sabato, Maggio 25, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

Elenco delle principali tecniche di lotta

Elenco di tecniche di lotta

Elenco delle principali tecniche di lotta dalla “A” alla “Z”.

Le tecniche singole di lotta sono moltissime e vengono eseguite da diverse posizioni.

Il Master Cycle utilizzato dai Gracie nel BJJ è un tipico esempio di metodi di apprendimento didattico che li ha resi famosi nel mondo grazie anche agli splendidi risultati degli atleti usciti dalla loro scuola.

Il concatenamento delle tecniche, le transizioni e l’esecuzione dalle diverse posizioni risultano un lavoro fondamentale ma la conoscenza delle varie tecniche è l’inizio un punto di partenza.

Si tratta di un elenco che racchiude un elenco per fare capire quante tecniche si possono applicare dalle diverse posizioni come la mount, la guardia, il side control, ecc. ma soprattutto come arrivarci, le uscite dalle varie tecniche, i reverse, escape, ecc. la varietà e la creatività della lotta e delle sue tecniche anche grazie alle competizioni che rendono sempre più attiva e partecipe la comunità di lottatori e maestri come i Gracie, John Danaher, Andrea Galvao, ecc. che sfornano atleti sempre più forti e di livello portando allo sviluppo da approcci e di tecniche sempre più fini e di alto livello.

Ogni giorno nascono sempre più appassionati di lotta con Gi e No Gi, spesso definito grappling, o in altre aree geografiche del mondo come nell’est Europa dove è più diffuso il Sambo o negli USA il Combat Submission Grappling grazie a coach di altissimo livello come Erik Paulson.

Elenco delle principali tecniche di lotta Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Queste sono alcune delle tecniche di lotta:

