giovedì, Luglio 18, 2024
spot_img
spot_img

Random Post This Week

spot_img

Related Posts

Tap Rack Bang Drill

99 / 100

 TRB tap, rack, and go è il gergo per la risposta a un mancato tiro in un’arma da fuoco con caricatore rimovibile.

Proprio come conosci le regole di sicurezza con le armi da fuoco, devi conoscere i passaggi rapidi di cancellazione di un malfunzionamento della tua arma.

Questo è un metodo diAzione Immediata” e non implica alcuna indagine sulla causa (dovuta all’essere sotto tiro in una situazione di combattimento o difensiva), ma è efficace per guasti comuni, come caricatori di munizioni difettosi o posizionati in modo improprio.

Si tratta di una procedura di origine militare che è stata adattata in ambito civile che ha semplificato la procedura a Tap-Rack-Bang, per toccare il caricatore per assicurarsi che sia completamente inserito, sollevare il carrello per estrarre il colpo che non ha sparato e caricare un nuovo colpo e colpire per sparare con l’arma.

Il “Tap Rack Bang Drill” (TRB), o “tap, rack, and go”, è un metodo di azione immediata utilizzato per rispondere rapidamente a un mancato tiro in un’arma da fuoco con caricatore rimovibile.

La procedura è diventata un standard nell’addestramento sia militare che civile per gestire guasti comuni dell’arma, come caricatori di munizioni difettosi o posizionati in modo improprio, senza indagare sulla causa del malfunzionamento, specialmente in situazioni di combattimento o difensive.

I passaggi della procedura TRB sono:

  1. Tap: Toccare il caricatore per assicurarsi che sia completamente inserito nell’arma. Questo passo è cruciale perché molti malfunzionamenti sono causati da un caricatore non completamente inserito.
  2. Rack: Sollevare o tirare indietro il carrello per estrarre il colpo che non ha sparato. Questo aiuta a rimuovere qualsiasi proiettile inceppato o a risolvere altri problemi minori nel meccanismo di alimentazione.
  3. Bang: Premere il grilletto per sparare con l’arma, una volta che il nuovo colpo è stato caricato nella camera.

Questa procedura è un esempio classico di come la formazione e la pratica possano aiutare a gestire situazioni di emergenza con le armi da fuoco, enfatizzando l’importanza della familiarità con la propria arma e delle regole di sicurezza.

La versione militare di questo drill si chiama C-SPORTS

Uno, era quello di cambiare l’esercitazione di azione immediata dell’esercito dall’M4/16 in avanti sino alla piattaforma AR-15, chiamata SPORTS.

A causa di queste mancate accensioni, l’esercito ha aggiunto una C all’inizio per Check per assicurarsi che l’arma sia su Semi o Auto.

  • Slap the magazine to ensure it is fully seated
  • Pull the charging handle fully to the rear
  • Observe for the ejection of a round or shell
  • Release the charging handle; do not ride it
  • Tap the forward assist
  • Squeeze the trigger and attempt to fire

Tradotto perde la prima lettera che compone il nome inglese del drill:

  • Colpisci il caricatore per assicurarti che sia completamente inserito
  • Tirare la maniglia di ricarica completamente all’indietro
  • Osservare per l’espulsione di un round o shell
  • Rilasciare la maniglia di ricarica; non cavalcarlo
  • Tocca l’assistenza in avanti
  • Premi il grilletto e prova a sparare

Il C-SPORTS è una versione modificata e più dettagliata del drill SPORTS, utilizzata in ambito militare, specialmente per l’addestramento con armi come l’M4, M16 e altre piattaforme AR-15.

La procedura è stata sviluppata per affrontare in modo efficace i malfunzionamenti dell’arma, soprattutto le mancate accensioni, e per garantire la prontezza dell’arma in situazioni di combattimento.

