HomeSelf DefenceDifesa PersonaleStriking VS Grappling nella difesa personale? Molto di più

Striking VS Grappling nella difesa personale? Molto di più

Striking VS GrapplingLAS VEGAS, NV – OCTOBER 06: An overhead view of the octagon during the UFC 229 event inside T-Mobile Arena on October 6, 2018 in Las Vegas, Nevada. (Photo by Zuffa LLC/Zuffa LLC)

Striking VS Grappling nella difesa personale?

Molto di più.

Nelle parole di Bruce Lee che in qualche modo è stato un precursore dell’MMA dice:

Non è questione di essere a favore o contro“.

La verità è semplice, “è necessario essere entrambe le cose!” ma la vera domanda è quando lottare e quando colpire.

Le arti marziali miste (Mixed Martial Arts) moderne però ha dimostrato che nessun sistema marziale da solo ha tutto ma anzi che è necessario studiare più arti marziali e sport da combattimento per essere efficaci nella gabbia contro avversari che sono esperti striker di Pugilato o Muay Thai ma anche black belt di Brazilian Jiu Jitsu o Sambo, ecc senza considerare le influenze di Tae-kwon-do.

Capisci da solo che hai bisogno di allenamenti differenti per avere successo nella gabbia.

Ma “le arti marziali miste” per il mondo reale non è diverso!

PEGGIO!!!

In realtà, le arti marziali miste nella realtà richiedono ancora più cross-training!

Essere completo in una M.M.A. basato sulla realtà, la difesa personale o self defence o self protection, significa aggiungere alle abilità dei lottatori che combattono nella gabbia anche molti altri fattori e variabili.

La difesa perdonale è un arte marziale mista al quadrato, anzi al cubo.

Perché Striking VS Grappling nella difesa personale?

Perché ci sono molte più variabili in combattimento reale rispetto a quelle che ci sono nella gabbia.

Prova a pensarci, ma te ne voglio elencare alcuni:

  • l’ambiente,
  • il terreno,
  • la luce,
  • i rumori,
  • le differenze di peso,
  • abbigliamento,
  • scarpe,
  • l’effetto sorpresa,
  • lo stato psicologico ed emotivo,
  • hai appena cenato come un bisonte,
  • armi varie,
  • oggetti,
  • non c’è un arbitro,
  • possono esserci più avversari,
  • non sei da solo (familiari, fidanzata, figli, ecc.)
  • ecc.

Davvero molte variabili che puoi usare a favore ma che possono essere anche usate contro di te.

Striking VS Grappling nella difesa personale? Molto di più Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport
Striking VS Grappling Striking VS Grappling nella difesa personale? Molto di più Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport
Ad esempio, la maggior parte dei combattimenti reali hanno più avversari e le armi vengono spesso usate, come cinture, bastoni, tirapugni, coltelli, oggetti trovati sul momento, attrezzi da lavoro.

Quindi, abbiamo bisogno di essere educati in entrambi gli scenari che possono sicuramente essere un equalizzatore in base all’aggressore che si ha di fronte, ma anche qualcosa oltre come difese da bastoni e armi da taglio o punteruoli.

Inoltre, non ci sono regole per le strade, che è il motivo per cui è una buona idea allenarsi in stili come il dirty boxing che si specializzano in tecniche che non sono consentiti nella gabbia, come dita negli occhi, graffi, afferrare le orecchie , i capelli , ecc.

Allenati nel Real Mixed Martial Arts se vuoi davvero specializzarti nella difesa personale.

Striking VS Grappling!

Street Fight Mentality & Fight Sport!

Andrea

Andrea
Andreahttps://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments

Maurizio Vita on Keysi Fighting Method
Maurizio Vita on Keysi Fighting Method
Angus Balboa on CorBag
Tor Carbone CrossFit on Crossfit per le arti marziali?
Andrea Resta on La ruota per addominali
Felicia Slivka on Kino Mutai
Vilfredo on Chin Na
Lorenzo Zulian on Chin Na
Lorenzo Zulian on Chin Na
Maurizio Vorzitelli on La geografia delle arti marziali
Roberto on Plastic Knuckle
dolore al ginocchio on L’igiene personale nel BJJ
corrado cobianchi on NiteCore Titanium 120 dB
The Who on Karambit
Eliza on Karambit
Giovanni on Karambit
Graciela on Karambit
Thako Jiu Jiutsu on Famosi Kimono per il BJJ
dolore al ginocchio on Pugno al mento
Adrianna on Pugno al mento
Medical center on Pugno al mento
error: Content is protected !!