in ,

De-escalation e Dissuasione nella difesa personale

L’arte di combattere senza combattere. Tecniche di comunicazione per evitare lo scontro fisico

Italiano Inglese Spagnolo

De-escalation-e-Dissuasione-nella-difesa-personale-1 De-escalation e Dissuasione nella difesa personale

De-escalation e Dissuasione nella difesa personale.

L’arte di combattere senza combattere.

Tecniche di comunicazione per evitare lo scontro fisico.

C’è un detto che dice che “ogni combattimento evitato è un combattimento vinto”.

Come ti ho già detto e ripetuto in altri post, la maggior parte delle aggressioni avviene in seguito ad un percorso di escalation verbale e fisica che vede protagonisti due o più contendenti.

Abbiamo visto che l’escalation, quando non è provocata da te,  viene alimentata da particolari atteggiamenti, comportamenti, messaggi verbali e non verbali che si connotano in due tipologie di comportamento:

  • la modalità aggressiva in risposta a un comportamento aggressivo
  • la modalità passiva (resistenza passiva) in risposta a un comportamento aggressivo.

Nel primo caso, di fronte ad un comportamento ostile di qualcuno, scegliamo la modalità di resistenza attiva (forza contro forza).

Nel secondo caso, invece, cerchiamo di “non fare arrabbiare” l’altro cercando di accontentarlo o di non fare nulla, nella speranza che quello desista di sua spontanea volontà.

Purtroppo nessuna di queste due modalità di comportamento rappresenta una soluzione:

  • Nel primo caso, reagendo in modo attivo all’aggressività altrui, si innalza automaticamente il livello dello scontro, dalle parole, agli spintoni, dagli schiaffi al coltello, fino ad una conclusione che è determinata solo dalla capacità e dalla volontà di offendere dei contendenti.
  • Nel secondo caso, invece, il comportamento remissivo favorisce gli intenti aggressivi dell’altro, alimentando la violenza anziché tamponarla.

Esiste però una terza via utile a fermare la violenza, la via assertiva che è quella che devi imparare, ma la devi usare solo se questo è possibile perchè ci sono casi in cui devi difenderti fisicamente e basta, devi attaccare con violenza per sopravvivere.

Quindi è ovvio che un tentativo di de-escalation può essere solo fatto solo in quelle situazioni in cui il combattimento non è iniziato o non è chiaramente imminente.

E’ inutile fare certi tentativi quando la distanza interpersonale è nulla e la minaccia è lì, testa contro testa e col suo fiato sulla vostra faccia, o ti ha sbattuto/a contro un muro.

angry_1 De-escalation e Dissuasione nella difesa personale

"use strict"; var adace_load_607d6dfb75562 = function(){ var viewport = $(window).width(); var tabletStart = 601; var landscapeStart = 801; var tabletEnd = 961; var content = '%3Cdiv%20class%3D%22adace_adsense_607d6dfb7552d%22%3E%3Cscript%20async%20src%3D%22%2F%2Fpagead2.googlesyndication.com%2Fpagead%2Fjs%2Fadsbygoogle.js%22%3E%3C%2Fscript%3E%0A%09%09%3Cins%20class%3D%22adsbygoogle%22%0A%09%09style%3D%22display%3Ablock%3B%22%0A%09%09data-ad-client%3D%22pub-2747105964170608%22%0A%09%09data-ad-slot%3D%22%22%0A%09%09data-ad-format%3D%22auto%22%0A%09%09%3E%3C%2Fins%3E%0A%09%09%3Cscript%3E%28adsbygoogle%20%3D%20window.adsbygoogle%20%7C%7C%20%5B%5D%29.push%28%7B%7D%29%3B%3C%2Fscript%3E%3C%2Fdiv%3E'; var unpack = true; if(viewport=tabletStart && viewport=landscapeStart && viewport=tabletStart && viewport=tabletEnd){ if ($wrapper.hasClass('.adace-hide-on-desktop')){ $wrapper.remove(); } } if(unpack) { $self.replaceWith(decodeURIComponent(content)); } } if($wrapper.css('visibility') === 'visible' ) { adace_load_607d6dfb75562(); } else { //fire when visible. var refreshIntervalId = setInterval(function(){ if($wrapper.css('visibility') === 'visible' ) { adace_load_607d6dfb75562(); clearInterval(refreshIntervalId); } }, 999); }

})(jQuery);