HomeSelf DefenceDifesa PersonalePerchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali

Una cosa di cui voglio parlarti oggi è il perché ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali.

Ora non voglio discutere sulla loro potenziale efficacia, perché lo sono, ma voglio discutere sul fatto che sono sistemi nati centinaia di anni fa e anche se l’uomo è uguale biologicamente c’è stata una evoluzione derivata dalla conoscenza che ha portato a sviluppare il combattimento con un approccio differente ma soprattutto con metodologie di lavoro che portano davvero a sviluppare gli attributi al combattimento.

Questo non significa non praticare arti marziali tradizionali perchè è fondamentale fare qualcosa che ti piace ma perchè se sei interessato al combattimento e alla difesa personale non guardare anche altrove per capire cosa c’è e non solo dal buco della serratura?

Oggi si sta uscendo molto dai sistemi chiusi delle arti marziali tradizionali proprio perchè le informazioni e la possibilità di vedere e di viaggiare ha permesso di espandere molto le conoscenze e di rendere più accessibili molte arti che prima non si conoscevano se non per sentito dire creando anche molte leggende e false aspettative.

Oggi questa possibilità ha permesso di evolvere l’arte marziale portando per chi ha o ha avuto una mentalità più aperta a una evoluzione, basti pensare al Karatè, con il Karate Combat o il Kudo, che ha portato il combattimento fuori dello schema a punto tipico anche della scherma a un combattimento basato sul Ko o al punteggio a fine match.

Questo approccio al combattimento ha portato a un cambio di struttura dei praticanti di arti marziali che se vai a vedere pur mantenendo alcune caratteristiche fa assomigliare un pò tutti gli sport da combattimento.

Anche parlando di difesa personale si è capito come la tridimensionalità di questo argomento esce dalla troppa chiusura mentale di molte arti, comprendendo che la adattabilità può solo nascere da una multidisciplinarità, dove c’è lo striking, la lotta, l’uso delle armi da percussione e da taglio, degli strumenti da difesa, sino alle armi, allo studio del comportamento, della prevenzione al contesto, ecc. e che le arti marziali tradizionali non rispondevano a tutti questi contesti e alla adattabilità.

Chiaramente sto facendo un discorso generale dove alcune arti tradizionali sono più coinvolte a questa discussione e altre meno, ma purtroppo abbiamo visto come la cronaca ci racconta di episodi dove anche atleti famosi in contesti di difesa personale sono stati feriti se non addirittura uccisi.

È importante considerare che la scelta di studiare arti marziali tradizionali o approcci più moderni dipende dai tuoi obiettivi personali e dalle tue preferenze.

Ecco alcune riflessioni per comprendere meglio questa questione:

  1. Rispetto per la tradizione: Le arti marziali tradizionali hanno una ricca storia e tradizione che può essere affascinante e significativa per molte persone. Studiare queste discipline può offrire un senso di connessione con la storia e la cultura.
  2. Apprendimento di principi fondamentali: Le arti marziali tradizionali spesso insegnano principi fondamentali di autodisciplina, rispetto, autocontrollo e pazienza. Questi principi sono applicabili nella vita di tutti i giorni.
  3. Sviluppo fisico e mentale: Le arti marziali tradizionali possono contribuire allo sviluppo di abilità fisiche e mentali, come la forza, la flessibilità, la concentrazione e la gestione dello stress.
  4. Applicabilità in situazioni reali: Alcune arti marziali tradizionali, come il Judo o il Brazilian Jiu-Jitsu, hanno dimostrato di avere una buona applicabilità in situazioni reali di autodifesa e nella sicurezza personale.
  5. Evoluzione delle arti marziali: È vero che le arti marziali e l’approccio al combattimento si sono evoluti nel corso del tempo. Ci sono discipline moderne e metodi di allenamento che integrano le ultime scoperte scientifiche e tecnologiche.
  6. Combinazione di stili: Molte persone scelgono di studiare una varietà di stili, sia tradizionali che moderni, per ottenere una visione più completa del combattimento e della difesa personale.
  7. Scelta personale: La decisione di studiare arti marziali tradizionali o approcci più moderni è una questione personale. È importante scegliere ciò che ti appassiona e ti motiva di più.
  8. Esplorare diverse discipline: Non c’è nulla di sbagliato nell’esplorare diverse discipline e approcci per scoprire ciò che funziona meglio per te. Questo può richiedere del tempo e dell’esperienza.

Non esiste una risposta giusta o sbagliata quando si tratta di scegliere tra arti marziali tradizionali e approcci moderni.

La chiave è capire i tuoi obiettivi personali, le tue preferenze e ciò che ti appassiona di più.

Puoi anche considerare l’idea di integrare elementi da entrambe le prospettive per arricchire la tua formazione e comprensione del combattimento e della difesa personale.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

La Sfida dell’Allenamento nelle Arti Marziali: Tra Tradizione e Modernità

Se sei un appassionato di arti marziali o interessato alla difesa personale, avrai sicuramente attraversato un dilemma che è comune a molti praticanti: quale percorso seguire tra le arti marziali tradizionali e le metodologie di allenamento più moderne?

Questa discussione spesso solleva domande importanti sulla tradizione, sull’evoluzione e sugli obiettivi individuali.

Oggi, esploreremo questa sfida affrontando la questione dalla prospettiva del rispetto per la tradizione, delle metodologie di allenamento e delle diverse mete che i praticanti possono perseguire.

Il Rispetto per la Tradizione

Le arti marziali tradizionali vantano una ricca storia e una cultura affascinante. Per molti praticanti, questo è un aspetto irrinunciabile, poiché studiare una disciplina con radici centenarie può trasmettere un senso di continuità e di connessione con il passato. L’arte di difendersi che si è sviluppata attraverso generazioni di maestri e allievi è intrinsecamente legata alla cultura e alle credenze del suo popolo d’origine.

Inoltre, le arti marziali tradizionali insegnano spesso principi etici come il rispetto, l’umiltà e la gentilezza, che vanno oltre il semplice aspetto fisico dell’allenamento. Questi valori etici possono contribuire a plasmare individui migliori nella società.