  1. Americana Armlock – Americana Keylock: Questa tecnica coinvolge la torsione e il blocco dell’articolazione del gomito dell’avversario, applicando pressione su di essa. Il braccio dell’avversario viene piegato in un angolo innaturale.
  2. Americana Armlock Escapes – Americana Keylock Escapes: Sono le contromosse o le difese contro l’Americana Armlock, che lottatori o praticanti possono utilizzare per cercare di sfuggire alla presa.
  3. Anaconda Choke: Una tecnica di strangolamento in cui il braccio dell’avversario viene avvolto attorno al collo in modo simile a un anaconda. Si applica pressione sul collo dell’avversario per indurlo a cedere o a perdere conoscenza.
  4. Anaconda Choke Escapes – Anaconda Choke defense or counter: Sono le contromosse o le difese contro l’Anaconda Choke, che possono essere utilizzate per cercare di liberarsi dalla presa.
  5. Ankle Lock – Achilles Lock or Foot Lock: Questa tecnica coinvolge la torsione e il blocco dell’articolazione della caviglia dell’avversario, applicando pressione su di essa. Può essere utilizzata per indurre l’avversario a cedere o a provocare dolore.
  6. Ankle Lock Counter – Achilles Lock counter or Foot Lock counter: Sono le contromosse o le difese contro l’Ankle Lock, che i lottatori o i praticanti possono utilizzare per cercare di liberarsi dalla presa.
  7. Armbar From Guard: Questa è una tecnica di sottomissione in cui l’atleta si trova nella posizione di guardia e cerca di immobilizzare e piegare il braccio dell’avversario.
  8. Armbar From The Mounted Position – Armbar from mount: Una tecnica di sottomissione in cui l’atleta si trova nella posizione montata sopra l’avversario e cerca di applicare una sottomissione piegando il braccio dell’avversario.
  9. Armbar From Side Control: Simile all’Armbar dalla posizione montata, ma eseguita dalla posizione di controllo laterale.
  10. Armbar Defense – Armbar defenses or Armbar escapes: Sono le contromosse o le difese contro l’Armbar, che possono essere utilizzate per cercare di evitare di essere sottomessi.
  11. Arm Triangle: Una tecnica di strangolamento in cui il braccio dell’atleta viene posizionato sotto il collo dell’avversario e la pressione viene applicata per chiudere l’arteria carotide e indurre l’avversario a cedere o a perdere conoscenza.
  12. Armless Triangle: Un tipo di triangolo senza coinvolgere il braccio dell’avversario.
    tecniche di lotta
  13. Banana Split: Una tecnica di sottomissione in cui l’atleta cerca di separare le gambe dell’avversario in modo estremamente allungato e doloroso.
  14. Bicep Slicer or Bicep Crusher: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la compressione o la torsione del muscolo del bicipite dell’avversario.
  15. Brabo Choke or D’Arce Choke: Tecniche di strangolamento in cui l’atleta avvolge il braccio dell’avversario attorno al collo per applicare pressione.
  16. Brabo Choke Escapes: Contromosse o difese contro il Brabo Choke o il D’Arce Choke.
  17. Butterfly Guard: Una posizione di lotta in cui l’atleta si trova sulla schiena con le ginocchia piegate e i piedi vicino all’anca dell’avversario, utilizzata per il controllo e le tecniche di rovesciamento.
  18. Butterfly Guard Counter: Contromosse o difese contro la Butterfly Guard.
  19. Butterfly Sweep: Una tecnica di rovesciamento utilizzata dalla posizione della Butterfly Guard per ribaltare l’avversario.
  20. Calf Crusher or Calf Slicer: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la compressione o la torsione della parte inferiore della gamba, in particolare il polpaccio o il tendine d’Achille.
  21. Clock Choke: Una tecnica di strangolamento che coinvolge il posizionamento delle braccia dell’atleta intorno al collo dell’avversario per applicare pressione.
  22. Clock Choke Escapes: Contromosse o difese contro il Clock Choke.
  23. Cobra Choke: Un tipo di strangolamento in cui l’atleta utilizza una leva con le braccia per applicare pressione sul collo dell’avversario.
  24. Crucifix Choke: Una tecnica di strangolamento in cui l’atleta controlla entrambi gli arti dell’avversario e applica pressione sul collo.
  25. Double Ankle Grab Sweep – Double Ankle Sweep: Una tecnica di rovesciamento che coinvolge l’atleta che afferra entrambe le caviglie dell’avversario e lo ribalta.
  26. Double Ankle Sweep Counter – Counter to the Double Ankle Sweep: Contromosse o difese contro il Double Ankle Sweep.
  27. Double Leg Takedown: Una tecnica di takedown in cui l’atleta afferra entrambe le gambe dell’avversario e lo porta al suolo.
  28. Elbow Crank: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la torsione o la pressione dell’articolazione del gomito dell’avversario.
  29. Elbow Escape From Mount: Una tecnica utilizzata per liberarsi dalla posizione di montata controllata dall’avversario.
  30. Elevator Sweep: Una tecnica di rovesciamento utilizzata dalla posizione della Butterfly Guard per sollevare e ribaltare l’avversario.
  31. Electric Chair: Una tecnica di sottomissione che coinvolge il controllo delle gambe dell’avversario e l’applicazione di pressione sulle articolazioni delle anche e delle ginocchia.tecniche di lotta
  32. Ezekiel Choke: Una tecnica di strangolamento che coinvolge l’uso delle braccia per applicare pressione sul collo dell’avversario.
  33. Ezekiel Choke Defense: Contromosse o difese contro l’Ezekiel Choke.
  34. Flying Armbar: Una spettacolare tecnica di sottomissione in cui l’atleta salta o si lancia sull’avversario per applicare una sottomissione al braccio in volo.
  35. Flying Triangle Choke: Una tecnica avanzata di strangolamento in cui l’atleta esegue un salto e si avvolge attorno al collo dell’avversario con le gambe per applicare una presa a triangolo.
  36. Gogoplata: Una tecnica di strangolamento in cui l’atleta utilizza il piede o la gamba per applicare pressione sul collo dell’avversario.
  37. Granby Roll: Una tecnica di difesa e di rovesciamento che coinvolge una rotazione rapida per evitare di essere controllato dall’avversario.
  38. Guillotine Choke: Una tecnica di strangolamento in cui l’atleta avvolge il braccio attorno al collo dell’avversario e applica pressione.
  39. Guillotine Choke Escapes – Defenses against the Guillotine Choke: Contromosse o difese contro il Guillotine Choke.
  40. Handstand Sweep: Una tecnica di rovesciamento che coinvolge l’uso delle gambe mentre l’atleta è in posizione di handstand.
  41. Headlock Escapes: Contromosse o difese contro la presa di testa dell’avversario.
  42. Heel Hook: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la torsione o la pressione dell’articolazione del ginocchio dell’avversario.
  43. Heel Hook Escapes: Contromosse o difese contro l’Heel Hook.
