 

Se il tempo di esecuzione non è stato ben calcolato, non riuscirete a colpire il vostro avversario con questa tecnica anzi rischiate di esporvi ai suoi colpi e per questo è importante imparare il corretto ritmo di attacco necessario per eseguire la ginocchiata frontale in maniera ottimale.

E’ molto importante allenare la fase di entrata in clinch!

Non avere fretta o cercare il clinch se non ci sono le condizioni perchè rischi di permettere all’altro fighter di entrare all’interno della vostra guardia e esporti ai suoi attacchi ma quando decidi di tirare una ginocchiata frontale il colpo deve essere preciso e netto, niente incertezze, perchè il tuo avversario potrebbe sfruttare questa tua incertezza contro di te anticipando e piazzando i suoi colpi o evitando il tuo attacco.

Attenzione! Se durante un incontro l’altro thai boxer solleva il ginocchio non significa che stia davvero per colpire con una ginocchiata frontale, la tattica potrebbe essere solo quella di confondervi per poi colpirvi con un’altra tecnica di thai boxe.

E’ quindi indispensabile conoscere la maniera corretta di attaccare con il Khao Katai per poter anticipare le azioni difensive o di attacco dell’avversario.

Se per esempio l’altro fighter si trova nella posizione di guardia, avanzate con il movimento Yang Sam Khum per confonderlo sull’angolo di attacco che intendete utilizzare.Yang-Sam-Khum Muay Thai Knee

Allungate un braccio, quello più vicino alla spalla dell’avversario, o anche entrambi le mani se possibile, e tirate il fighter con forza verso di te.

Questo movimento deve essere esplosivo e veloce per attaccarlo per non rischiare di farti attaccare a tua volta.

Quanto tirare il tuo avversario verso il basso?

Questo dipende tutto da chi vi trovate davanti e dal momento in cui eseguite questa tecnica, come struttura fisica, altezza, ecc.

Se l’altro fighter è più alto di te devi imprimere più forza al suo collo per costringerlo a piegarsi rispetto a un thai boxer che è più basso dova la forza da imprimere sarà minore ma dipende anche dalla struttura fisica del tuo avversario.

Non appena il busto del vostro avversario avrà raggiunto l’altezza ideale sferrate un attacco con una ginocchiata al viso , al torace o al fegato, milza.

L’impatto di una ginocchiata frontale è molto più potente di una ginocchiata laterale.

Questa tecnica se ben eseguita non va ripetuta perchè se la ginocchiata frontale è andata a segno, il vostro avversario avrà difficoltà nel rispondere correttamente ai tuoi attacchi successivi perchè colpito gravemente.

Se devi tirare tante ginocchiate continue significa che non stai davvero andando a bersaglio.

Dopo un colpo ben assestato la guardia del tuo avversario si abbasserà per proteggere la parte del corpo che hai appena colpito ed è in questo momento che devi piazzare una gomitata al mento o alla base dell’orecchio.

Non appena invece alza la guardia per proteggere il viso colpitelo di nuovo con una ginocchiata frontale e così via.

La ginocchiata frontale non è solamente un arma di attacco ma è anche un ottima arma di difesa contro altri eventuali tecniche di thai boxe messe in atto durante un incontro.

Concatenare correttamente pugni, gomiti e ginocchiate senza creare pause e di conseguenza rimanere bloccato a metà di un attacco rischiando di lasciare spazio al tuo avversario è fondamentale!.

 

Le ginocchiate e la difesa personale

Le ginocchiate con un focus per la difesa personale sono un arsenale potentissimo dove chiaramente i bersagli primari sono l’area del viso (bocca/naso) e i genitali.

Molte arti e sistemi di difesa personale integrano le ginocchiate ma va sempre distinta la capacità di usarla su un aggressore che ti minaccia sorprendendolo (quindi stai facendo tu l’aggressore) rispetto a una situazione di fighting dove entrambi siete in azione e usare in questo contesto le ginocchiate.

Spesso nella maggior parte di video didattici di difesa personale si crea una aspettativa che nella realtà verrebbe delusa perchè l’avversario non ha quella passività.

E’ importante capire come usare le ginocchiate per la difesa personale all’interno di un contesto preciso e facendo un training corretto per non creare nella mente delle persone una illusione e fondamentalmente metterle in pericolo in caso di aggressione.

bandit-2477803_1280-1 Muay Thai Knee

Conclusioni

Tutte le tecniche, gli esercizi e gli allungamenti devono essere supervisionati da un istruttore addestrato al fine di prevenire lesioni e per garantire che venga utilizzata la tecnica corretta.

Ora spero che hai ben chiaro quali sono le possibili ginocchiate e gli elementi tecnici su cui devi lavorare per iniziare ad usare al meglio le tue ginocchiate anche nello striking e non solo più dal clinch.

Stay Tuned!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Italiano Inglese Spagnolo

What do you think?

Written by Andrea

Instructor and enthusiast of Martial Arts and Fight Sport.

- Boxing / Muay Thai / Brazilian Jiu Jitsu / Grappling / CSW / MMA.
- Self Defence / FMA / Dirty Boxing / Silat / Jeet Kune Do & Kali / Fencing Knife / Stick Fighting / Weapons / Firearms.

Street Fight Mentality & Fight Sport! State Of Love And Trust!

Other: Engineer / Professional Blogger / Bass Player / Knifemaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clubbell