La procedura C-SPORTS include i seguenti passaggi:

  1. Check (C): Verificare che l’arma sia impostata su Semi o Auto. Questo passo è stato aggiunto per assicurarsi che l’arma sia pronta a sparare una volta risolto il malfunzionamento.
  2. Slap (S): Dare un colpo al caricatore per assicurarsi che sia completamente inserito nell’arma. Questo è simile al passo “Tap” nel drill TRB.
  3. Pull (P): Tirare completamente indietro il manico di armamento. Questo passaggio aiuta a rimuovere eventuali proiettili inceppati o a risolvere altri problemi di alimentazione.
  4. Observe (O): Osservare l’eiezione di un proiettile o di un bossolo. Questo consente di verificare che l’arma sia sgombra da ostacoli o inceppamenti.
  5. Release (R): Rilasciare il manico di armamento senza controllarlo durante il ritorno. Questo assicura che il carrello torni in posizione con la forza necessaria.
  6. Tap (T): Dare un colpetto all’assistente di avanzamento (forward assist) per garantire che il carrello sia completamente in chiusura.
  7. Squeeze (S): Premere il grilletto per tentare di sparare.

Questo drill enfatizza la necessità di una risposta rapida e metodica ai malfunzionamenti dell’arma, garantendo al contempo che l’arma sia in una condizione di tiro sicura e funzionale.

La formazione e la pratica regolari di questi drill sono essenziali per la sicurezza e l’efficacia in situazioni di combattimento.

Tap Rack Bang Drill - 1

Quando sei sul cronometro in una gara di IDPA o IPSC o in uno scontro a fuoco difensivo, vuoi che sia una seconda natura per te cancellare immediatamente qualsiasi interruzione per tornare sul bersaglio.

Non vuoi sentire un “clic” e fissare la tua pistola chiedendoti cosa sia successo ma vuoi agire immediatamente e risolvere il problema e “tornare in battaglia”.

Nessun tiratore, nessuna arma da fuoco e nessuna munizione è immune da malfunzionamenti.

Possono sembrare sbucare dal nulla e possono essere sorprendenti e confonderti, spiazzarti e possono creare gravi violazioni della sicurezza se mal gestite dal tiratore. 

Fanno parte dell’esperienza di ripresa, quindi è importante comprendere i due tipi di malfunzionamenti:

  1. Un arresto è il fallimento della pistola per passare attraverso il suo intero ciclo di funzionamento. In altre parole, qualcosa interrompe o “impedisce” alla pistola di andare in bicicletta. Un problema si qualifica come un’interruzione se il tiratore può risolvere il problema rapidamente senza l’uso di alcuno strumento. Gli arresti includono problemi familiari, come l’impossibilità di alimentare, sparare, estrarre o espellere il bossolo, un stovepipe – “tubo di stufa” o il mancato inserimento completo del caricatore.
  2. Un malfunzionamento dell’arma si verifica quando una parte dell’arma non funziona come progettato o previsto e richiede l’uso di strumenti e/o lo smontaggio per ripararla. Un esempio è la molla spostata o un mirino che cade dalla pistola. Se la pistola richiede la sostituzione di parti (molle, perni, sistemi di bloccaggio, qualsiasi cosa) per risolvere il problema, come una molla rotta o un estrattore scheggiato, allora si parla di rottura. Sia i malfunzionamenti che le rotture richiedono un armaiolo o un armaiolo qualificato per ripararli.

Gli arresti si verificano di tanto in tanto, ma possono essere ridotti al minimo adottando una posizione/presa adeguata e utilizzando munizioni affidabili.

L’arresto più comune è un mancato fuoco, che potrebbe essere causato da munizioni difettose, un caricatore posizionato in modo errato o un bossolo che non è stato espulso. In queste situazioni, sentirai un “click” invece di un “bang”.

La maggior parte delle interruzioni può essere affrontata con l’esercitazione per l’azione immediata, un processo semplice per affrontare efficacemente un problema minore.

Questo esercizio include tre passaggi:

  1. Tap
  2. Rack
  3. Bang

Il Tap Rack Bang Drill

1 – Tap

Ti serve per toccare il caricatore.