Metodologie di Allenamento in Evoluzione

È innegabile che le metodologie di allenamento si siano evolute nel corso del tempo. L’approccio al combattimento è cambiato grazie alle scoperte scientifiche, alle nuove tecniche e agli strumenti moderni. Alcuni praticanti e istruttori cercano di adattare le arti marziali tradizionali per renderle più efficaci in situazioni reali, integrando elementi di MMA (Arti Marziali Miste) o altre discipline combinate.

La sperimentazione è diventata una parte essenziale dell’allenamento, con praticanti che cercano costantemente nuove strade per migliorare le loro abilità. Questo approccio più moderno può offrire soluzioni pratiche per situazioni di autodifesa in un mondo in cui i pericoli possono variare notevolmente.

Diverse Mete per Diverse Persone

Ogni persona che decide di intraprendere un percorso nelle arti marziali ha obiettivi individuali e motivazioni diverse. Alcuni cercano un forte legame con la tradizione, mentre altri sono orientati verso l’efficacia immediata nella difesa personale. Altri ancora aspirano a diventare atleti di alto livello e partecipare a competizioni sportive.

La chiave per affrontare questa sfida sta nel riconoscere che non esiste una risposta giusta o sbagliata. Sia che tu scelga di studiare arti marziali tradizionali o un approccio più moderno, l’importante è che tu trovi un percorso che rispecchi le tue passioni e i tuoi obiettivi. Puoi anche considerare l’idea di esplorare entrambe le prospettive, integrando tradizione e modernità nella tua formazione.

Il mondo delle arti marziali offre una vasta gamma di possibilità per gli appassionati e gli aspiranti praticanti. Qualunque sia la tua scelta, ricorda che la diversità delle metodologie e degli obiettivi è ciò che rende le arti marziali così affascinanti e accessibili a una vasta gamma di individui. Ogni percorso ha valore e può portarti a scoprire nuove sfide e opportunità di crescita personale. Quindi, continua a esplorare, a imparare e a migliorare, indipendentemente dalla direzione che scegli.

La mia è una piccolo provocazione per esprimere la mia “preoccupazione” sulla metodologia di allenamento nelle arti marziali tradizionali.

È importante sottolineare che il mondo delle arti marziali è incredibilmente vario, e ci sono molte discipline e approcci differenti all’allenamento.

Diversità nelle Arti Marziali Tradizionali:

  1. Rispetto per la Tradizione: Come hai menzionato, le arti marziali tradizionali spesso pongono un forte accento sulla storia e la cultura. Questa tradizione può fornire un senso di appartenenza e di continuità con il passato, che è significativo per molti praticanti.
  2. Apprendimento dei Fondamenti: Le arti marziali tradizionali mettono spesso l’enfasi su una solida base di principi fondamentali. Questi principi possono servire come base per lo sviluppo di abilità avanzate.
  3. Mente e Corpo: Molte arti marziali tradizionali insegnano l’importanza dell’equilibrio tra mente e corpo. Questo può portare a una migliore consapevolezza di sé e a una maggiore autodisciplina.
  4. Forme e Kata: Alcune arti marziali tradizionali includono forme o kata, che sono sequenze prestabilite di movimenti. Questi possono essere utilizzati per migliorare la tecnica e la memoria muscolare.
  5. Valori Etici: Molte arti marziali tradizionali promuovono valori etici come il rispetto, la gentilezza e l’umiltà. Questi valori sono spesso parte integrante dell’allenamento.

Metodologie di Allenamento:

  1. Evoluzione nell’Allenamento: È vero che l’allenamento nelle arti marziali tradizionali può variare notevolmente da un’aula all’altra. Alcuni istruttori possono enfatizzare l’allenamento tradizionale, mentre altri possono integrare metodi più moderni.
  2. Combattimento Realistico: Alcuni praticanti e istruttori stanno cercando di sviluppare metodi di allenamento che si avvicinano di più al combattimento realistico. Questo può includere l’uso di protezioni e simulazioni più intense.
  3. Integrazione di Tecniche: Alcune arti marziali tradizionali stanno integrando tecniche e strategie da altre discipline, cercando di adattarsi alle esigenze moderne e agli scenari reali di autodifesa.
  4. Variazione nell’Approccio: La variazione nell’approccio all’allenamento è comune in tutte le discipline. Alcuni praticanti possono preferire un allenamento più tradizionale e meticoloso, mentre altri cercano un approccio più adattabile e realistico.
  5. Sperimentazione: Molti istruttori e praticanti stanno sperimentando nuovi approcci per migliorare l’efficacia delle loro arti marziali tradizionali. Questo può includere l’aggiunta di elementi di MMA, l’uso di attrezzature moderne e la partecipazione a competizioni sportive.

Il mondo delle arti marziali è in costante evoluzione, con una vasta gamma di approcci all’allenamento.

È importante riconoscere che ci sono molte strade diverse per raggiungere il successo nelle arti marziali, e la scelta tra tradizione e modernità dipende dai tuoi obiettivi personali e dalle tue preferenze. Ciò che conta di più è trovare un approccio che ti ispiri, ti sfidi e ti aiuti a crescere come artista marziale.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Oggi si sono sviluppati sistemi e metodi ancora più efficaci delle arti marziali tradizionali, perché non studiarli e impararli?.

Questo progresso è stato possibile grazie anche alla tecnologia che ha permesso di mettere in contatto le persone e di avere attrezzature che permettono di allenarsi e colpirsi senza farsi danni.

Questo permette di fare più sparring e testare meglio le tecniche che funzionano o imparare a farle funzionare ma anche il conseguente sviluppo ed evoluzione di sistemi di attacco e di difesa che per essere sviluppati e creati avevano e hanno bisogno di più conoscenza sul campo che solo attraverso il combattimento reale poteva nascere.