  44. Helicopter Armbar: Una tecnica avanzata di sottomissione in cui l’atleta esegue una rotazione rapida attorno all’avambraccio dell’avversario per applicare una sottomissione al braccio.
  45. Hip Crank: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la torsione delle anche dell’avversario.
  46. Hook Sweep: Una tecnica di rovesciamento che coinvolge l’uso delle gambe per far cadere l’avversario.
  47. Kimura From The Guard: Una tecnica di sottomissione in cui l’atleta afferra il braccio dell’avversario e lo piega dietro la schiena.
  48. Kimura From The Side Mount: Una variante della Kimura applicata dalla posizione laterale.
  49. Kimura Defense: Contromosse o difese contro la Kimura.
  50. Knee Bar From Closed Guard Position: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la torsione dell’articolazione del ginocchio dall’interno della guardia chiusa.
  51. Knee Bar from Side Control: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la torsione dell’articolazione del ginocchio dalla posizione di controllo laterale.
  52. Kneebar Defense: Contromosse o difese contro il Knee Bar.
  53. Knee On Belly Escape – Knee on stomach escape: Una tecnica utilizzata per liberarsi dalla posizione in cui l’avversario ha un ginocchio sulla pancia.
  54. Macarrao Sweep – Another overhead sweep technique: Un altro tipo di rovesciamento che coinvolge un movimento di ribaltamento sopra la testa dell’avversario.
  55. Neck Crank: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la torsione del collo o della testa dell’avversario.
  56. North South Choke: Una tecnica di strangolamento eseguita quando l’atleta si trova nella posizione nord-sud sopra l’avversario.Elenco delle principali tecniche di lotta Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport
  57. North South Escapes – A variety of north south escapes: Contromosse o difese contro la posizione nord-sud, che possono includere diverse tecniche per liberarsi dalla posizione in cui l’avversario si trova sopra la parte superiore del corpo.
  58. Omoplata Shoulder Lock: Una tecnica di sottomissione che coinvolge l’uso delle gambe per bloccare e controllare il braccio dell’avversario, applicando pressione sulla spalla.
  59. Overhead Sweep: Una tecnica di rovesciamento che coinvolge un movimento di ribaltamento sopra la testa dell’avversario.
  60. Passing The Half Guard: Tecniche utilizzate per superare la guardia a metà dell’avversario.
  61. Peruvian Necktie: Una tecnica di strangolamento in cui l’atleta utilizza la propria giacca o il proprio abbigliamento per applicare pressione sul collo dell’avversario.
  62. Push Sweep – Push kick sweep: Una tecnica di rovesciamento che coinvolge l’uso delle gambe per spingere l’avversario e farlo cadere.
  63. Quad Crush: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la compressione delle quattro estremità (braccia e gambe) dell’avversario.
  64. Rear Naked Choke: Una tecnica di strangolamento in cui l’atleta utilizza le braccia per avvolgere il collo dell’avversario da dietro.
  65. Rear Naked Choke Escapes – Rear naked choke defense: Contromosse o difese contro il Rear Naked Choke.
  66. Reverse Armbar From Mount: Una tecnica di sottomissione eseguita dalla posizione di montata, coinvolge la torsione del braccio dell’avversario in una direzione opposta.
  67. Rolling Armbar: Una tecnica di sottomissione in cui l’atleta arrotola il corpo per applicare una sottomissione al braccio dell’avversario.
  68. Rolling Knee Bar: Una tecnica di sottomissione che coinvolge una rotazione per applicare una sottomissione al ginocchio dell’avversario.
  69. Sambo Knee Bar: Una tecnica di sottomissione alla ginocchiera derivante dal Sambo, un’arte marziale russa.
  70. Sambo Leg Lock: Tecniche di sottomissione alle gambe derivanti dal Sambo.
  71. Scarf Hold: Una posizione di controllo in cui l’atleta controlla la testa e il braccio dell’avversario.
  72. Scarf Hold Escapes: Contromosse o difese contro la Scarf Hold.
  73. Scissors Sweep: Una tecnica di rovesciamento che coinvolge l’uso delle gambe per far cadere l’avversario.
  74. Sickle Sweep: Un’altra tecnica di rovesciamento che coinvolge un movimento di sega con le gambe per far cadere l’avversario.
  75. Side Control Escapes: Contromosse o difese contro la posizione di controllo laterale dell’avversario.
  76. Sleeve Choke: Una tecnica di strangolamento che coinvolge l’uso della manica dell’abbigliamento dell’avversario per applicare pressione.
  77. Sleeve Choke Escapes: Contromosse o difese contro il Sleeve Choke.
  78. Spider Guard: Una posizione di guardia in cui l’atleta utilizza le gambe per controllare e trattenere l’avversario.
  79. Spider Guard Sweeps: Tecniche di rovesciamento dalla Spider Guard.
  80. Standing Elbow Crank: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la torsione o la pressione dell’articolazione del gomito mentre si è in piedi.
  81. Standing Guard Pass: Tecniche utilizzate per superare la guardia dell’avversario mentre si è in piedi.
  82. 10 Finger Choke or Ten finger guillotine: Una tecnica di strangolamento in cui l’atleta utilizza le mani per applicare pressione sul collo dell’avversario.
    tecniche di lotta
  83. Toe Hold: Una tecnica di sottomissione che coinvolge la torsione o la pressione dell’articolazione della caviglia dell’avversario.
  84. Toe Hold Escapes: Contromosse o difese contro il Toe Hold.
  85. Triangle Choke: Una tecnica di strangolamento in cui l’atleta utilizza le gambe per formare un triangolo intorno al collo dell’avversario e applica pressione.
  86. Triangle Choke Escapes: Contromosse o difese contro il Triangle Choke.
  87. Triangle Choke Escape From Guard – Defense against triangle choke: Una tecnica di difesa specifica contro il Triangle Choke quando si è nella guardia dell’avversario.
  88. Turtle Attacks – How to attack an opponent who is in the turtle guard/position: Tecniche utilizzate per attaccare un avversario che si trova nella posizione di tartaruga, una posizione difensiva.
  89. Turtle Escapes – How to escape an attacker when you are in the turtle guard/position: Tecniche utilizzate per liberarsi da un attacco quando si è nella posizione di tartaruga.
  90. Turtle Guard or Turtle Position: Una posizione difensiva in cui l’atleta si trova a quattro zampe, spesso utilizzata per difendersi dall’attacco dell’avversario.
  91. Twister: Una tecnica di sottomissione che coinvolge una torsione dolorosa della colonna vertebrale dell’avversario.
  92. X-Guard: Una posizione di guardia avanzata in cui l’atleta utilizza le gambe per controllare e intrappolare l’avversario.
  93. X-Guard Sweeps: Tecniche di rovesciamento dalla posizione di X-Guard.