Questo per garantire che il caricatore sia correttamente/completamente inserito nell’arma in modo che si alimenti correttamente.

Come tipicamente insegnato nei corsi di armi da fuoco tattiche, il “tap” sta applicando una pressione sulla piastra del fondo del caricatore per bloccarlo in posizione.

Non costituisce ‘sbattere’ il caricatore, in quanto ciò può danneggiare irreversibilmente il labbro del caricatore.

Il “Tap” quindi consiste nel colpire la parte inferiore dell’impugnatura per posizionare il caricatore.

Un’interruzione dell’alimentazione è possibile quando il caricatore non era posizionato saldamente quando il colpo camerato è stato sparato ed espulso.

Il prossimo colpo nel caricatore è troppo al di sotto per essere inserito nella camera, quindi il carrello si chiude su un caricatore vuoto.

Se è un’arma lunga “Toccare” il fucile afferrando saldamente il telaio in presa di tiro, dito del grilletto indicizzato, arma verso il basso.

Usando il palmo della tua mano di supporto, colpisci la piastra di base del caricatore con un colpo deciso e solido assicurandoti che il caricatore si blocchi nel telaio.

 

2 – Rack

Tira indietro bruscamente e poi rilasciare rapidamente la maniglia di armamento /slitta dell’arma.

Questo espellerà un colpo sbagliato, che potrebbe essere una possibile causa dell’arresto, e metterà in camera il colpo successivo.

Il “Rack” è esattamente questo.

Ritira la pistola nel busto e inclina leggermente verso l’interno, ancora con una salda presa di tiro, con il dito del grilletto puntato all’indice.

Afferrare saldamente il carrello con la mano di supporto, quattro dita all’esterno del carrello e il pollice all’interno.

Usando un metodo push-pull, spingi rapidamente il telaio con la tua mano forte e tira il carrello con la tua mano di supporto per muovere il rack completamente.

Si spera che con il caricatore sia inserito bene dopo il TAP, ora hai camerato il colpo che il carrello ha mancato prima e l’arma è tornato in funzione pronta per sparare.

*Nota: non accompagnare il carrello; lascialo sbattere da solo!

 

3 – Bang/Go

Mira e spara di nuovo con l’arma.

Se l’arma da fuoco di nuovo non spara o non riesce a estrarre il colpo esaurito, potrebbe indicare un problema più serio con l’arma da fuoco, che richiede manutenzione.

Ad esempio, se il percussore colpisce troppo leggermente l’innesco di una cartuccia, potrebbe indicare una molla o un percussore usurati.

Torna sul bersaglio e torna in combattimento.

Questo passaggio si chiama BANG per chi viene dalla vecchia scuola ma potresti sentire i ragazzi che fanno riferimento all’esercitazione di azione immediata come TAP-RACK-BACK invece che BANG.

Perché si usa back?

Perchè devi prima valutare che la tua pistola è sicuro da sparare.

Mantieni l’arma estesa con una posizione solida, inclinata in avanti e una presa adeguata.

Se hai riposizionando il caricatore e spostando il carrello hai rimesso l’arma pronta per sparare, esegui il puntamento, concentrati sul mirino e completa la pressione del grilletto.

BANG !!!!

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Alcuni guasti, come un “stovepipe” (tubo da stufa), richiedono una manutenzione più complicata che richiede l’indagine del problema sottostante se avviene spesso o l’azione correttiva .

Tap Rack Bang Il Tap Rack Bang con problemi come un Squib Load o un Hang Fire, la “procedura tap, rack” non deve essere utilizzata.

Più in basso nel post andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta e capirai che non sono dei malfunzionamenti da sottovalutare.

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Quindi per ribadire il concetto di malfunzionamento dove a volte può succedere di sentire un “click” quando invece ci aspettiamo lo sparo della pistola.

Quando questo accade è importante rimanere calmi e tenere la pistola puntata in una direzione sicura.