L’arte marziale non è forma o teoria, la sua vera natura si esprime nel caos del combattimento, diventi un marzialista o se vuoi un fighter quando immerso in questo caos ti senti calmo, a tuo agio, consapevole di te stesso e di quello che succede.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight SportDevi pensare inoltre che l’arte marziale si è evoluta moltissimo in questi ultimi anni anche per la sua diffusione nel mondo dove culture diverse hanno interpretato la stessa codifica, il combattimento, ma con la visione e la cultura di un europeo, un latino, un americano, un africano, un asiatico, ecc.

Pensa oggi che possibilità hai, anche se molto confusa di vedere video in You Tube di persone che fanno tecniche, alcuni video molto utili altri meno, altri delle scoperte, oppure la possibilità di vedere atleti preparatissimi che si sfidano nelle competizioni come Pugilato, Judo, MMA, Jiu Jitsu, ecc. , di vedere atleti professionisti che si allenano (non fanno vedere tutto chiaramente) ma queste possibilità aprono un mondo di possibilità.

Senza considerare anche se hai dei soldi da investire in didattica online fatta da professionisti del Pugilato, della Muay Thai, del Brazilian Jiu Jitsu, Lotta Olimpica, ecc. o partecipando a stage internazionali, ecc.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Non c’era questa possibilità solo 15 anni fa, tu sei nato fortunato.

YouTube che lo dai ormai per scontato è nato il 14 febbraio 2005 a San Mateo, California, Stati Uniti, poi ci ha messo tempo per crescere con i contenuti che ti interessano oggi, senza contare i social come Instagram, ecc. dove molti atleti, praticanti, maestri, appassionati postano contenuti a scopo di marketing o semplicemente per passione.

Anche se chiaramente sono per la maggior parte spot, ma se sei un praticante o una persona intelligente, che sa osservare, ecc. , puoi già avere degli spunti molto interessanti, anzi a volte fin troppi perchè sono talmente tanti che le informazioni vanno filtrate.

Ancora meglio la possibilità di vedere dei match di atleti pro, dove puoi vedere come realmente combattono, è pieno di video in YouTube con eventi o match del passato, neanche poi tanto passato e gratis, senza spendere nulla se non investendo il tuo tempo per imparare.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

La selezione naturale

Quello che è oggi la difesa personale e vale anche le arti marziali miste dov’è forse il fenomeno è più evidente che c’è stata una selezione naturale.

Pensaci, in principio c’erano stili e atleti differenti che si fronteggiavano, dal buttafuori, al karateka, al gigante, al pugile, al kick boxer poi sono arrivati i Gracie con il Jiu Jitsu brasiliano iniziando a vincere su tutti con la conseguenza che gli striker hanno capito l’importanza della lotta e i praticanti di lotta l’importanza di avere skill offensivi da striker con il risultato che oggi è facile vedere che tutti gli atleti che competono nell’ottagono hanno piccole differenze.

Gli atleti sono una amalgama di stili differenti (non mono stili) e  sono atleti che conoscono la parte di Striking in piedi quindi Boxing, Muay Thai e la lotta a terra che sia Judo, Brazilian Jiu Jitsu o Submission wrestling ed eventualmente altre contaminazioni legate alla loro origine.

Però devi capire che molte delle cose che vedi fare da questi super atleti non le devi considerare alla portata di tutti.

Una cosa che voglio che smetti di fare è guardare i campioni dello sport e pensare che tu puoi essere come loro, non è così torna nella realtà.

Quando guardi un fighter come Mc Gregor devi sapere che dentro ha delle caratteristiche che tu non hai ,di esplosività, di precisione, di visione del combattimento, di allenamento, di esperienza, di come legge la sua mente il combattimento e i movimenti del suo avversario, ecc. quindi anche se vedi che con semplicità colpisce ripetutamente gli avversari in realtà quello che fa non è semplice.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight SportPensare questo, cioè di modellare un campione è come vedere giocare Messi a calcio e pensare che se lo guardi e ti alleni anche molto anzi moltissimo diventi come lui, mi spiace non è cosi, lui è nato per quello sport come un bambino di 9 anni suona canto e controcanto di Bach al pianoforte chi pensi che gli ha insegnato questo?

Nessuno può farlo è nato così.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Non vuol dire che non puoi diventare molto forte ma probabilmente devi cambiare approccio al combattimento, come visione, come preparazione, come metodo di allenamento.

Questo è uno dei temi caldi delle arti marziali, perché a meno che tu non studi le arti marziali come ballerino o fitness quello che vuoi imparare a fare è difenderti che come parola suona bene, molto politica, che ti mette dalla parte delle ragione

… ma la realtà è che vuoi imparare a picchiare o sottomettere qualcuno

Difenderti da qualcuno che ti aggredisce non è che lo puoi fare con le carezze.

L’arte marziale è anche violenza 

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Se entri in una palestra e ogni volta che tocchi qualcuno lo stendi sarei il primo a dirti ascolta, preparati fai delle gare perché hai qualcosa dentro che ti rende speciale per questo tipo di arte o sport.

Devi fare subito competizioni.

Ma quando sei in palestra hai trovato tanti così?

Hai trovato tanti Jon Bon Jones che a 17 anni perché aveva una pausa pranzo lunga si è iscritto in una palestra a New York di MMA e a 23 anni ha vinto il titolo mondiale nell’ottagono dell’UFC?.

Quel ragazzo dopo poche settimane era già un campione perché lo era già dentro perché per natura i suoi movimenti, reattività, riflessi, mentalità erano già sviluppate da combattente di alto livello anche se nessuno gli aveva spiegato questo, la maggior parte delle persone per fare questo deve lavorare anni.

Ora avere dei punti di riferimento è importante però non voglio che ti senti frustrato e depresso perché non ti è utile.

Ma voglio darti un consiglio che vale oro, non devi guardare il finale di un atleta ma cosa lo ha reso tale, è molto più utile per la tua crescita sapere che sport ha praticato, quanto e come si allena, con chi si allena, che cosa pensa, ecc. che vedere il suo combattimento, quello è il finale ma non sai il percorso.

Ti faccio un esempio su un atleta che in questo momento è sulla vetta dell’UFC, Conor Mc Gregor.

