sabato, Maggio 25, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

Terminologia della Muay Thai

Muay Thai Glossary

Terminologia della Muay Thai

Oggi si sente parlare molto della Muay Thay al punto che sembra che stia vivendo una seconda giovinezza forse anche per il largo utilizzo delle sue tecniche usate nelle competizioni di MMA e per la completezza del bagaglio tecnico nello stricking dove c’è, a differenza della Kickboxing, un largo utilizzo delle gomitate e le ginocchiate integrate nel famoso clinch.

Pochi conoscono i nomi e i significati delle tecniche in Thailandese ma rimane comunque un modo per costruire una mappa attraverso il quale allargare il proprio bagaglio tecnico.

Significato della parola Muay Thai

La parola Muay significa “combattimento“, “pugilato” o anche “lotta“, ed è una parola che deriva dal sanscrito Mavya che significa “unire insieme”.

La parola Thai è invece un aggettivo di origine nazionale, il cui significato originale è “popolo libero”.

Il termine Muay Thai lo puoi tradurre con diversi termini come “combattimento/pugilato/lotta/scontro thailandese” o “combattimento dei thailandesi”.

In inglese viene spesso tradotto con “thai boxing” o Boxe Thailandese e a volte questo genera confusione perché si pensa che sia una differenza fra il muay thai e la thai boxe, con quest’ultima che sarebbe una variante regolamentare occidentale.

In realtà i due termini sono sinonimi, indicano la stessa disciplina.

Un praticante di muay thai è conosciuto come Nak Muay.

I praticanti occidentali sono a volte chiamati Nak Muay Farang, che significa “pugile straniero”

Terminologia della Muay Thai

L’ arte della Muay Thai

Il Muay Thai (in lingua thailandese มวยไทย), nota anche come thai boxe, boxe thailandese o pugilato thailandese, è un’arte marziale e sport da combattimento a contatto pieno che ha le sue origini nella Mae Mai Muay Thai (Muay Boran), antica tecnica di lotta thailandese.

La Muay Thai una vasta gamma di colpi a percussione in piedi e di tecniche di clinch ma la disciplina è nota anche come “l’arte delle otto armi” o “la scienza degli otto arti” perché consente ai due contendenti che si sfidano di utilizzare combinazioni di pugni, calci, gomitate e ginocchiate.

Quindi otto parti del corpo utilizzate come punti di contatto rispetto ai due del pugilato, oppure ai quattro della kick boxing, con un’intensa preparazione atletica e mentale che fa la differenza negli scontri a contatto pieno.

Il muay thai originale divenne popolare nel XVI secolo in patria, ma si diffuse internazionalmente solo nel XX secolo, dopo alcune modifiche regolamentari e quando diversi pugili thailandesi si confrontarono con successo con i rappresentanti di varie arti marziali.

L’unica Federazione Internazionale di Muay Thai riconosciuta dal CIO è la I.F.M.A. (International Federation of Muay Thai Amateurs).

Terminologia della Muay Thai Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Terminologia della Muay Thai:

Ti voglio fornire degli schemi con delle mappe per aiutarti a memorizzare e visualizzare meglio i colpi.

Termini generali

Terminologia della Muay Thai

 

Nak Muay – Studente di Muay Thai

Nak Su – guerriero Muay Thai

Kru – maestro

Ajarn – gran maestro

Ian Tao – muoversi in modo generico

Kum Chum – bascula mento (ritmo basculante)

Phasom Muay – spostamenti sull’asse frontale

Kom Muay Kee – combinazioni d’attacco/ di difesa

Chap-Kor – lotta (clinch) tecniche base

Ram Muay – danza rituale

Bang – blocco

Bang Nok – blocco ad incrocio

Lom – schivata da calcio alto

Seub – spostamenti nello spazio

Ian Sam Kum – passo del gigante

Den Muay – spostamenti sull’asse laterale

Wiang – proiezioni

Ti Lop – schivata con rotazione del busto a destra o sinistra

Lop Chark – schivata con passo d’uscita a 45°

Sam Kum – spostamenti (passi) a croce

Seua Yang – spostamenti in rotazione con cambio di guardia

Tae Arm Tap – passo del guerriero

Mah Yong – passo del cavallo

Narai Kwang Chak – pugni in rotazione

Kwang Chak Narai – pugno frustato laterale

Way Saubadeekap – saluto prima dell’allenamento o incontro (Questo è per gli uomini)

Way Saubadeekaa – saluto prima dell’allenamento o incontro (Questo è per le donne)

 

Colpi di mano

Terminologia della Muay Thai

 

Yaeb – pugno diretto con braccio avanzato

Mahd Trogng – pugno diretto con passo

Mahd Kohk – pugno gancio

Mahd Suhy – pugno montante

Mahd Wiang – pugno con traiettoria discendente

Mahd Tawad – pugno gancio largo

Grabob cho – pugno saltato

 

Colpi di ginoccio

Terminologia della Muay Thai

 

Kao Trong Neb – ginocchiata in linea frontale diretta corpo

Kao Trong Kor – ginocchiata in linea frontale diretta alla testa

Kao Kee – ginocchiata laterale

Kao Kratai – ginocchiata frontale diretta alla coscia (linea bassa)