Alcuni tiratori novizi potrebbero, istintivamente, voltarsi verso il Safety Officer puntandogli la pistola che, nel migliore dei casi risulterà in una squalifica dalla competizione.

In questi casi ricorda sempre di rivolgere la pistola in direzione del parapalle e di tenere il dito fuori dal grilletto.

Il suono “click” accennato poco fa deve essere preso come un segnale per cominciare immediatamente la procedura correttiva a meno che il tiratore non sia a conoscenza che il caricatore è semplicemente vuoto.

Il “Tap, rack, bang” quindi è il nome con cui in gergo si indica la procedura di emergenza che serve a correggere un malfunzionamento di un’arma da fuoco semi-automatica o automatica a seguito di un mancato sparo della pistola.

Questo malfunzionamento appunto si manifesta con il suono “click” causato, di solito, dalla mancata accensione dell’innesco.

Questa procedura è efficace per la maggior parte dei malfunzionamenti, come ad esempio le munizioni difettose o un caricatore non inserito correttamente.

attentionword png

Durante questa operazione la pistola deve essere sempre rivolta verso il parapalle/downrange.

Quindi per riepilogare:
Tap si riferisce alla prima azione, che è quella di spingere, con il palmo della mano, il caricatore nella sua sede. Questo serve a garantire che il caricatore è inserito correttamente nell’ arma da fuoco e che l’alimentazione di quest’ultima sia corretta.

Rack si riferisce a “scarrellare”/riarmare il carrello della pistola. Questo serve ad espellere il colpo che non ha sparato – che potrebbe essere una possibile causa del blocco – e inserire nella camera di cartuccia un nuovo colpo.

Bang indica semplicemente l’azione di sparo dell’arma da fuoco in seguito ai primi due passaggi.

Il ‘Tap, Rack, Bang’ è efficace nella maggioranza dei casi, ma non in tutti.

Alcuni problemi, come vediamo a breve nel glossario specifico come ad esempio una cartuccia bloccata nella camera di cartuccia, una palla “piantata” nella canna o la rottura dell’arma da fuoco, richiedono una manutenzione più complessa o addirittura l’intervento di un armaiolo.

  • Se dopo aver fatto il “Tap, Rack, Bang” il malfunzionamento persiste, chiedi l’assistenza del Safety Officer.
  • Se invece hai un inceppamento e hai dubbi sul come risolverlo fermati e anche in questo caso chiedi l’assistenza del Safety Officer.

E’ consigliabile inserire nei tuoi esercizi il “Tap-Rack-Bang” per prepararti nell’eventualità che questo ti succeda per davvero durante una gara o una situazione di difesa personale.

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

In una gara di IDPA il Tap-Rack-Bang è ancora la prima procedura da seguire per correggere un malfunzionamento.

danger_sign_T

AVVERTIMENTO:

Se non hai sentito un “clic”, ma hai sentito invece un pop o un poof, e/o hai sentito o osservato un rinculo ridotto o nessun rinculo durante lo sparo, allora FERMATI.

Un proiettile può essere alloggiato nella canna (carico squib) o può esserci un’accensione ritardata del propellente (hang fire).

Tieni il dito lontano dal grilletto con la pistola puntata in una direzione sicura e attendi 60 secondi.

Non camerare un altro colpo!

Sparare in una canna ostruita provocherà gravi danni sia all’arma che al tiratore.

Rimuovere il caricatore, scaricare e bloccare il carrello sul retro.

Avvisare un addetto alla sicurezza del poligono, che ispezionerà visivamente con attenzione la canna (NON guardare dall’estremità della canna alla volata).

Se un proiettile è conficcato nella canna, l’addetto ti istruirà su come portare l’arma da un armaiolo che ha gli strumenti appropriati e l’esperienza per rimuoverlo in sicurezza senza danneggiare l’arma.

Fai molta attenzione se pensi di aver avuto un squib.

Glossario specifico:

Misfire

Il mancato fuoco della cartuccia dopo che l’innesco è stato colpito dal percussore.