tecniche di lotta

Conclusioni

Le tecniche di lotta e sottomissione elencate rappresentano solo una piccola parte delle molte opzioni disponibili nelle arti marziali e nella lotta.

Queste tecniche richiedono una formazione dedicata, una pratica costante e una profonda comprensione delle meccaniche di esecuzione.

Ogni mossa ha il suo scopo e può essere utilizzata sia per la difesa che per l’attacco durante un combattimento.

La conoscenza di queste tecniche è fondamentale per i praticanti di arti marziali e lotta, ma è altrettanto importante utilizzarle in modo responsabile e nel rispetto delle regole e dell’avversario.

La sicurezza e il rispetto reciproco sono valori fondamentali in queste discipline e contribuiscono a creare un ambiente di allenamento positivo e costruttivo.

In un mondo così vasto e diversificato come quello delle arti marziali e della lotta, l’elenco delle tecniche e delle sottomissioni è altrettanto ampio e diversificato.

Le tecniche menzionate rappresentano solo una piccola parte di ciò che gli atleti e i praticanti possono imparare e padroneggiare nel corso della loro formazione.

Queste arti offrono una ricchezza di movimenti, strategie e sfide che vanno oltre la mera competizione fisica.

Ogni tecnica ha una sua unicità, sia che si tratti di sottomissioni per immobilizzare l’avversario o per ottenere una vittoria, sia che si tratti di tecniche di rovesciamento per ottenere il vantaggio posizionale.

L’apprendimento e il perfezionamento di queste abilità richiedono tempo, dedizione e pratica costante.

La comprensione delle situazioni in cui applicare queste tecniche è altrettanto importante quanto la tecnica stessa.

La lotta a terra promuove valori importanti come il rispetto, l’autocontrollo e la disciplina.

L’uso delle tecniche deve essere sempre guidato da un profondo senso di responsabilità e rispetto verso gli avversari e gli allenatori.

E’ essenziale ricordare che la sicurezza è prioritaria in queste discipline.

La corretta esecuzione delle tecniche è fondamentale per prevenire lesioni sia per chi le esegue che per chi le subisce.

Pertanto, una formazione sotto la guida di istruttori esperti è cruciale per garantire un ambiente di apprendimento sicuro ed efficace.

La lotta offre un mondo ricco di possibilità per l’auto-miglioramento, la competizione sportiva e la promozione dei valori di rispetto e disciplina.

La conoscenza e l’applicazione di queste tecniche sono solo una parte di questo vasto universo di apprendimento e crescita personale.

Stay Tuned!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea

Previous article
Next article
Andrea
Andreahttp://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

4 COMMENTS

  1. Ciao, siamo un gruppo di amici che condividiamo la stessa passione e iniziamo un nuovo progetto in una gruppo nella nostra città. Il tuo blog ci ha fornito preziose informazioni su cui lavorare. Hai fatto un lavoro straordinario!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!