Kao Cheng – ginocchiata diagonale

Kao Kone – ginocchiata laterale con caricamento

Kao Laa – ginocchiata circolare (tecnica di ginocchio)

Kao Thad – ginocchiata circolare (tecnica di tibia)

Kao Loy – ginocchiata volante

Kao Lod – ginocchiata in spinta“stop kick” in lotta

Kao Ku – ginocchiata doppia

Terminologia della Muay Thai Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Colpi di gomito

Terminologia della Muay Thai

 

Sok Dtad – gomitata circolare orizzontale

Sok Cheng – gomitata ascendente diagonale

Sok Gnad – gomitata ascendente verticale

Sok Dti – gomitata orizzontale discendente

Sok Sab – gomitata discendente verticale

Sok Pung – gomitata in percussione frontale

Sok Gratong – gomitata verticale ascendente

Sok Ku – gomitata doppia

Sok Glab – gomitata girata

Sok Glab Fan Lang – gomitata girata discendente

Sok Glab Quan Lang – gomitata girata orizzontale

Sok Glab Iak Lang – gomitata girata ascendente

Sok Kwang – gomitata a spirale

Ramasun Kwang Kwarn – gomitata saltata discendente con presa

Rusei Bodi Hac – gomitata saltata discendente senza presa

Monto Nung Tak – gomitata girata saltata discendente

Pak Tai Toi – gomitata discendente di rientro dal sok cheng

 

Colpi di tibia/piede

Terminologia della Muay Thai

 

Tae Kaa – calcio circolare basso

Tae Laa – calcio circolare basso parallelo al terreno

Tae Lam Tua – calcio circolare medio

Tae Ken Kor – calcio circolare alla testa

Tae Cheng Kaa – calcio diagonale ascendente basso

Tae Cheng Lam Tua – calcio diagonale ascendente medio

Tae Chang Kor – calcio diagonale ascendente alla testa

Tae Tawad Kaa – calcio circolare discendente basso

Tae Tawad Lam Tua – calcio circolare discendente al corpo (medio)

Tae Tawad Kor – calcio circolare discendente alla testa (alto)

Tae Tien Pai Laa – calcio ascendente basso

Tae Tien Pai Lam Tua – calcio ascendente medio (al corpo)

Tae Tien Pai Kor – calcio ascendente alto (al volto)

Tae Quad Torani – calcio circolare basso sul polpaccio

Tae Tawad Quad Torani – calcio circolare basso sul polpaccio discendente

Tae Trong – calcio circolare diretto

Tae Thad – calcio circolare basso in incidenza

Tip – calcio frontale

Tip Kaang – calcio laterale con la gamba avanzata

Tip Viroon – calcio frontale alla coscia

Tip Grab Lang – calcio all’indietro diretto (Kwang Lieu Lang)

Tae Grab Lang – calcio circolare girato all’indietro (Jarakee Fad Hang)

Grabob Tae Lam Tua – calcio circolare saltato

Grabob Tae Songkram – calcio circolare del drago

Batha Loob Pak – calcio ad ascia (diretto con movimento frustato)

Lom Khun Thuan – calcio girato verticale

Terminologia della Muay Thai Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Conclusioni

La terminologia della Muay Thai sottolineano l’importanza di conoscere i nomi delle tecniche all’interno di questa disciplina.

Anche se potrebbe sembrare un dettaglio secondario, la terminologia ha un ruolo cruciale nella pratica dell’arte marziale.

Ecco alcune considerazioni chiave:

  1. Memorizzazione delle Tecniche: Imparare i nomi delle tecniche è un modo efficace per memorizzarle. Quando associamo un nome a una mossa specifica, diventa più facile ricordarla e riprodurla in allenamento o durante un combattimento. Questo contribuisce a sviluppare una migliore comprensione e padronanza delle abilità.
  2. Comunicazione e Istruzione: La terminologia è fondamentale per comunicare con gli allenatori e gli altri praticanti di Muay Thai. Utilizzando i termini corretti, è possibile ricevere istruzioni più precise e comprensibili durante l’allenamento, il che può accelerare il progresso.
  3. Approfondimento della Conoscenza: Imparare i nomi delle tecniche può aiutare a comprendere meglio la storia, la cultura e le tradizioni legate alla Muay Thai. Questo può arricchire l’esperienza complessiva e favorire un maggiore coinvolgimento nella disciplina.
  4. Verifica del Bagaglio Tecnico: Come sottolineato, conoscere la terminologia aiuta a verificare il proprio bagaglio tecnico. Questo significa che puoi identificare e correggere eventuali lacune nella tua conoscenza e nelle tue abilità. Inoltre, potresti essere in grado di valutare in modo più accurato il tuo progresso nel corso del tempo.

La terminologia della Muay Thai non dovrebbe essere sottovalutata.

È uno strumento fondamentale per la crescita e il successo in questa arte marziale.

Imparare e utilizzare i termini corretti può contribuire a una migliore padronanza delle tecniche, comunicazione più efficace e una comprensione più approfondita della Muay Thai nel suo contesto più ampio.

Conoscere i nomi delle tecniche anche se può apparire come qualcosa di non è fondamentale in realtà è un modo per memorizzare le tecniche che non devi sottovalutare.

Verifica il tuo bagaglio tecnico!

Stay Tuned!

Street Fight Mentality & Fight Sport

Andrea

Andrea
Andreahttp://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!