Premi il grilletto e la pistola fà “click” invece di “Bang”, questo è in sostanza un “misfire”.

Devi continuare a puntare la pistola in una direzione sicura nel caso la cartuccia facesse fuoco un paio di secondi più tardi.

Un “misfire” si verifica quando una cartuccia non si accende dopo che l’innesco è stato colpito dal percussore. In pratica, quando si preme il grilletto di un’arma e si sente un “click” invece del consueto “bang”, ciò indica un mancato fuoco.

Questo può accadere per vari motivi, come problemi con l’innesco della cartuccia, un percussore difettoso, o altre anomalie nell’arma o nella munizione.

Quando si verifica un misfire, è importante seguire alcune procedure di sicurezza essenziali:

  1. Mantenere la Direzione Sicura: Anche dopo un misfire, si deve continuare a puntare l’arma in una direzione sicura. Questo è fondamentale perché a volte può verificarsi un ritardo nell’accensione della cartuccia, causando un tiro inaspettato alcuni secondi dopo.
  2. Attendere: È consigliato attendere alcuni secondi (spesso suggeriti tra i 10 e i 30 secondi) prima di intraprendere ulteriori azioni. Questo tempo di attesa assicura che, in caso di ritardo nell’accensione, l’arma sia ancora diretta in modo sicuro.
  3. Sicurezza dell’Arma: Dopo aver atteso, assicurarsi che l’arma sia messa in sicurezza prima di procedere con l’ispezione o la rimozione della cartuccia difettosa.
  4. Rimozione della Cartuccia: Seguire le procedure appropriate per rimuovere in sicurezza la cartuccia che non si è accesa. Questo può comportare l’azionare il carrello dell’arma o utilizzare altri metodi consigliati per il tipo specifico di arma.
  5. Ispezione e Pulizia: Dopo aver rimosso la cartuccia difettosa, è buona norma ispezionare l’arma per assicurarsi che non ci siano danni e che sia pulita e libera da eventuali ostruzioni prima di continuare a usarla.

La gestione sicura e consapevole di un misfire è un aspetto critico della sicurezza nell’uso delle armi da fuoco.

La formazione e la pratica regolari in queste procedure possono aiutare a prevenire incidenti e garantire una risposta efficace a situazioni potenzialmente pericolose.

Hangfire

Un percettibile ritardo nell’accensione della cartuccia dopo che l’innesco è stato colpito dal percussore.

In pratica tiri il grilletto e la pistola fà “click” invece di “bang”, dopo pochi istanti la pistola spara il colpo.

Hang fire si riferisce a un ritardo imprevisto tra l’innesco di un’arma da fuoco e l’accensione del propellente.

Questo fallimento era molto comune nelle azioni con armi da fuoco che si basavano su vaschette di innesco aperte, a causa della qualità scadente o non sufficiente della polvere da sparo.

Anche le armi da fuoco moderne sono suscettibili anche se il ritardo è solitamente troppo breve per essere notato, ma può essere anche di diversi secondi.

Attenzione a dove si punta l’arma perchè anche se solo sospettato, ogni volta che un’arma da fuoco non spara, ma non ha chiaramente funzionato male, va sempre tenuta puntata verso il bersaglio o una zona sicura.

L’hangfire è una situazione pericolosa nell’uso delle armi da fuoco, caratterizzata da un ritardo percettibile tra il momento in cui il grilletto viene premuto (e l’innesco colpito dal percussore) e l’effettiva accensione della cartuccia. Diversamente da un misfire, dove la cartuccia non si accende affatto, nell’hangfire la cartuccia si accende, ma dopo un ritardo imprevisto.

Questa situazione era più comune in passato con armi da fuoco che utilizzavano vaschette di innesco aperte, dove la qualità o la quantità insufficiente della polvere da sparo poteva causare ritardi.

Tuttavia, anche le armi da fuoco moderne possono essere soggette a hangfires, sebbene questi ritardi siano generalmente troppo brevi per essere notati.