Lo sai che Mc Gregor pratica 15 round al giorno di sparring che sono 75 round alla settimana e 300 round di sparring al mese?.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight SportTu quanti ne fai?.

Ok non iniziare a piangere.

Lo sai che Mc Gregor studia il corpo in movimento con un guru mondiale sulla mobilità e il movimento di nome Ido Portal?.

Studia come si muove e deve muoversi il corpo per esprimere la massima energia.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Utilizza trainer professionisti per fare i pao e i colpitori focus pad che gli propongono traiettorie non classiche, questo per andare incontro alla necessità di variare le combinazioni all’interno della gabbia che ormai si sono standardizzate e i fighter si sono abituati a questi schemi che difficilmente li sorprendono.

Sono solo alcuni esempi di come lavora un campione.

Qualche tempo fa è stato fatti un esperimento con 3 fighter dell’UFC in una base militare americana con gruppi dei corpi speciali.. ma questa è un’altra storia.

Ora studiare le arti marziali tradizionali è fantastico perché è importante preservare la storia e la cultura marziale, apprezzo questo lavoro che anche io faccio ma non voglio che tu faccia l’errore di fare come tua arte marziale solo quella tradizionale se veramente vuoi imparare la difesa personale.

Considera per esempio il karate di oggi, bellissimo nulla da dire, peccato che ha perso in realtà il vero suo patrimonio originario quando usava le armi, ma soprattutto il guerriero giapponese studiava molto settori come la spada, il Judo, il Jiu Jitsu Tradizionale, ecc.

Quindi che cosa faceva?.

Le arti marziali miste ma perché lui era obbligato perché in battaglia non sapeva cosa succedeva.

Se anche tu vuoi diventare un esperto di difesa personale devi studiare più settori per quanto riguarda la parte che riguarda la formazione al combattimento perché non sai cosa succede.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Ricerca e sperimentazione

È importante essere aperti alla ricerca e alla sperimentazione.
Esplorare diverse discipline e stili ti aiuterà a comprendere meglio cosa funziona per te.
Non limitarti a una singola arte marziale, ma considera l’opportunità di imparare da più fonti.

La ricerca e la sperimentazione sono aspetti fondamentali per crescere come artista marziale e combattente.

Ecco alcuni punti aggiuntivi relativi a questo argomento:

  1. Diversità delle discipline: Diversi stili di arti marziali e sistemi di combattimento offrono approcci unici. Esplora discipline di combattimento tradizionali e moderne, così come le arti marziali provenienti da diverse culture, per ottenere una prospettiva più completa sul combattimento.
  2. Crescita personale: Oltre all’aspetto pratico del combattimento, la ricerca e la sperimentazione possono portare a una crescita personale significativa. Imparare da diverse discipline può arricchire la tua comprensione del mondo e delle culture circostanti.
  3. Sinergia tra discipline: Trova modi per integrare gli elementi che trovi più efficaci da diverse discipline nel tuo stile personale. Questa sinergia può darti un vantaggio competitivo e renderti un combattente più versatile.
  4. L’importanza del coaching: Quando esplori diverse discipline, cerca allenatori qualificati e esperti che possano guidarti in modo appropriato. Un buon allenatore può aiutarti a evitare cattive abitudini e massimizzare il tuo potenziale.
  5. Il bilancio tra specializzazione e generalizzazione: Trova il giusto equilibrio tra diventare un esperto in una disciplina specifica e avere una conoscenza generale di diverse tecniche. Questo dipenderà dai tuoi obiettivi personali e dalle tue preferenze.
  6. Umiltà e rispetto: Mentre sperimenti diverse discipline, mantieni un atteggiamento di umiltà e rispetto verso i praticanti di quelle discipline. Ogni stile ha il suo valore e le sue unicità.
  7. Comunità e networking: Entrare in contatto con diverse comunità di arti marziali e combattimento può espandere la tua rete di contatti e portarti a nuove opportunità di apprendimento e allenamento.
  8. Regolamenti e sicurezza: Assicurati di rispettare le regole e gli standard di sicurezza di ciascuna disciplina che esplori. La sicurezza personale dovrebbe sempre essere una priorità.

La ricerca e la sperimentazione possono arricchire notevolmente la tua esperienza nelle arti marziali e nel combattimento.

Sii aperto a nuove idee, stili e culture, e continua a evolvere come artista marziale e individuo attraverso questa esplorazione continua.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Adattabilità

Nel mondo reale, i combattimenti possono essere caotici e imprevedibili.
L’adattabilità è una qualità chiave.
Cerca di sviluppare una mentalità flessibile che ti consenta di adattarti a situazioni diverse.

Ecco alcuni ulteriori punti da considerare sull’adattabilità:

  1. Mentalità aperta: Per essere veramente adattabile, devi avere una mente aperta. Sii disposto a imparare da diverse fonti e a mettere in discussione le tue convinzioni preesistenti.
  2. Variazioni nel contesto: Riconosci che il contesto in cui ti trovi può variare notevolmente. Ciò include l’ambiente fisico, la situazione, il tuo stato mentale e persino il tuo avversario. L’adattabilità richiede la capacità di valutare rapidamente questi fattori e di rispondere di conseguenza.
  3. Pianificazione e improvvisazione: Anche se è importante avere un piano di combattimento, è altrettanto importante essere in grado di improvvisare quando le circostanze cambiano. La capacità di adattarsi a una situazione in evoluzione è un segno di un combattente esperto.
  4. Modificare le strategie: Non avere paura di modificare la tua strategia durante un combattimento se vedi che non sta funzionando. L’adattabilità richiede la flessibilità nell’abbandonare o modificare tattiche in base alle circostanze.
  5. Apprendimento dagli errori: I combattimenti non sempre vanno come previsto. Impara dagli errori e dai fallimenti anziché demoralizzarti. Ogni esperienza può essere un’opportunità per migliorare.
  6. Allenamento vario: Per sviluppare l’adattabilità, variare il tuo allenamento è essenziale. Esporsi a una varietà di situazioni e stili di allenamento ti aiuterà a essere più preparato per le sfide reali.
  7. Controllo delle emozioni: L’adattabilità non riguarda solo la parte fisica, ma anche la parte mentale. Imparare a controllare le tue emozioni in situazioni di stress è fondamentale per prendere decisioni informate.
  8. Feedback e autovalutazione: Chiedi feedback dai tuoi allenatori e compagni di allenamento. L’autovalutazione onesta è altrettanto importante. Identificare le tue aree di miglioramento ti aiuterà a diventare più adattabile.
  9. Mantenere la calma: In situazioni di combattimento, la calma è spesso una risorsa preziosa. Mantenere la calma ti consente di pensare in modo lucido e prendere decisioni migliori.