In alcuni casi, tuttavia, il ritardo può estendersi per diversi secondi.

Ecco alcune misure di sicurezza da seguire in caso di hangfire:

  1. Mantenere l’Arma Diretta in Sicurezza: È essenziale continuare a puntare l’arma in una direzione sicura, come verso il bersaglio o in un’area designata per la sicurezza, poiché c’è il rischio che la cartuccia possa sparare dopo un ritardo.
  2. Non Abbassare la Guardia: Anche se si sospetta un hangfire, è importante non abbassare l’arma o considerarla inoffensiva. Il ritardo nell’accensione potrebbe comunque portare al fuoco del colpo.
  3. Tempo di Attesa: Come nel caso di un misfire, si raccomanda di attendere un periodo di tempo (generalmente tra 10 e 30 secondi) prima di intraprendere ulteriori azioni. Questo dà tempo al possibile hangfire di risolversi.
  4. Procedere con Cautela: Dopo aver atteso, se l’arma non ha sparato, procedere con cautela per ispezionare e gestire l’arma, seguendo sempre le procedure di sicurezza appropriate.

L’hangfire richiede un’attenzione particolare e una risposta adeguata per evitare incidenti.

La formazione e la pratica nella gestione di tali situazioni sono cruciali per chi maneggia armi da fuoco.

Queste situazioni enfatizzano l’importanza della consapevolezza costante e del rispetto rigoroso delle norme di sicurezza quando si utilizzano armi da fuoco.

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Sequenza di accensione di una pallottola

La sequenza di accensione delle armi da fuoco moderne inizia con la detonazione di una piccola quantità di esplosivo primario sensibile all’urto in un innesco nelle armi da fuoco a cartuccia.

L’energia rilasciata da questa detonazione ha lo scopo di accendere la carica propellente di polvere da sparo o polvere senza fumo.

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Gli esplosivi primari possono deteriorarsi con il tempo, quindi rilasciano meno energia; e i propellenti danneggiati dall’umidità o dai lubrificanti possono richiedere più energia per accendersi.

Queste condizioni possono ritardare la sequenza di accensione o causare una mancata accensione se l’accensione è completamente impedita.

Mentre una normale sequenza di accensione fa sì che l’arma si scarichi immediatamente quando si preme il grilletto , un tiro sospeso sarà percepito come un clic quando il cane cade seguito dal forte rumore del gas che si espande improvvisamente quando l’arma si scarica.

Il ritardo può essere solo una frazione di secondo o può durare diversi secondi.

Procedure da eseguire

Un tiratore può interpretare il clic iniziale della caduta del cane come un’arma scarica o una mancata accensione.

Un ritardo del tiro sospeso nel tempo di una frazione di secondo può essere abbastanza veloce da correggere quell’errata interpretazione prima che il tiratore intraprenda un’azione inappropriata per ricaricare; ma un ritardo più lungo può consentire al tiratore di muovere l’arma in modo che la volata punti in una direzione diversa (e possibilmente pericolosa), o di aprire l’azione in modo che la cartuccia non sia più confinata.

ATTENZIONE!

  • Una scarica di fuoco imprevista dopo che l’arma è stata spostata dalla posizione di tiro danneggerà tutto ciò che si trova davanti alla volata e le armi da fuoco di grosso calibro possono ferire il tiratore durante il rinculo.
  • Una scarica di fuoco imprevista durante l’apertura dell’azione di carica dell’arma consentirà nel caso di scarica che una parte dell’energia del propellente di far scoppiare il bossolo e possibilmente danneggiare l’arma con il rischio di lesioni al tiratore e alle persone vicine.

La procedura corretta consiste nel tenere l’arma puntata su un bersaglio sicuro per trenta secondi, quindi rimuovere il colpo.

Questa regola di solito non viene seguita in combattimento ma ha un senso perchè il rischio maggiore è quella di essere senza un’arma funzionante durante un conflitto a fuoco.

Squib Load / Squib Round

Anche questo malfunzionamento è causato da una cartuccia difettosa – di solito la quantità di polvere immessa nella cartuccia è insufficiente o assente.

Questa svilupperà una pressione o una velocità di molto inferiore al normale .

A meno che non sia la tua primissima volta, capirai subito se hai avuto uno SQUIB LOAD, perchè la pistola farà “POOF” invece di “BANG”.

Uno SQUIB LOAD è niente altro che una cartuccia che non ha abbastanza forza/energia da spingere la palla fuori dalla canna.

In molti casi la palla rimane “piantata” nella parte centrale della canna.

Un squib load , noto anche come squib round , pop and no kick , o semplicemente squib , è un malfunzionamento di un’arma da fuoco in cui un proiettile sparato non ha abbastanza forza dietro di sé per uscire dalla canna e quindi rimane bloccato.

Questo tipo di malfunzionamento può essere estremamente pericoloso, in quanto non notare che il proiettile è rimasto bloccato nella canna può provocare un altro colpo che viene sparato direttamente nella canna ostruita, con conseguente danneggiamento dell’integrità strutturale dell’arma, se non addirittura l’esplosione dell’arma in mano con un potenziale ferimento dell’utilizzatore.

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Causa dello Squib Load

I colpi di squib sono possibili in tutte le armi da fuoco soprattutto se effettui la ricarica delle pallottole da solo o fai dei test o usi polveri scadenti, tools di ricarica di bassa qualità, ecc..

Nella maggior parte dei casi sono causati da negligenza nel processo di caricamento della polvere (caricamento della polvere insufficiente o assente) o dall’incapacità del primer di accendere la polvere.

In caso di assenza di polvere da sparo nella cartuccia, l’innesco, quando viene colpito, produce una forza appena sufficiente a spingere il proiettile nella canna, ma non oltre.

I colpi successivi si accumuleranno nella canna di in un’arma molto robusta o ne distruggeranno una più debole.

Sebbene ciò si verifichi più spesso a causa del caricamento manuale di pallottole da parte di utenti poco esperti, è noto che il fenomeno degli squib si verificano anche in rinomati marchi di produttori di pallottole.

Altre cause includono proiettili deformati e il tentativo di sparare un proiettile leggermente troppo grande per la canna.

Entrambi questi scenari comportano una serie di guasti anche catastrofici per l’arma e la sicurezza dell’utente o dell’operatore.

Un’arma che è stata sottoposta all’abuso di un proiettile bloccato e poi ne è stata sparata un’altra, mostrerà un leggero rigonfiamento nella canna nel punto in cui si trovava il proiettile bloccato originale (a condizione che l’arma sopravviva).

Questo rigonfiamento a volte si presenta come un anello attorno alla canna o può essere rilevato facendo scorrere le dita lungo la canna per verificare che ciò accada nel caso in cui non si vedesse alcun anello.

Un proiettile bloccato nella posizione n. 1 impedirà la cameratura di un altro colpo (freccia nera).

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Un proiettile bloccato nella posizione n. 2 consentirà di camerare un altro colpo (freccia rossa) ed è il più pericoloso.

Diagnosi dello Squib Load

I segni che si è verificato uno squib includono:

  • Rumore di scarico molto più silenzioso e insolito.
  • Carichi di polvere più piccoli o vuoti, combinati con l’eco della scarica dell’iniettore nell’involucro o nella canna, producono un rumore insolito.
  • Questo rumore è spesso chiamato “ping” o “pop”, piuttosto che il previsto “bang” di uno scatto standard.
  • Forza di rinculo più leggera o inesistente.
  • Una forza inferiore sul proiettile, insufficiente per liberare la canna, si traduce in una forza di rinculo inferiore, che può essere completamente assorbita dai meccanismi di rinculo dell’arma.
  • Scarico dalla luce di espulsione o dal traferro del cilindro, invece che dalla canna.
  • L’innesco e l’eventuale polvere bruciata producono fumo, inferiore a una carica standard, che non può essere scaricato normalmente attraverso la canna.
  • Mancato ciclo dell’azione (nelle armi da fuoco automatiche o semiautomatiche).