In definitiva, l’adattabilità è una qualità chiave per eccellere nelle arti marziali e nel combattimento.

È una skill che richiede tempo, esperienza e dedizione, ma può fare la differenza tra il successo e il fallimento in situazioni reali.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Mentalità di apprendimento

Ricorda che l’apprendimento delle arti marziali è un percorso a lungo termine.
Non aspettarti di diventare un esperto in poco tempo.
Sii paziente e dedicato al tuo allenamento.
È fondamentale mantenere una prospettiva a lungo termine e comprendere che il percorso richiede tempo e impegno.
Ecco alcune considerazioni aggiuntive sulla mentalità di apprendimento:
  1. Obiettivi realistici: Impostare obiettivi realistici è essenziale. Piuttosto che concentrarti sulla conquista rapida di cinture o gradi, cerca di migliorare gradualmente le tue abilità e la tua comprensione delle arti marziali.
  2. Continua a imparare: L’apprendimento nelle arti marziali non si ferma mai. Anche dopo anni di pratica, ci sono sempre nuove tecniche da scoprire, nuove sfide da affrontare e nuovi approfondimenti da ottenere. Mantieni una mentalità di costante crescita.
  3. Accettazione degli errori: Gli errori fanno parte dell’apprendimento. Non temere di sbagliare o di perdere occasionalmente. Ogni errore è un’opportunità per migliorare e diventare un artista marziale più competente.
  4. Dedicazione e consistenza: La perseveranza è fondamentale. La dedizione costante al tuo allenamento e la coerenza nel partecipare alle lezioni sono fondamentali per progredire nelle arti marziali.
  5. Mentorship: Cerca mentori o allenatori esperti che possano guidarti nel tuo percorso. L’esperienza e il feedback di una figura più esperta possono accelerare notevolmente il tuo apprendimento.
  6. Applicazione fuori dalla palestra: Cerca di applicare le lezioni apprese nelle arti marziali nella tua vita quotidiana. La disciplina, il rispetto e la determinazione acquisiti possono avere un impatto positivo in molte aree della tua vita.
  7. Condivisione dell’apprendimento: Insegnare ad altri ciò che hai imparato può rafforzare la tua comprensione. La condivisione delle tue conoscenze con i compagni di allenamento può essere gratificante ed è un modo per consolidare ciò che hai appreso.
  8. Ascolto e osservazione: Sii un buon ascoltatore e osservatore durante le tue lezioni e gli allenamenti. Prendi appunti mentali o fisici e cerca di cogliere i dettagli e le sfumature delle tecniche.
  9. Pazienza e gratitudine: Infine, mantieni una mentalità di gratitudine per l’opportunità di apprendere le arti marziali. La pazienza e la gratitudine ti aiuteranno a mantenere un atteggiamento positivo e motivato nel lungo percorso.

Ricorda che l’apprendimento nelle arti marziali è una sfida che può portare a una crescita personale significativa.

Lavora costantemente su te stesso e sii aperto all’apprendimento continuo e alle nuove sfide che incontrerai lungo il cammino.

Sicurezza e rispetto

Nel processo di apprendimento delle arti marziali o del combattimento, è essenziale praticare in modo sicuro e rispettoso.
Rispetta il tuo allenatore, i tuoi compagni di allenamento e le regole della palestra.
Mantenere un ambiente sicuro e rispettoso è essenziale per il benessere di tutti i praticanti.
Ecco alcune considerazioni aggiuntive su questo argomento:
  1. Attenzione alla sicurezza personale: La tua sicurezza personale è la priorità numero uno. Segui attentamente le istruzioni dell’allenatore e usa l’attrezzatura protettiva appropriata, come caschi, guanti, parastinchi e protettori.
  2. Controllo della potenza: Quando pratichi con i tuoi compagni di allenamento, esercita il controllo sulla potenza e l’intensità dei tuoi colpi o delle tue prese. L’obiettivo è l’apprendimento, non ferire il tuo compagno.
  3. Rispetto reciproco: Mostra rispetto nei confronti di tutti nella palestra, compresi gli allenatori, i compagni di allenamento e gli avversari. Il rispetto reciproco crea un ambiente positivo e stimolante per tutti.
  4. Conoscenza delle regole: Familiarizzati con le regole della tua palestra e delle competizioni, se le frequenti. Rispettare le regole è essenziale per la sicurezza e la lealtà del combattimento.
  5. Comunicazione aperta: Se hai preoccupazioni sulla tua sicurezza o hai bisogno di chiarimenti su una tecnica, comunica con il tuo allenatore o con chi è responsabile della tua formazione. Non avere paura di porre domande.
  6. Monitoraggio della stanchezza: Riconosci quando sei troppo stanco per continuare in modo sicuro. Allenarti oltre i tuoi limiti può aumentare il rischio di infortuni. Rispetta i tuoi limiti fisici e mentali.
  7. Correttezza etica: Mantieni un alto standard etico nelle tue interazioni con gli altri praticanti. Non usare le tue abilità marziali in modo aggressivo o non etico al di fuori della palestra.
  8. Inclusione e diversità: Promuovi l’inclusione e la diversità nella tua palestra. Le arti marziali sono per tutti, indipendentemente dalla razza, dal genere, dall’età o dalla capacità fisica.
  9. Prevenzione degli infortuni: Fai attenzione alla prevenzione degli infortuni attraverso un riscaldamento adeguato e il raffreddamento dopo l’allenamento. Un corpo sano è fondamentale per un apprendimento continuo.
  10. Feedback costruttivo: Se ti trovi in una posizione di allenatore o mentore, fornisci feedback costruttivo ai tuoi allievi in modo rispettoso. L’obiettivo è aiutarli a migliorare, non abbatterli.