I progetti di armi semi automatiche azionate da rinculo, contraccolpo e contraccolpo si basano sulla forza di rinculo per espellere l’involucro esaurito e passare al colpo successivo.

Una forza di rinculo più leggera potrebbe non essere sufficiente per eseguire il ciclo dell’azione.

Allo stesso modo, le armi da fuoco a gas possono avere un volume di gas insufficiente per far funzionare l’arma.

I carichi di Squib sono indicati anche come “pop and no kick“, in riconoscimento dei sintomi/segni che ti ho elencato sopra.

Perciò quando spari con la tua pistola in gara o in allenamento e senti un suono “anomalo” dello sparo, fermati immediatamente e non procedere con il “Tap-Rack-Bang”.

Scarica la pistola e procedi con il controllo della canna per accertarti che questa sia libera.

Puoi usare un’astina con un martello per spingere fuori la palla dalla canna.

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Tap Rack Bang Questa è una situazione di pericolo che non va sottovalutata perchè sparare un ulteriore colpo potrebbe:

  • distruggere la pistola
  • provocare gravi lesioni al tiratore o alle persone nelle vicinanze

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Quindi se hai uno SQUIB Load/Round – STOP!! FERMO!! ALLARME ROSSO!

Controlla la pistola e se è il caso, togli la palla dalla canna, se non sei un esperto chiedi aiuto al Safety Officer o consulta un tiratore esperto.

Attenzione non sparare nemmeno un colpo perchè sta per esploderti l’arma in mano!

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight Sport

Tap Rack Bang Drill Fighting Tips - Street Fight Mentality & Fight SportConclusioni

TAP-RACK-BACK è una soluzione rapida ed efficace per eliminare semplici fermi, come stove pipes, missed empty cases, failure to feed, light strikes, etc.

Ricordati di fare attenzione se quando si rilascia la guida sulla cremagliera e si nota che la guida non è completamente bloccata o è “corto”, allora potresti avere una doppia alimentazione.

Bloccare il carrello all’indietro, osservare l’inceppamento nella camera, rilasciare il caricatore, eliminare il colpo e ripristinare il caricatore.

Stay Tuned!

Street Fight Mentality

Andrea
Andreahttp://expertfightingtips.com
Con una passione per la difesa personale e gli sport da combattimento, mi distinguo come praticante e fervente cultore e ricercatore sulle metodologie di allenamento e strategie di combattimento. La mia esperienza abbraccia un vasto panorama di discipline: dal dinamismo del Boxing alla precisione del Muay Thai, dalla tecnica del Brazilian Jiu-Jitsu all'energia del Grappling, dal Combat Submission Wrestling (CSW) all'intensità del Mixed Martial Arts (MMA). Non solo insegno, ma vivo la filosofia di queste arti, affinando costantemente metodi e programmi di allenamento che trascendono il convenzionale. La mia essenza si riflette nell'autodifesa: Filipino Martial Arts (FMA), Dirty Boxing, Silat, l'efficacia del Jeet Kune Do & Kali, l'arte della scherma con coltelli e bastoni, e la tattica delle armi da fuoco. Incarno la filosofia "Street Fight Mentality", un approccio senza fronzoli, diretto e strategico, unito a un "State Of Love And Trust" che bilancia l'intensità con la serenità. Oltre al tatami, la mia curiosità e competenza si spingono verso orizzonti diversi: un blogger professionista con la penna sempre pronta, un bassista dal groove inconfondibile e un artigiano del coltello, dove ogni lama è un racconto di tradizione e innovazione. Questa sinfonia di abilità non solo definisce la mia identità professionale, ma dipinge il ritratto di un individuo che nella diversità trova la sua unica e inconfondibile voce e visione. Street Fight Mentality & Fight Sport! Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SELF DEFENCE

FIGHT SPORT

Popular Articles

error: Content is protected !!