Mantenere un ambiente sicuro e rispettoso nelle arti marziali è essenziale per creare una comunità di praticanti sani e motivati.

Il rispetto per gli altri e per le regole contribuisce a garantire che tutti possano trarre vantaggio dall’esperienza delle arti marziali in modo positivo e sicuro.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Preparazione fisica

La forma fisica è un aspetto fondamentale delle arti marziali e del combattimento.
Lavora sulla tua resistenza, forza e flessibilità per migliorare le tue prestazioni e ridurre il rischio di infortuni.

La preparazione fisica è fondamentale nelle arti marziali e nel combattimento.

Una buona condizione fisica non solo migliora le prestazioni, ma contribuisce anche alla prevenzione degli infortuni.

Ecco alcune ulteriori considerazioni sulla preparazione fisica:

  1. Pianificazione dell’allenamento: Sviluppa un piano di allenamento strutturato che includa esercizi specifici per migliorare la resistenza cardiovascolare, la forza e la flessibilità. Un piano ben progettato può aiutarti a ottenere risultati più efficacemente.
  2. Riscaldamento adeguato: Prima di iniziare qualsiasi attività fisica, assicurati di fare un adeguato riscaldamento. Questo aiuta a preparare i muscoli e le articolazioni per l’allenamento intenso e riduce il rischio di lesioni.
  3. Varietà nell’allenamento: Integra una varietà di esercizi nella tua routine per lavorare su diverse componenti della condizione fisica. Ciò può includere cardio, allenamento di resistenza, esercizi di flessibilità e lavoro sulla mobilità.
  4. Mantenimento del peso corporeo ottimale: Mantenere un peso corporeo sano è importante per le prestazioni nelle arti marziali. Tieni d’occhio la tua dieta e lavora per raggiungere e mantenere un peso adatto al tuo sport.
  5. Allenamento specifico delle abilità: Integra esercizi specifici per le abilità delle arti marziali nel tuo allenamento. Questi possono includere pratiche di colpi, prese, movimenti specifici alla tua disciplina, ecc.
  6. Recupero e riposo: Assicurati di dare al tuo corpo il tempo necessario per recuperare dopo l’allenamento intenso. Il recupero è essenziale per permettere ai muscoli di guarire e crescere.
  7. Mobilità e flessibilità: Lavora sulla mobilità articolare e la flessibilità per migliorare la tua gamma di movimento. Questo può contribuire a evitare infortuni e a migliorare la tua tecnica.
  8. Idratazione e alimentazione: Mantieni il tuo corpo ben idratato e segui una dieta equilibrata per fornire al tuo corpo l’energia e i nutrienti necessari per l’allenamento e il recupero.
  9. Consultazione con un esperto: Se sei serio riguardo alla tua preparazione fisica, considera di consultare un professionista dell’allenamento o un fisioterapista. Possono aiutarti a sviluppare un piano di allenamento personalizzato e fornirti consigli sulla prevenzione degli infortuni.

La preparazione fisica è un elemento chiave per eccellere nelle arti marziali e nel combattimento. È importante mantenere un corpo sano e forte per massimizzare il tuo potenziale e affrontare le sfide fisiche che queste discipline comportano.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Mentalità positiva

Mantieni una mentalità positiva e aperta. Non scoraggiarti dalle sfide o dai fallimenti. Ogni errore è un’opportunità per imparare e migliorare.

La mentalità positiva è fondamentale nelle arti marziali e nel combattimento, poiché può influenzare notevolmente la tua crescita e il tuo successo.

Ecco alcune considerazioni aggiuntive sulla mentalità positiva:

  1. Fiducia in se stessi: Credi nelle tue capacità e nella tua capacità di migliorare. La fiducia in se stessi è un elemento chiave per affrontare le sfide con determinazione.
  2. Resilienza: Sviluppa la capacità di affrontare le difficoltà senza farti abbattere. Le arti marziali spesso implicano sconfitte e momenti difficili, ma la resilienza ti aiuterà a superarli.
  3. Focus sul progresso: Piuttosto che concentrarti solo sulle vittorie o le cinture che guadagni, concentra la tua attenzione sul progresso personale. Ogni piccolo miglioramento è un passo avanti.
  4. Apprezzamento delle sfide: Vedi le sfide come opportunità di crescita, non come ostacoli insormontabili. Le difficoltà ti spingono a migliorare e ad affinare le tue abilità.
  5. Comunicazione positiva: Utilizza un linguaggio interno e esterno positivo. Parla a te stesso e agli altri in modo incoraggiante e motivante.
  6. Gestione dello stress: Impara a gestire lo stress e la pressione in modo positivo. Le tecniche di rilassamento e la meditazione possono aiutarti a mantenere la calma nelle situazioni stressanti.
  7. Accettazione dei fallimenti: Non aver paura di fallire. Ogni campione ha sperimentato sconfitte. Ciò che conta è come affronti queste sconfitte e come le usi per migliorare.
  8. Visualizzazione positiva: Pratica la visualizzazione positiva, immaginando il successo e l’atteggiamento vincente. Questa tecnica mentale può aumentare la tua fiducia.
  9. Supporto sociale: Cerca il sostegno e l’ispirazione dalla tua comunità di arti marziali e dagli allenatori. L’ambiente positivo e di supporto può aiutarti a mantenere una mentalità positiva.
  10. Gratitudine: Sii grato per l’opportunità di praticare le arti marziali e di imparare da esse. La gratitudine può aiutarti a mantenere una prospettiva positiva sulla tua formazione.
  11. Celebra i successi: Ogni volta che raggiungi un obiettivo o un traguardo, anche piccolo, festeggia il tuo successo. Queste celebrazioni possono alimentare la tua motivazione e il tuo impegno.

Mantenere una mentalità positiva è essenziale per affrontare con successo le sfide che incontri nelle arti marziali e nel combattimento. Una mentalità positiva non solo migliora le tue prestazioni, ma rende anche l’intero viaggio più gratificante.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Autodifesa vs. Sport

È importante distinguere tra l’apprendimento delle arti marziali come forma di autodifesa e il coinvolgimento in competizioni sportive.
Le tue esigenze e obiettivi possono variare a seconda di quale di queste due strade scegli.

La distinzione tra l’apprendimento delle arti marziali come autodifesa e il coinvolgimento in competizioni sportive è cruciale.

È fondamentale comprendere le differenze tra queste due prospettive e adattare la tua formazione in base agli obiettivi che desideri raggiungere.

Ecco alcune considerazioni aggiuntive su questo argomento:

  1. Autodifesa: Se il tuo principale obiettivo è imparare a difenderti in situazioni di pericolo nella vita quotidiana, dovresti concentrarti su tecniche di autodifesa pratiche e strategie di prevenzione degli attacchi. Potresti beneficiare di corsi specifici di autodifesa che si concentrano su scenari realistici e situazioni di strada.
  2. Competizioni sportive: Se sei interessato alle competizioni sportive, come il pugilato, il judo, le arti marziali miste (MMA) o altre discipline sportive, la tua formazione sarà orientata principalmente verso la competizione in un ambiente regolamentato. Questo richiederà un allenamento specifico e spesso comporterà la partecipazione a combattimenti ufficiali.
  3. Obiettivi personali: Considera i tuoi obiettivi personali. Vuoi imparare a difenderti in situazioni reali o sei interessato principalmente a competere e sfidarti contro gli altri in un contesto sportivo? La risposta a questa domanda orienterà la tua formazione.
  4. Etica e rispetto: Indipendentemente dalla tua scelta, mantieni sempre alti standard etici e di rispetto. Anche nelle competizioni sportive, il rispetto per gli avversari e le regole è fondamentale.
  5. Comprensione delle regole: Se scegli la strada delle competizioni sportive, è importante comprendere le regole e i regolamenti della tua disciplina. Rispettare le regole è essenziale per competere in modo leale.
  6. Preparazione fisica: La preparazione fisica è importante sia per l’autodifesa che per le competizioni sportive, ma le esigenze possono variare. Le competizioni sportive richiedono spesso un livello più elevato di condizione fisica e specificità nella preparazione.
  7. Sicurezza: In entrambe le strade, la sicurezza è cruciale. Assicurati che l’allenamento sia condotto in modo sicuro e che vengano prese precauzioni per evitare infortuni.
  8. Versatilità: Alcune discipline marziali si prestano sia all’autodifesa che alle competizioni sportive. Praticare un’arte marziale versatile può offrire benefici in entrambi i campi.
  9. Consulenza da esperti: Se hai dubbi su quale percorso seguire, consulta esperti o istruttori nelle tue discipline di interesse. Possono darti consigli preziosi sulla direzione più adatta ai tuoi obiettivi.

In definitiva, la scelta tra autodifesa e competizioni sportive dipende dalle tue priorità personali.

Alcune persone possono godere di entrambe le prospettive, mentre altre possono preferire concentrarsi su una specifica area.

Qualunque sia la tua scelta, ricorda di adattare la tua formazione in base ai tuoi obiettivi e di coltivare sempre l’etica e il rispetto nelle tue pratiche marziali.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Allenamento continuo:

Questo è un aspetto essenziale dell’apprendimento nelle arti marziali: l’allenamento continuo.

L’idea di miglioramento costante e di perseveranza nell’allenamento è fondamentale per raggiungere il massimo delle tue abilità.

Ecco alcune considerazioni aggiuntive sull’allenamento continuo:

  1. Mantenimento delle abilità: Anche una volta raggiunto un certo livello di competenza, è importante continuare a praticare e mantenere le tue abilità. La pratica costante previene la perdita delle competenze acquisite.
  2. Affinamento delle tecniche: L’allenamento continuo ti consente di affinare e perfezionare le tue tecniche. Puoi lavorare su dettagli e sfumature che possono fare la differenza nella tua performance.
  3. Sfide sempre nuove: Non smettere mai di cercare nuove sfide. Questo può significare l’allenamento con compagni di livello superiore, l’esplorazione di nuove discipline marziali o la partecipazione a competizioni più difficili.
  4. Mantenimento della forma fisica: La tua forma fisica è un aspetto cruciale delle arti marziali. Continua a lavorare sulla tua resistenza, forza e flessibilità per garantire che tu sia sempre al massimo delle tue capacità.
  5. Apprendimento costante: L’allenamento continuo significa anche apprendimento costante. Mantieni una mentalità aperta per imparare nuove tecniche, strategie e approcci al combattimento.
  6. Mentorship e coaching: Considera la possibilità di lavorare con mentor o allenatori esperti che possano guidarti nel tuo percorso di allenamento continuo. Ricevere feedback e consulenze da professionisti può essere estremamente vantaggioso.
  7. Obiettivi di lungo termine: Stabilisci obiettivi a lungo termine e lavora costantemente verso di essi. Questi obiettivi possono essere legati al raggiungimento di nuovi gradi, al perfezionamento di determinate tecniche o alla partecipazione a eventi importanti.
  8. Condivisione delle conoscenze: Se hai raggiunto un certo livello di competenza, considera la possibilità di condividere le tue conoscenze con gli altri praticanti. L’insegnamento può rafforzare la tua comprensione e le tue abilità.
  9. Adattabilità: L’allenamento continuo ti rende più adattabile e preparato per affrontare situazioni diverse. Questa adattabilità è fondamentale sia per l’autodifesa che per le competizioni sportive.
  10. Passione e impegno: Mantieni la tua passione e il tuo impegno per le arti marziali. La passione è ciò che ti motiva a continuare a migliorare e a crescere.

L’allenamento continuo nelle arti marziali è un impegno a lungo termine, ma può portare a una crescita personale significativa, sia a livello fisico che mentale.

Mantenere la tua dedizione e la tua costanza nell’allenamento ti porterà a raggiungere livelli sempre più alti di abilità e comprensione nelle arti marziali.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Consultazione di esperti:

Consultare esperti è una mossa saggia quando si intraprende un percorso nelle arti marziali o nel combattimento.

Gli istruttori qualificati e i professionisti del settore possono fornire preziosi consigli e orientamento per aiutarti a prendere decisioni informate.

Ecco alcune considerazioni aggiuntive sulla consultazione di esperti:

  1. Valutazione delle tue esigenze: Parla con esperti per valutare le tue esigenze e obiettivi personali. Chiarisci se sei interessato all’autodifesa, alle competizioni sportive o a entrambe.
  2. Scelta della disciplina: Gli esperti possono aiutarti a scegliere la disciplina marziale o il percorso di combattimento più adatto ai tuoi obiettivi. Ogni disciplina ha le sue caratteristiche e i suoi vantaggi.
  3. Selezione dell’istruttore: Quando scegli un istruttore, cerca qualcuno con una vasta esperienza e una buona reputazione. Un istruttore competente può fare una differenza significativa nella tua formazione.
  4. Consulenza sulla sicurezza: Gli esperti possono fornirti consigli sulla sicurezza durante l’allenamento e sulle precauzioni da prendere per evitare infortuni.
  5. Progressione graduale: Gli istruttori possono aiutarti a pianificare una progressione graduale nel tuo allenamento, in modo da evitare di sovraccaricarti o di farti male.
  6. Consigli sulla preparazione fisica: Chiedi consigli sugli esercizi di preparazione fisica che dovresti integrare nella tua routine di allenamento. Gli esperti possono consigliarti sugli aspetti specifici da migliorare.
  7. Consulenza su competizioni: Se sei interessato alle competizioni, consulta esperti su come prepararti per eventi ufficiali e su come partecipare in modo sicuro e competitivo.
  8. Riferimenti e testimonianze: Richiedi riferimenti o testimonianze da parte di altri praticanti che hanno ricevuto formazione dall’istruttore o dall’esperto che stai considerando.
  9. Networking: Gli esperti possono aiutarti a entrare in contatto con altri praticanti e professionisti nel settore, offrendoti opportunità di apprendimento e sviluppo.
  10. Feedback continuo: Una volta che hai iniziato il tuo percorso, cerca feedback continuo dagli esperti per migliorare costantemente le tue abilità e la tua tecnica.
  11. Orientamento a lungo termine: Considera di stabilire una relazione a lungo termine con un istruttore o un mentore che possa guidarti durante tutto il tuo percorso nelle arti marziali o nel combattimento.

La consultazione di esperti è una risorsa preziosa quando stai cercando di prendere decisioni importanti riguardo alla tua formazione nelle arti marziali o nel combattimento. Sfrutta l’esperienza e la conoscenza di coloro che sono esperti nel campo per massimizzare il tuo successo e la tua crescita.

Perchè ti ostini a studiare le arti marziali tradizionali Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Conclusioni

La scelta tra le arti marziali tradizionali e le metodologie di allenamento più moderne è una decisione personale che dipende dai tuoi obiettivi e dalle tue preferenze.

Entrambe le prospettive hanno molto da offrire, e la sfida sta nel trovare il percorso che meglio rispecchia chi sei e cosa desideri ottenere.

Il rispetto per la tradizione è un aspetto importante per molti praticanti, poiché studiare un’arte marziale con una lunga storia può arricchire la tua esperienza con una connessione profonda con il passato. I valori etici insegnati da molte arti marziali tradizionali possono contribuire a formare individui migliori nella società.

D’altra parte, le metodologie di allenamento moderne offrono un approccio più adattabile e realistico al combattimento, con un’enfasi crescente sulla sperimentazione e sull’integrazione di nuove tecniche. Questo può essere particolarmente rilevante se il tuo obiettivo principale è la difesa personale in situazioni reali.

La bellezza delle arti marziali è la loro diversità e flessibilità. Non c’è una risposta universale, ma piuttosto una vasta gamma di percorsi tra cui scegliere. Puoi anche decidere di esplorare entrambe le prospettive, integrando tradizione e modernità nella tua formazione.

Quindi, qualunque sia la tua scelta, ricorda che il percorso delle arti marziali è un viaggio personale.

Continua a esplorare, a imparare e a migliorare costantemente. Le arti marziali offrono molto più di una semplice abilità fisica; sono un’opportunità per sviluppare una mente e un corpo forti, una disciplina personale e una connessione con una comunità globale di praticanti.

Sia che tu sia un appassionato di arti marziali tradizionali o un sostenitore delle metodologie moderne, il più importante è che tu segua la tua passione e trovi la tua strada per raggiungere il successo nelle arti marziali e nella difesa personale. Mantieni sempre una mentalità aperta, continua a cercare di migliorare e, soprattutto, goditi il tuo viaggio nelle arti marziali e nella ricerca marziale.

Buon allenamento nella tua arte ma fai un nuovo passo, lo so è difficile “guardarsi” nelle arti marziali tradizionali ma la tua evoluzione comincia da qui.

Stay Tuned!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea
Andreahttps://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea
RELATED ARTICLES

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments

Maurizio Vita on Keysi Fighting Method
Maurizio Vita on Keysi Fighting Method
Angus Balboa on CorBag
Tor Carbone CrossFit on Crossfit per le arti marziali?
Andrea Resta on La ruota per addominali
Felicia Slivka on Kino Mutai
Vilfredo on Chin Na
Lorenzo Zulian on Chin Na
Lorenzo Zulian on Chin Na
Maurizio Vorzitelli on La geografia delle arti marziali
Roberto on Plastic Knuckle
dolore al ginocchio on L’igiene personale nel BJJ
corrado cobianchi on NiteCore Titanium 120 dB
The Who on Karambit
Eliza on Karambit
Giovanni on Karambit
Graciela on Karambit
Thako Jiu Jiutsu on Famosi Kimono per il BJJ
dolore al ginocchio on Pugno al mento
Adrianna on Pugno al mento
Medical center on Pugno al mento
error: Content is protected !!